Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

3DMark Port Royal, il benchmark per il ray tracing guadagna Nvidia DLSS

UL Benchmarks e Nvidia annunciano l'arrivo della tecnologia DLSS compatibile con le GPU Turing sul noto benchmark 3DMark Port Royal.

Il benchmark 3DMark Port Royal guadagna il supporto a Nvidia DLSS. Port Royal è il test che consente di testare le prestazioni delle schede con il rendering ibrido, dato che contempla un misto di rasterizzazione e ray tracing per riflessi e ombre. Al momento gira solo con le GeForce RTX.

Il Deep Learning Super Sampling è la tecnologia di intelligenza artificiale che sfrutta i Tensor core delle schede Nvidia GeForce RTX Turing per offrire una qualità grafica simile a quella ottenibile con tecniche di anti-aliasing come il TAA, ma senza impattare troppo sulle prestazioni.

Secondo Nvidia, il DLSS aumenta le performance delle GeForce RTX in Port Royal fino al 50%. Per usare il DLSS in Port Royal è necessario avere una copia del test, Windows 10 October 2018 (versione 1809 o successiva), una scheda video o una GPU mobile GeForce RTX e i nuovi driver GeForce Game Ready 418.81 WHQL pubblicati oggi. “DLSS e i suoi benefici arriveranno presto in Battlefield V, Metro Exodus, Shadow of Tomb Raider e Anthem e altri numerosi giochi nel corso del 2019”, fa sapere Nvidia.

I nuovi driver 418.81 di Nvidia offrono miglioramenti prestazionali per diversi giochi come The Witcher 3 usando G-Sync e SLI su GPU Pascal (serie 1000) e Maxwell (serie 900).

Sono stati inoltre aggiornati i profili SLI per Anthem, Assetto Corsa Competizione (AFR abilitato per le GPU Turing), Battlefleet Gothic: Armada 2 (AFR abilitato per le GPU Turing), Life is Strange Season 2 (AFR abilitato per le GPU Turing), NBA 2K19 (AFR abilitato per le GPU Turing) e Space Hulk Tactics (AFR abilitato per le GPU Turing).