Ibride e Elettriche

Stellantis, a breve nuova gamma di veicoli commerciali a idrogeno

Il processo di transizione verso una mobilità sostenibile sembra ormai essere tra gli obiettivi principali del gruppo Stellantis. Il gruppo Stellantis ha colto l’occasione per annunciare i piani futuri in una recente conferenza stampa, sottolineando come la società voglia investire anche in tecnologie di celle a combustibile con alimentazione a idrogeno.

Lo sviluppo di nuove tecnologie che possano offrire una maggiore autonomia, contribuendo alla riduzione delle emissioni di CO2, rientrano dunque nella strategia futura del gruppo automobilistico. Secondo quanto dichiarato, i primi mezzi a giungere sul mercato con questa tecnologia saranno i veicoli commerciali leggeri di segmento C, ovvero Peugeot ExpertCitroën Jumpy e Opel Vivaro.

Nonostante il sistema fuel cell a idrogeno non sia una novità nel mondo delle quattro ruote, lo è per la produzione dei marchi appartenenti al gruppo Stellantis. Non casualmente, il progetto nasce anche grazie alla collaborazione con le aziende di settore Symbio e Faurecia, con quest’ultima che fornisce i tre serbatoi per l’idrogeno con una capacità totale di 4,4 kg a una pressione di 700 bar. L’implementazione sotto al pavimento consentirà, di conseguenza, di avere una capienza totale del mezzo.

La soluzione adottata punta a garantire i vantaggi legati all’adozione dell’idrogeno, tra cui elevata autonomia e velocità di rifornimento. A rendere particolarmente interessante il sistema, è la sua progettazione creata per adattarsi alle necessità di carico e portata dei furgoni. Il sistema di celle a combustibile a idrogeno di Stellantis per furgoni è costituito da un motore elettrico con potenza di 136 CV e 260 Nm di coppia massima, una batteria agli ioni di litio da 10,5 kWh e, come accennato, da tre serbatoi in cui possono essere immagazzinati fino a 4,4 kg di idrogeno.

Le premesse, stabilite dal gruppo Stellantis, ci permettono di avere un’idea piuttosto chiara di come saranno i nuovi veicoli a idrogeno che troveremo nelle concessionarie, con uno stesso volume di carico e capacità di carico delle versioni con motore a combustione interna, e un rifornimento in tre minutiautonomia superiore ai 400 km (ciclo WLTP).

Citroën, Opel e Peugeot saranno pertanto i protagonisti di questa tecnologia con le prime consegne previste per fine 2021, ma non si esclude che la tecnologia fuel cell possa arrivare anche sui furgoni di altri brand del gruppo.

Il caricabatteria universale USB per il vostro smartphone è disponibile su Amazon.