Auto

Salone di Ginevra 2020 ufficialmente cancellato a causa del Coronavirus

Il governo svizzero ha bloccato ufficialmente tutti gli eventi pubblici con più di 1000 partecipanti fino al 15 marzo: questo ovviamente va ad influire sul Salone di Ginevra, che adesso è stato ufficialmente cancellato. Ecco a voi il comunicato ufficiale:

La novantesima edizione del Salone di Ginevra, che avrebbe dovuto accogliere la stampa dal prossimo lunedì e il pubblico dal 5 al 15 marzo 2020, non avverrà. Questa decisione proviene dal Consiglio Federale del 28 febbraio 2020 che ha bloccato gli eventi con più di 1000 partecipanti fino al 15 marzo 2020. La decisione arriva 3 giorni prima l’apertura della fiera ai media.

Gli organizzatori accettano la decisione, e Maurice Turrettini, presidente del consiglio dei fondatori, afferma:

“Ci dispiace molto, ma la salute dei partecipanti è la nostra priorità e quella degli espositori. Questa è una causa di forza maggiore, oltre che una perdita per quegli espositori che hanno investito nell’evento. Comunque, siamo convinti che capiranno questa decisione.”

Alcuni giorni prima dell’apertura dell’evento, la costruzione degli stand è quasi completa. Una settimana fa, durante una conferenza stampa che annunciava l’edizione del 2020, non c’era nessuna informazione che suggerisse questo risultato. La situazione è cambiata quando è apparso il primo infetto di Coronavirus in Svizzera, obbligando il consiglio federale ad attuare l’ingiunzione del 28 febbraio. L’evento, di conseguenza, è cancellato.

Nel frattempo avverrà lo smantellamento delle strutture dell’evento. Le conseguenze finanziarie di tutti i coinvolti nell’evento sono ingenti e dovranno essere sistemate nelle prossime settimane. Una cosa è certa: i biglietti già comprati dai visitatori verranno rimborsati. Informazioni su questo verranno rivelate il prima possibile, tramite il sito.

Ora non sappiamo come le cose evolverarnno: probabilmente alcuni brand organizzeranno eventi personali per presentare le loro auto, visto che pare improbabile un blocco persino nella corsa all’inseguimento del proprio business plan. L’unica nota positiva può essere trovata nell’insuccesso stesso di questa edizione di Ginevra: a differenza delle precedenti, infatti, stavolta molti brand avevano deciso di non partecipare. Parliamo di Citroën, Ford, Jaguar, Lamborghini, Land Rover, Mini, Mitsubishi, Nissan, Opel, Peugeot, Subaru, Tesla  e Volvo.