Auto

Woven City, Toyota annuncia la partnership con Eneos per testare tecnologie a idrogeno

Toyota ha recentemente presentato l’esclusiva e innovativa idea che vede come protagonista una futuristica città da circa 2000 abitanti, completamente alimentata dall’idrogeno. Costruita ai piedi del monte Fuji, la Toyota Woven City sarà un vero e proprio ecosistema urbano carbon neutral: un’intera città che si estenderà su un’area di 70 ettari destinata ad accogliere tantissime innovazioni in tema di mobilità, connettività, ma anche di robotica ed intelligenza artificiale.

La casa automobilistica Toyota grazie alla collaborazione con Eneos Corporation, ed insieme alla Holding Woven Planet, punta alla realizzazione di una serie di test necessari per analizzare la catena di approvvigionamento dell’idrogeno, partendo dalla produzione per giungere alla distribuzione e all’utilizzo stesso. Le due società si impegneranno dunque in un dettagliato studio relativo alla fattibilità di un consumo di massa a impatto zero dell’idrogeno. Non a caso, la società giapponese considera l’idrogeno una risorsa fondamentale per il futuro, tanto che ha deciso di adottare differenti tecnologie legate a questo vettore energetico per varie categorie di mezzi di trasporto.

In qualità di principale azienda energetica integrata del Giappone, ENEOS ha dimostrato la sua preziosa esperienza in tutti i processi vitali dalla produzione di idrogeno alle vendite e siamo fiduciosi che abbiano la prospettiva olistica di cui abbiamo bisogno per il successo. Per realizzare una società basata sull’idrogeno, oltre all’evoluzione delle singole tecnologie, è essenziale integrare perfettamente tutti i processi di produzione, consegna e utilizzo, ha dichiarato Akio Toyoda, presidente e CEO di Toyota Motor Corporation.

Grazie alla partnership con Eneos l’innovativo progetto della Woven City ideato dall’azienda giapponese non potrà che essere attentamente studiato, unendo le rispettive competenze per valutare benefici e criticità nell’utilizzo dell’idrogeno sia per la mobilità che per l’approvvigionamento energetico. I prossimi obiettivi preposti sembrerebbero dunque essere quelli costruire e gestire un’apposita stazione di rifornimento nelle vicinanze di Woven City, congiuntamente alla produzione di idrogeno green cosi da poter rifornire la città mediante l’utilizzo di generatori fissi di celle a combustibile che la società giapponese Toyota installerà all’interno della medesima città. Non manca tuttavia, l’intenzione di promuovere in futuro l’utilizzo della mobilità fuel cell anche per la logistica presente all’interno e nelle zone limitrofe della città.

La definizione di apposita unità di base relativa alla domanda di idrogeno per la logistica non potranno che essere incluse tra le priorità di Toyota, cosi come la creazione di un sistema di gestione adeguato, fondamentale per congiungere domanda e offerta. Infine, condurre ricerche avanzate sull’approvvigionamento di idrogeno all’interno di Woven City non potrà che portare ad una totale ottimizzazione del funzionamento complessivo della città.

Il funzionamento della stazione di rifornimento di idrogeno che sarà costruita da ENEOS dovrebbe iniziare entro la fine dell’anno finanziario 2023, e Toyota prevede di introdurre veicoli commerciali a celle a combustibile, generatori di energia stazionari a celle a combustibile e altre apparecchiature in successione. Crediamo che l’energia dell’idrogeno giocherà un ruolo fondamentale nella realizzazione della neutralità del carbonio su scala globale. Lavorando insieme a Toyota per esplorare appieno il potenziale dell’idrogeno, crediamo di poter dare un contributo significativo alla creazione di nuovi stili di vita basati sull’idrogeno, ha commentato Katsuyuki Ota, presidente di Eneos.

La cover portachiavi Toyota è disponibile su Amazon ad un prezzo scontato.