Software

Avete un Chromebook? Dite addio alle password

Stando a quanto dichiarato da Alexander Kuscher, direttore di Chrome OS, è nelle intenzioni di Google quella di rendere il suo ecosistema ancora più interattivo, aggiungendo una nuova modalità di autenticazione a siti e blog tramite impronta digitale.

Questa nuova funzionalità si chiama Web Authentication (WebAuthn) e consente agli utenti di accedere a tutti i siti affiliati tramite PIN oppure con l’impronta digitale al posto della tradizionale password, semplificando molto la vita degli utenti il tutto in linea con lo standard lanciato da W3C nel 2019.

A trarne maggiormente vantaggio però saranno i notebook con a bordo il sistema operativo della casa di Mountain View, i quali inizieranno a beneficiare di questa nuova tecnologia già dalla prossima versione (Chrome OS 88). Inoltre, sempre stando a quanto riportato, gli utenti che solitamente utilizzano l’autenticazione a due fattori per avere una maggiore sicurezza del proprio account potranno beneficiare di WebAuthn, che diventerà il secondo fattore di autenticazione rendendo quindi molto più semplice la procedura di login ed escludendo definitivamente l’utilizzo di codici token sullo smartphone.

Attualmente la cerchia di siti che supportano questa nuova funzionalità include Google, Dropbox, GitHub, Okta, Twitter e Microsoft con tutta la sua suite di Outlook. Per quanto riguarda il lato smartphone invece, già lo scorso anno era stato rilasciato un aggiornamento che includeva il supporto della Web Authentication, pienamente compatibile con i lettori biometrici dei dispositivi sia Apple che Android.

Per quanto riguarda invece le altre funzionalità aggiuntive dell’aggiornamento, è degna di nota la nuova feature che permette di impostare come schermata di blocco o sfondo le foto direttamente dall’archivio in cloud di Google Photos. Inoltre è stato rivisto il sistema di controllo della musica e di accesso al meteo, che adesso sarà già disponibile nella lockscreen.

Sicuramente questo nuovo aggiornamento renderà più appetibile la nuova gamma di Chromebook, la quale lentamente si sta espandendo e che potrebbe nel tempo rappresentare una valida alternativa a Windows o MacOS, dato che attualmente il mercato laptop vede una non indifferente impennata dei prezzi.

Hai bisogno di un buon notebook dall’ottimo rapporto qualità-prezzo? Questo farà sicuramente al caso tuo