Cinema e Serie TV

Ant-Man and the Wasp: Quantumania, nuovi dettagli su Kang il Conquistatore

Thanos potrebbe essere sparito con Avengers: Endgame, ma il Marvel Cinematic Universe è tutt’altro che finito e restano tanti altri iconici cattivi dei fumetti. Tra questi vi è Kang il Conquistatore che si mostrerà nell’MCU nel 2023 con Jonathan Majors che interpreterà il cattivo in Ant-Man and the Wasp: Quantumania.

Ant-Man and the Wasp: Quantumania

I commenti di Paul Rudd e Jonathan Majors

Majors ha fatto il suo debutto nel MCU in Loki, interpretando un personaggio chiamato Colui Che Rimane, una variante di Kang. La versione del personaggio in Loki era giocosa ed eccentrica, ma ci sono buone probabilità che la sua interpretazione di Kang nel film sia decisamente differente. Recentemente, infatti, sono iniziati i lavori per il nuovo film di Ant-Man e Majors sta attivamente dando vita a Kang. Ecco, pertanto, le prime parole di Paul Rudd, l’attore di Ant-Man, a Variety:

“Ho amato tutto ciò che ha fatto, e vedo cosa sta facendo in questa occasione, e ne sono stordito. È davvero divertente portare nuove persone nella famiglia e l’entusiasmo che le persone hanno è palpabile”.

In Ant-Man and the Wasp: Quantumania Kang sarà deciso a conquistare il tempo e lo spazio. L’idea delle varianti, tuttavia, consente a Majors di attingere a più ruoli diversi mentre in realtà interpreterà solo un personaggio.

Ant-Man and the Wasp: Quantumania

Durante un’intervista, Majors ha parlato di come ha interpretato Colui Che Rimane:

“Ho messo in mostra l’archetipo del mago e cosa gli succede quando si annoia e diventa un imbroglione. Penso che quando incontriamo Colui Che Rimane sia al confine di queste due cose. Non sai davvero dove si trova e penso che l’ambiguità di ciò è una delle cose più malvagie. Colui Che Rimane ha vissuto per sempre. Una delle grandi cose che ho avuto modo di sperimentare con il nostro costumista è che ogni pezzo che abbiamo deciso proveniva da un posto diverso. Il mantello che indossavo era dell’era vittoriana. Le scarpe erano di Gengis Khan. I pantaloni della Mongolia, ecc. Devi solo mescolarli e abbinarli insieme e informano il personaggio”.

L’attore, però, ha anche parlato del lavoro con Paul Rudd, Evangeline Lilly e del rapporto con la Ant-Man family:

“Beh, è una sceneggiatura diversa scritta da sceneggiatori differenti. Lo stiamo girando anche in un paese diverso, quindi c’è anche quest’altro elemento. E sai, Colui Che Rimane è nel mondo ora, quindi sappiamo tanto su di lui. In Loki abbiamo visto 40 minuti del personaggio che mi hanno aiutato a raccontare una storia che adesso ha un’altra rappresentazione, un altro campo da gioco con più giocatori. Non si tratta più dell’incredibile Tom Hiddleston, ma questa volta ho a che fare con Paul Rudd ed Evangeline Lilly e personaggi del calibro della Ant-Man family. È un mondo completamente diverso”.

Ant-Man and the Wasp: Quantumania arriverà nelle sale a febbraio del 2023 e sarà diretto ancora una volta da Peyton Reed, che era stato già il regista dei primi due film (che potete recuperare su Amazon).