Auto

Tesla Full Self-Driving v9.0 sta arrivando, e ci lascerà senza parole

Elon Musk ha parlato ancora di Full Self-Driving, il software di guida autonoma in sviluppo da parte di Tesla. Secondo quanto detto pubblicamente su Twitter, la prossima versione della Beta del software FSD sarà rilasciata tra un paio di settimane – alla ristretta cerchia di clienti e dipendenti composta da poche migliaia di persone – e le novità introdotte lasceranno tutti senza parole.

Il discorso della guida autonoma è sempre più caldo e attuale: ad oggi, non la si può ancora definire guida autonoma perché il pilota deve stare seduto al posto di guida (anche se sappiamo quanto sia facile eludere questo passaggio) e deve essere nelle condizioni di riprendere il controllo del veicolo in qualunque momento. Ciò nonostante, Tesla sostiene che la versione 9 di Full Self-Driving sarà perfettamente in grado di portare l’auto da punto A a punto B senza nessun tipo di intervento da parte del pilota, attraversando anche incroci e gestendo tutte le normali situazioni di traffico.

Negli ultimi mesi Musk ha parlato spesso di questa nuova versione del software FSD, confermando a più riprese come sia stato abbandonato l’utilizzo di radar, per passare a un sistema che si basa interamente su videocamere, e quindi su un computer che “vede” effettivamente la strada. Questo aggiornamento rappresenta uno step molto importante per Tesla e per il futuro di FSD: la casa americana sta lentamente cercando di dimostrare alle autorità competenti che la guida gestita da un computer è più sicura di quella di un umano.

Dopo diversi rinvii, l’aggiornamento sembra essere pronto, mancano solo alcuni aspetti burocratici da gestire prima di poter rilasciare l’aggiornamento al primo gruppo di tester: il rilascio ufficiale dovrebbe invece avvenire non prima del mese di giugno, dopo che Tesla avrà raccolto una quantità di dati sufficienti per valutare la bontà dell’aggiornamento.

Le parole di Elon, in ogni caso, non lasciano spazio a dubbi: “FSD Beta V9.0 will blow your mind”.