Libri e Fumetti

Oscura Ossessione, la recensione del nuovo dark gothic di Gianfranco Staltari

Cosa è disposto a fare un uomo per soddisfare le proprie ambizioni? Da secoli la filosofia si interroga su questi termini, ma la risposta resta sempre ambigua e, qualche volta, sconfina in territori che mai avremmo pensato, come quelli dell’orrore immaginato da Gianfranco Staltari e reso nelle tavole di Paolo Massagli in Oscura Ossessione. La nuova graphic novel pubblicata da Cut-Up Publishing, ha un approccio diverso dai classicismi dell’horror, con un’accezione che volge su una chiave quasi parabòlica in un fantasy che nessuno si aspetta. Voi cosa desiderate di più al mondo e cosa siete disposti a fare per ottenerlo?

Oscura Ossessione e il desiderio degli uomini

Gianfranco Staltari, prima di essere uno scrittore, ha dimostrato di essere un amante del suo stesso genere come giornalista e curatore di Horror Magazine. Ha pubblicato la serie Shapeshifter, l’antologia a fumetti Schegge, il racconto Il signore degli insetti e il saggio Ed & Lorraine Warren per Cut-Up Publishing previsto per il 30 giugno che farà la gioia di tutti i fan della saga cinematografica di Conjuring. Ma scopriamo insieme cosa ci riserva la nuova graphic novel di Oscura Ossessione.

Oscura Ossessione - recensione

È notte nella fiabesca cittadina medievale di Midian. Non sappiamo esattamente quando si svolgono gli eventi narrati, ma sappiamo per certo le intenzioni di Vincent Zardi, che sta per compiere un incantesimo che gli cambierà la vita. Lui è un giovane messo all’angolo dalla famiglia e dalle donne che lo hanno sempre deriso dal punto di vista sessuale, un affronto quest’ultimo che gli ha provocato una profonda ossessione e un malessere che lo aveva condannato a vita. Come tutti i suoi coetanei, Vincent vorrebbe avere successo con le donne, anzi molto di più ed è disposto a fare qualunque cosa per cambiare radicalmente la sua esistenza.

Perfino un patto col demonio.

Dopo tante ricerche, Vincent trova un antico testo che gli consente di evocare il demone Azazel, uno degli angeli caduti che in cambio della sua anima può dargli ciò che ha sempre desiderato. Così Vincent si fa trascinare dai suoi desideri carnali in una spirale fatta da conquiste e omicidi delle donne che ha sempre voluto. Ma quando incontra la bellissima Cassandra, non riesce ad accorgersi che anche lei nasconde un terribile segreto.

 

“Un uomo non è infelice perché ha dell’ambizione, ma perché ne è divorato.”  —  Charles Louis Montesquieu

 

Il nuovo gotico

Leggendo Oscura Ossessione, ci siamo sorpresi di come l’autore sia riuscito a mescolare elementi dell’archetipo medievale con quelli dei nostri giorni, facendo apparire il tutto con la massima naturalezza, senza dover mai evidenziare le diversità del tempo. Un’autentica storia senza tempo.Vincent incarna la disperazione degli uomini risultando un vinto nella vicenda narrata. Vinto dalle sue ambizioni che non ha saputo controllare, dai demoni che presto o dopo presentano un conto salatissimo da pagare, ma anche da chi, come lui, in netta contrapposizione persegue altrettanti folli fini. Ma non saremo noi a rovinarvi l’inevitabile, ma sorprendente epilogo di questa storia.

Oscura Ossessione - recensione
Oscura Ossessione - recensione

La storia immaginata da Staltari è un neo-fantasy, appena dai contorni dark-horror, che infrange le regole della narrativa grazie a una storia breve, senza tempo, ma di fortissimo impatto e completa a suo modo. Tuttavia, siamo convinti che le gesta di Vincent e Cassandra meritassero maggiore spazio. Speriamo quindi in un possibile seguito. Personaggi e atmosfere neogotiche che sono rese con grande maestria nelle tavole di Paolo Massagli. Il disegnatore lucchese riprende il suo tratto leggero, fine e caratteristico che si sposa benissimo con i personaggi sensuali immaginati da Staltari. Un lavoro eccelso che possiamo ammirare in tutto il suo splendore anche nella gallery finale del volume.

L’edizione curata da Cut-Up Publishing è un pregevole cartonato di 64 pagine, curato in ogni minimo dettaglio, con pagine brunite che lasciano spazio alla storia e al tratto chiaro dei disegni di Massagli, per poi culminare con la postfazione di Stefano “El Brujo” Fantelli che cura questo primo numero della collana Ecate. Un volume che non deluderà di certo gli amanti del genere dark-gothic.

Rifacendoci al ponte antico-moderno ricreato da Staltari, vi consigliamo l’ascolto di Lacrymosa degli Evanescence tratto dall’album The Open Door. E fate sempre attenzione a ciò che desiderate e a come pensate di ottenerlo.

Oscura Ossessione


Oscura Ossessione è la graphic novel di Gianfranco Staltari che infrange le regole della narrativa classica. La storia di Vincent è senza tempo e senza freni inibitori, pur conservando una visione artisticamente pudica. Il desiderio di rivalsa è più forte di ogni cosa e i mezzi per ottenere ciò che si desidera superano di gran lunga anche il valore della propria anima che viene venduta al demone Azazel. Vincent ottiene tutte le donne che ha sempre voluto, ma la sua vita cambierà proprio per mano di una di esse. Un dark-fantasy in piena regola che incanta grazie anche alle tavole di Paolo Massagli. L’edizione di Cut-Up è sempre di grande pregio, con un cartonato che soddisferà anche i palati più esigenti. Avremmo solo voluto leggerne di più…

Pro

  • Un nuovo approccio dark-fantasy che comunica una moderna parabola;
  • Le tavole di Massagli sono spettacolo puro.
  • Edizione cartonata molto ben curata nei dettagli.

Contro

  • La storia è un po’ troppo breve… avremmo voluto leggerne di più.