Tom's Hardware Italia
Giochi in scatola

Rolling Ranch: recensione, il Roll’n’Write campagnolo

Autore
Jordy Adams e Weberson Santiago
Editore
GateonGames
N° Giocatori
2 -20
Età consigliata
14+
Durata Media
20 minuti

Gate On Games porta in italiano Rollng Ranch: un roll’n’write per Cowboy e Cowgirl di ogni età per ricostruire il ranch con un pizzico di fortuna.

Rolling Ranch fa parte di quella nuova, inesplorata ed interessantissima tipologia di giochi da tavolo che sta sbocciando tra le varie case editrici: i roll’n’write. Veloci ed immediati sono il mix perfetto tra il saper combinare al meglio strategia e semplice fortuna, riuscendo in una manciata di minuti a coinvolgere e far divertire anche un elevato numero di giocatori contemporaneamente.

In Rolling Ranch i giocatori vestiranno i panni di un allevatore che, dopo un terribile uragano, si ritrova con il suo ranch completamente distrutto e gli animali dispersi ai quattro venti; la sfida proposta dal titolo sarà quella ricostruire il tutto nel minor tempo possibile ma soprattutto farlo meglio dei propri avversari.

rolling ranch

Rimboccatevi le maniche!

Staccionate cadute a terra, magazzino distrutto e serre divelte: questa è la situazione in Rolling Ranch durante la quale i giocatori dovranno ricostruire un intero ranch sfruttando tatticamente il risultato derivante da un “semplice” lancio di dadi. Nel proprio turno infatti ogni partecipante dovrà tirare gli speciali “dadi animale” e provare a sfruttare a proprio vantaggio la miglior combinazione di animali e materiali risultanti dal lancio per ripopolare i propri recinti e ricostruire le strutture del ranch.  Elemento importante e distintivo di questo titolo è la completa assenza di tempi di attesa fra un lancio e l’altro,  tutti giocano contemporaneamente sfruttando simultaneamente lo stesso risultato dei dadi.

Ogni giocatore in Rolling Ranch avrà a disposizione una dotazione personale di elementi costituiti da un foglio ranch, una matita e una carta missione. I fogli ranch sono costituiti da due facce, il lato A riporta uno schema di recinti da usarsi per il “gioco con setup simmetrico” ed è formato da esagoni sempre uguale, il lato B viene invece usato per il gioco “gioco con setup  asimmetrico” e riporta invece una disposizione di recinti variabile, questa seconda opzione aumenta la longevità de gioco proponendo centinaia di sfide sempre diverse ai giocatori.

rolling ranch

Completano la dotazione di ogni giocatore le carte missione, una per giocatore, che costituiscono gli obbiettivi di fine partita da raggiungere per potersi aggiudicare dei punti extra. Gli obiettivi sono segreti e non obbligatori ma saranno in grado di influenzare silenziosamente ogni partita permettendo ad ogni partecipante di delineare una strategia di gioco personale da seguire durante la partita.

L’ultimo componetene del gioco, i dadi, saranno invece una risorsa in comune a tutti i giocatori e potranno essere lanciati anche sempre dalla stessa persona, opzione logisticamente molto comoda soprattutto quando il numero dei giocatori aumenta. Sarà  possibile usare la scatola stessa del prodotto come supporto “lancia dadi” ed  abbiamo appezzato particolarmente la grafica “campagnola” presente al suo interno che sembra immergere i dadi animale in un’aia.

rolling ranch

Lancia, scegli, disegna e ripeti!

Il round  di gioco in Rolling Ranch comincia con il lancio dei dadi, il risultato sarà valido per tutti i giocatori. I dadi animali riportano sempre informazioni in quatto spazi:

Tipologia di animale: Galline, Maiali o Mucche; dettaglio molto carino: le galline sono sul dado giallo i galli sul dado turchese.

Numero dello spazio nel recinto: tutti gli esagoni nei recinti sono numerati da 1 a 6, questo non determina il loro valore ma lo identifica solo ai fini de piazzamento animali.

Risorse e Materiali: chiodi e assi di legno, in quantità variabile per ricostruire fienili, magazzini e serre.

Accoppiamento: se entrambi i dadi riportano un cuoricino in basso a destra tutte le coppie di animali presenti nello stesso recinto daranno vita ad un altro animale della stessa specie, a patto che ci sia abbastanza spazio all’interno del recinto.

rolling ranch

Ad ogni lancio di dadi ogni giocatore sceglierà quale combinazione dei risultati ottenuti sfruttare scegliendo sempre una tra le tre opzioni disponibili: posizionare l’animale del risultato del dado giallo in uno spazio disponibile nel proprio ranch del valore del numero del risultato del dado blu, oppure al contrario posizionare l’animale del risultato del dado blu in uno spazio disponibile nel proprio ranch del valore del numero del risultato del dado giallo, infine non posizionare alcun animale ma recuperare tutti i materiali riportati nell’angolo in alto a destra di entrambi i dadi annerendo le icone corrispondenti presenti sulla propria scheda per ricostruire i diversi edifici.

Gli edifici vengono costruiti immediatamente non appena verrà annerita l’ultima risorsa necessaria al loro completamento. I fienili daranno bonus di condizione al lancio dei dadi, i magazzini oltre a dover essere piazzati nel ranch con conseguente bonus di piazzamento forniranno anche la possibilità di usufruire di un numero limitato azioni speciali, potenzialmente molto vantaggiose, ma da utilizzare con attenzione; infine le serre, anch’esse formeranno un cospicuo e ghiotto punteggio di fine partita ma la quantità di materiali richiesti per edificarle sarà copiosa.

rolling ranch

Un Ranch grande e funzionale

La partita termina con il round che consentirà ad uno dei giocatori di riempire tutti gli esagoni sul proprio foglio, con animali o strutture. Contemporaneamente si procederà al conteggio dei punti aiutati dallo schema riportato nella parte sinistra di ogni foglio ranch. Ogni recinto otterrà punti per quantità e tipologia di animali al suo interno al quale si aggiungerà il punteggio extra per gli edifici edificati. Infine si scopriranno le carte missione conteggiandone l’eventuale relativo punteggio aggiuntivo. La somma totale decreterà il vincitore, in caso di parità vincerà il giocatore che ha meno spazi liberi nel proprio ranch ed in caso di ulteriore pareggio otterrà il titolo di “miglior mandriano” giocatore che avrà costruito più strutture. Se dovesse persistere ancora la parità ci si potrebbe accontentare di una vittoria condivisa oppure procedere con una seconda sfida; il gioco risulta talmente rapido e fluido che offre un altissima rigiocabilità anche nell’immediato.

Materiali

La scatola di Rolling Ranch è piccola e ben organizzata, rendendola facilmente trasportabile: qualità da non sottovalutare data la grande quantità di giocatori che può supportare e la semplicità di spiegazione. L’inserto interno in cartoncino è solido e resistente caratteristica che permette di usare la scatola senza problemi come comodo  tira dadi.

La grafica in generale aiuta ad immergersi nel clima bucolico che pervade il gioco. Le matite, già temperate all’interno della confezione, risultano essere un po piccole ma ovviamente possono essere utilizzate matite o penne esterne alla scatola. Le carte missione sono piccole ma spesse e solide, con una buona plastificazione che permetterà di svolgere molte partite senza preoccuparsi che si possano rovinare, piegare o sporcare, la grafica è estremamente chiara ed intuitiva.

rolling ranch

L’elemento migliore del prodotto è sicuramente costituito dai fogli ranch, componente centrale del gioco: sono un centinaio, colorati e dalla grafica lineare, sono carichi di informazioni come il calcolo del punteggio, l’area di gioco, le strutture eppure mantengono tutta la semplicità che contraddistingue questo prodotto, la carta utilizzata è di qualità tanto da poter usare liberamente entrambe le facce senza essere influenzati dalle informazioni riportate dall’altro lato.

Unica nota “stonata” nel trasmettere l’ambientazione di gioco è quella data dal dover segnare sulle schede gli animali usando semplicemente delle forme geometriche (triangolo per le galline, cerchio per il maiale, quadrato per la mucca). Avere dei timbrini, ad esempio, riportanti i disegni degli animali sarebbe stato davvero il massimo.. ovviamente avrebbe però sicuramente aumentato anche il costo del prodotto.

Gioco indicato per

La semplicità di esposizione del regolamento e l’immediatezza nella messa in pratica delle meccaniche di gioco rendono Rolling Ranch adatto anche ai più giovani o a giocatori meno esperti; l’area di gioco formata da esagoni sarà familiare a molti giocatori occasionali che trarranno molte soddisfazioni da questo piccolo gioco che ha molta più strategia di quanto non sembri ad una prima fugace occhiata, soprattutto nella versione lato B di fogli ranch dove le aree di gioco sono randomiche e quindi diverse per ogni giocatore.

Rolling Ranch

Rolling Ranch è un divertente roll-and-write game, rapido e dalle regole semplici, adatto a tutta la famiglia.



Verdetto

Rolling Ranch risulta essere un roll’n’write dinamico e mai banale dalle scelte serrate. Graficamente accattivante non spaventa un pubblico che si approccia al mondo del gioco e nel contempo fa da apripista a pesi medi più classici e diffusi. Le meccaniche estremamente semplici e la facilità di esposizione lo rendono un ottimo introduttivo, aumentando nel giocatore la consapevolezza dell’importanza delle scelte. L’ambientazione è ben intersecata con le meccaniche e permea ogni aspetto de gioco.

Pro

- Ottima scalabilità
- Fino a 20 giocatori
- Facilmente trasportabile

Contro

- Usare forme geometriche per rappresentare gli animali "smonta" leggermente il feeling dell'ambientazione
- Regolamento scritto con font molto piccolo