Giochi in scatola

Monopoly Edizione Pizza: la recensione

Monopoly Edizione Pizza
Editore
Hasbro
N° Giocatori
2-4
Età consigliata
8+
Durata Media
60 min

Monopoly Edizione Pizza di Hasbro porta proprietà ed imprevisti sul tavolo da gioco “apparecchiando” il tutto a tema culinario con ingredienti e ricette tipiche delle migliori pizzerie d’Italia (niente pizza all’ananas per intenderci). Le tipiche vie cittadine sono sostituite da varie tipologie di pizze mentre rimangono sul tabellone gli storici Imprevisti e Probabilità unite all’immancabile prigione che tutti i giocatori di Monopoly del mondo sono abituati a trovare.

Monopoly Edizione Pizza: i materiali

Il primo elemento che colpisce vedendo la confezione di Monopoly Edizione Pizza è sicuramente la peculiare scatola che contiene il gioco. Realizzata in cartone e con la tipica foggia ed apertura di un contenitore per pizze d’asporto lascia piacevolmente sorpresi una volta sollevato il coperchio grazie all’originale idea di inserire come primo elemento visibile all’interno un foglio rappresentante una vera e propria pizza fumante. Caratterizzati anche i classici soldi del Monopoly oltre a pedine e carte, nessuna peculiarità per quanto riguardano invece i dadi da 6 inclusi nella confezione. Chiudono la dotazione dei “tranci” di pizza in cartone che vengono utilizzati per una regola peculiare di questa edizione di Monopoly. Segnaliamo la presenza di frasi e slogan legati agli ingredienti delle pizze riportati sia sulle carte “proprietà” sia su imprevisti e probabilità che trasmettono bene il feeling dell’ambientazione proposta.

Pedine a tema

Nella confezione spiccano sicuramente le pedine messe a disposizione realizzate in una lega mi metallo leggero con effetto “metallizzato” come ormai da tradizione per le edizioni speciali del gioco. Sono disponibili sei pedine in Monopoly Edizione Pizza, alcune particolarmente ispirate, altre leggermente più anonime e lontane dal tema del gioco ovvero: una motorino per consegne, un pizzaiolo, una grattugia,  una pizza al tegame, un taglia pizza ed un salino.

Regolamento “speciale”

Monopoly Edizione Pizza propone alcune differenze rispetto alla versione classica del gioco. Innanzitutto al posto delle proprietà da comprare unite a case e alberghi da costruire in questa edizione le caselle presenti sul tabellone sono rappresentate dai gusti delle pizze (margherita, melanzane, peperoni, ecc.) e le partite hanno una durata decisamente più limitata non superando quasi mai l’ora di gioco.

La dinamica di gioco rimane quella classica del Monopoly con da due a sei giocatori che si sfidano a “fare più punti”. Il movimento sul tabellone è legato al tiro di dado che determina di quante caselle una pedina si deve spostare. Determinata la casella di arrivo si potranno eseguire varie azioni in base alla situazione in cui ci si trova. Se la casella contiene una pizza ancora non acquistata da altri giocatori si potrà entrarne in possesso pagandone il costo alla banca. Se la pizza è già di proprietà di qualcuno si dovrà pagare il “Costo per l’assaggio”, ovvero sia il giocatore di turno che il proprietario della pizza dovranno pescare un tassello “trancio” e metterlo da parte. A fine partita ogni fetta di pizza accumulata potrà dare un bonus o un malus al punteggio realizzato in base al valore “segreto” riportato sul segnalino.

Nel girare per il tabellone si potrà infine incappare nei classici imprevisti e probabilità che potranno avere sia effetti positivi che negativi su uno o più giocatori. Nel comprare pizze si dovrà infine tentare di accumularne il più possibile dello stesso colore in quanto per ogni elemento appartenente ad una categoria posseduto a fine partita si otterranno dei bonus in quanto si sarà riusciti a completare una ricetta speciale per realizzare la migliore pizza possibile.

Il gioco termina quando tutte le caselle Pizza saranno state acquistate ed il giocatore con il maggior numero di pizze in suo possesso risulterà il vincitore al netto del conteggio dei bonus “fetta” e degli abbinamenti di colore realizzati.

Prodotto adatto a

Monopoly Edizione Pizza è sicuramente un prodotto consigliato ai collezionisti di prodotti Monopoly ed a chi vuole regalare un gioco in scatola classico a qualche amico o parente collezionista ed amante del brand Monopoly. Può essere un buon acquisto in caso di regalo ad una persona che non ha mai giocato a questo gioco per avvicinarlo al prodotto facendo leva sulla confezione accattivante ed il tema insolito sicuramente più interessante delle classiche vie cittadine, ferrovie e contratti.

Conclusioni

Monopoly Edizione Pizza si rivela come una versione semplifica del classico Monopoly senza proprietà da comprare, aste o case e alberghi da costruire. Si tratta quindi di un “grande classico” rivestito con una grafica dedicata al tema pizza e caratterizzato da una durata di gioco limitata e sicuramente più appetibile per un prodotto di questo tipo rispetto al gioco originale. In massimo un ora di tiri di dadi e collezione di carte si arriverà a fine partita con un vincitore sicuro. L’introduzione delle “fette di pizza” che assegnano dei punteggi randomici introducono un ulteriore elemento di casualità alla meccanica di gioco rispetto al classico tiro con il dato, fattore questo che potrebbe non piacere a tutti i giocatori.

Monopoly Edizione Pizza

In Monopoly Pizza, i giocatori si muovono sul tabellone cercando di acquistare il maggior numero di tipi di pizza possibile: dai tradizionali salame piccante e spinaci ai funghi. Invece di comprare proprietà, i giocatori puntano a raccogliere un set di colore, che corrisponde a un tipo di pizza come amore vegetariano, pollo alla griglia o addirittura maccheroni e formaggio. Si combina un set completo di gusti per creare una nuova pizza e quelle carte hanno un valore più alto alla fine del gioco.

Verdetto

Monopoly Edizione Pizza è un gioco dedicato innanzitutto ai collezionisti ed amanti del brand Monopoly. La meccanica di gioco risulta essere quella del Monopoly classico semplificata rimuovendo tutta la parte di aste e costruzione di case ed alberghi. Per un neofita del genere può risultare una buona alternativa al gioco classico anche per la durata limitata di una partita che si assesta in massimo 60 minuti. Sicuramente un must have per i collezionisti ed un regalo particolare da fare a qualche amico non esperto di giochi in scatola.

Pro

- Confezione accattivante
- Materiali esclusivi
- Ottima caratterizzazione sul tema proposto

Contro

- Maggiore alea rispetto al gioco classico
- Nessuna reale innovazione nella meccanica