Cinema e Serie TV

Bojack Horseman: l’autore parla di cosa lo ha reso orgoglioso

Il creatore di Bojack Horseman Raphael Bob-Waksberg, dopo la conclusione della serie targata Netflix avvenuta questo Gennaio, si è espresso su ciò che veramente lo rende orgoglioso della serie che ha creato nel 2014. Si potrebbe pensare che il principale motivo d’orgoglio sia il successo riscosso dalla serie o di come, a quasi un anno dalla conclusione, media e fan ancora ne parlino.

Bob-Waksberg

Ma ciò che Raphael Bob-Waksberg considera davvero soddisfacente è il sentire i propri fan affermare come lo spettacolo gli abbia dato l’ispirazione ad esprimere i loro sentimenti in maniera più aperta e diretta. Bojack Horseman è uno show su come e quanto le persone possano essere danneggiate e per i fan è diventato un modo di indagare i propri sentimenti e le proprie problematiche. Durante un’intervista con il canale YouTube Gold Derby (che potete trovare a questo link), nella serie di video dedicate agli Emmy Awards, l’autore ha spiegato come non si stancherebbe mai di ascoltare questi racconti in prima persona e come ritenga che questi siano l’impronta migliore che uno spettacolo su un cavallo antropomorfo possa lasciare nel paesaggio della cultura Pop.

“Penso che la cosa di cui sono più orgoglioso di Bojack Horseman, e questo mi ha colto di sorpresa, non mi ero reso conto che questo sarebbe potuto essere un sottoprodotto dello show, sia l’effetto che ha avuto sulle persone. Il modo in cui ha aiutato le persone a parlare dei propri sentimenti con i propri cari o forse con il proprio terapista. I modi in cui lo spettacolo ha incoraggiato i fan ad ottenere aiuto per i loro problemi. A sentirsi meno soli. Il modo che ha avuto di dare loro un linguaggio per esprimere i loro sentimenti, sentimenti che forse hanno pensato di vivere solo loro. È una cosa di cui sono davvero orgoglioso, ma è questo che mi rende davvero più felice, quando incontro i fan e mi dicono: Grazie. Il tuo show mi ha dato un modo per parlare di qualcosa che stavo passando e di cui non sapevo parlare. Ne traggo immenso piacere e orgoglio.”

Quando ha iniziato la scrittura della sesta stagione Bob-Waksberg sapeva che quella sarebbe stata l’ultima stagione dello show e, anche se in un primo momento ha cercato di invogliare Netflix a prolungare la serie, ha dichiarato di essere contento di non aver esplorato ogni singolo evento nella serie. Le sei stagioni, 77 episodi in tutto, sono attualmente disponibili su Netflix.

Trovate il libro di approfondimento su Bojack Horseman a questo link