Computer Portatili

Acer Chromebook 514 recensione, l’esempio da seguire


Acer Chromebook 514
Schermo
14" - 1920 x 1080
Processore
Intel Pentium N4200, Quad core a 1,1GHz
RAM
4GB
SSD/Disco fisso
128GB eMMC -
Spessore/Peso
16,95mm - 1,5kg

Nelle ultime settimane ho avuto modo di poter provare uno dei più recenti laptop Chrome OS di Acer e ho molte cose da raccontarvi a riguardo. Nonostante sia un portatile di fascia medio-bassa con un hardware interno che non entusiasma, Acer Chromebook 514 mi ha davvero stupito ed è diventato quasi istantaneamente uno dei migliori prodotti che ho avuto modo di utilizzare nell’ultimo periodo.

C’è davvero poco che Acer può migliorare in questa fascia di prezzo e a questo Chromebook non manca davvero nulla se non un po’ di cavalli sotto al cofano. La concorrenza dovrebbe iniziare a prendere appunti.

Acer Chromebook 514

Bello, solido e piacevole da utilizzare

Acer Chromebook 514 è costruito in maniera eccellente. La struttura metallica è incredibilmente solida, non è possibile vedere alcun segno di flessione nemmeno sforzandola volutamente. Si può tranquillamente sollevare e spostare il Chromebook dagli angoli con il display del portatile aperto senza notare alcun segno di cedimento e persino la zona della tastiera non flette nemmeno sotto una forte ed innaturale pressione.

Anche il display, la cui sola scocca esterna è realizzata in metallo, flette solo leggermente nonostante sia nel complesso molto sottile. Le cornici che circondano il pannello IPS da 14″ sono in plastica, tuttavia Acer ha fatto un ottimo lavoro nel confondere i due materiali e difficilmente noterete la differenza.

Il display ha una risoluzione FullHD, che su questa diagonale è sufficiente per risultare nitida, mentre i colori sono vivi e molto piacevoli. Nel complesso stiamo parlando di un ottimo display la cui finitura anti riflesso e la luminosità più che sufficiente rendono Acer Chromebook 514 adatto all’utilizzo in ogni situazione. Esiste una variante touchscreen di questo PC con display ricoperto in vetro ma sinceramente non terrei a fare a cambio tra i due modelli.

Il design potrebbe confondere gli osservatori distratti che non notano il logo dell’azienda taiwanese nell’ampia cornice sotto al display, i quali potrebbero scambiare questo Chromebook per uno dei primi modelli di MacBook Air, nonostante il profilo sia leggermente più spesso. Il peso di 1,5kg permette di trasportare tranquillamente il portatile ovunque, anche se non è il prodotto più leggero sul mercato.

Nella parte inferiore sono presenti solamente i quattro piedini in gomma nera soffice che tengono questo Acer Chromebook 514 saldamente ancorato anche alla superficie più liscia e i due speaker stereo. Questi ultimi sono purtroppo uno dei punti deboli del prodotto: la qualità è pessima ed il suono metallico è generalmente poco piacevole a qualsiasi livello di volume. Il suono sembra uscire principalmente da dietro la tastiera e questo non aiuta.

Parlando della tastiera voglio fare i complimenti ad Acer: la corsa dei tasti ad isola è abbastanza lunga da rendere la digitazione un vero piacere ed il layout è ben organizzato con la croce di frecce direzionali ben separate e facilmente distinguibili. Un po’ troppo stretto il tasto Invio per i miei gusti, ma essendo l’ultimo tasto sull’estremità destra della tastiera è facile abituarcisi.

Manca, come su praticamente la totalità dei Chromebook, il tasto Canc che viene sostituito dalla combinazione Alt+Del, altra cosa a cui si fa presto il callo. La riga di tasti funzione in alto è sostituita dai tasti per il controllo di volume, luminosità e navigazione web. Il Blocco Maiuscolo è sostituito dall’ormai classico tasto di ricerca tipico di questo genere di prodotti. Una volta imparate le scorciatoie principali di Chrome OS, ad ogni modo, riuscirete a scrivere alla velocità della luce facendo pochissimi errori di battitura.

Il palm rest è ampio e comodo ma lascia comunque spazio al grande, anche se non esagerato, touchpad ricoperto in vetro Gorilla Glass che supporta le gesture fino a quattro dita per la navigazione nel sistema.

In grado di fare tutto (o quasi)

Una delle particolarità di questa macchina è il suo design completamente fanless e silenzioso, anche sotto stress non udirete un singolo rumore provenire dall’Acer Chromebook 514. A bordo c’è una CPU Intel Pentium N4200 con architettura Apollo Lake e realizzata a 14nm la cui frequenza su tutti e quattro i core con hyperthreading è di 1,1GHz.

Chrome OS dev’essere stato probabilmente ottimizzato in maniera approfondita per questa classe di CPU e per la GPU Intel HD Graphics 505 integrata, perché le prestazioni nell’utilizzo generale del sistema lasciano senza parole, conoscendo la scheda tecnica del portatile.

La navigazione è veloce e fluida, il sistema è reattivo anche con molte schede aperte e le applicazioni Android e Linux, supportate in maniera ufficiale dal Chromebook, non mostrano problemi o rallentamenti di sorta. È persino possibile installare i programmi compatibili Windows acquistando una licenza di CrossOver.

Ovviamente si sentono i limiti dei soli 4GB di RAM LPDDR4 ma non così in fretta come ci si potrebbe aspettare. Le prestazioni grafiche potrebbero essere migliori ma non si può pretendere di poter giocare o fare editing video su un laptop di questa fascia.

Acer Chromebook 514

In generale la mia esperienza di utilizzo è stata di gran lunga migliore di quella che è in grado di offrire il mio caro e vecchio Pixelbook, dispositivo che utilizzo quotidianamente e di cui non ho mai potuto lamentarmi. Ok, l’hardware del Pixelbook ormai sta invecchiando, tuttavia il prezzo dell’Acer Chromebook 514 è anche pari a un terzo di quello che aveva il Chromebook Google al lancio.

La memoria interna eMMC da 128GB sarà sufficiente alla maggioranza degli utenti che decideranno di affidarsi a questo computer. Purtroppo non è possibile sostituire o espandere la RAM né cambiare il disco primario, entrambe le memorie sono saldate sulla scheda madre.

Acer Chromebook 514

Le porte situate ai lati di Acer Chromebook 514 sono studiate per permettere a qualsiasi utente di trovarsi a proprio agio. Le due porte USB Tipo-C 3.1 Gen 1 ai lati opposti del PC supportano entrambe la ricarica fino a 45W e permettono il collegamento di un display esterno. Sono presenti altre due porte USB 3.0 Tipo-A sempre una per lato, un’aggiunta comoda per chi ha bisogno di collegare classici accessori USB come mouse o chiavette.

Nel lato sinistro è presente un jack da 3,5mm combinato per cuffie e microfono, che utilizzerete spesso vista la qualità degli speaker, e uno slot MicroSD. Sarebbe stato meglio avere uno slot SD a grandezza standard ma non ci si può lamentare. A destra è stata inclusa anche una presa per il collegamento del cavo di sicurezza Kensington Lock.

Sopra al display è presente una webcam HD utile per videoconferenze e classiche videochiamate. Non ha una qualità sopraffina ma funziona a dovere ed è posizionata in modo che l’immagine risulti naturale. Sicuramente meglio che non averla oppure che sia posizionata ad angolazioni strane come sotto il display o nella tastiera.

Acer Chromebook 514

Conclusioni: da consigliare a tutti

A parte la componentistica interna che qualcuno potrebbe desiderare più potente e la mancanza di un sistema di autenticazione biometrica, c’è davvero poco di cui potersi lamentare, Acer Chromebook 514 è un portatile adatto a tutti.

Se state cercando un portatile con batteria che vi duri tutto il giorno, su cui sia scomodo scrivere per ore, adatto all’università, al lavoro, alla didattica a distanza, alla navigazione internet e che funzioni veramente bene senza farvi impazzire, questo Chromebook è sicuramente da tenere in considerazione.

Tutto a patto di tenere il volume degli speaker a zero e utilizzare delle cuffie, perché sarà difficile riconoscere la vostra musica preferita o la voce dei vostri interlocutori vista la terribile distorsione di cui soffrono gli altoparlanti.

Ammetto di essere partito prevenuto per questa recensione ma Acer Chromebook 514 è stato in grado di farmi davvero invaghire di lui sin dai primi minuti di utilizzo. Al prezzo di 399 euro, che molto spesso scende con le varie offerte di Amazon, è davvero difficile da battere.

Acer Chromebook 514

Acer Chromebook 514 è il portatile da 14″ con sistema operativo Chrome OS dalla quale tutti dovrebbero prendere esempio. Una scocca in metallo un display IPS FullHD con finitura anti riflesso, un ampio trackpad in vetro e una tastiera retroilluminata davvero soddisfacente, un design fanless e una durata della batteria dichiarata di 12 ore, supporto alle app Android, Linux e Windows. Ma ha anche dei difetti…

8.7
8.7

Verdetto

Nonostante qualche area in cui sia possibile fare dei piccoli miglioramenti, Acer Chromebook 514 è uno dei laptop più piacevoli che ho avuto modo di provare, anche confrontandolo con concorrenti dal costo più elevato. A meno che non stiate cercando un PC in grado di far girare i vostri giochi preferiti anche in mobilità, è davvero difficile trovare un'alternativa così completa per il prezzo a cui questo Chromebook viene proposto.

Pro

+ Display anti riflesso
+ Ampio trackpad in vetro
+ Tastiera comoda e retroilluminata
+ I/O completo e soddisfacente
+ Supporto alle app Android, Linux e Windows
+ 128GB di memoria interna
+ Batteria di lunga durata
+ Prezzo contenuto

Contro

- Speaker da dimenticare
- Nessuna possibilità di upgrade
- Solo 4GB di RAM
- Memoria interna di tipo eMMC
- Tasto Invio striminzito
- Nessun metodo di autenticazione biometrica