Accessori PC e Gaming

Elgato 4K60s+ | Recensione

Risoluzione 4K, 60 FPS e HDR, praticamente il massimo della qualità video che oggi si può desiderare, è quello che vi offre la nuova game capture Elgato 4K60S+. Collegatela a PC o Console, inserite una memory card SD e premete un pulsante, non dovrete fare altro per catturare le immagini dei vostri videogiochi. Non serve un PC e non dovrete avere a che fare con un software complicato, a meno che non sia la vostra necessità, poiché potrete anche utilizzarla per sgravare il PC dal lavoro di cattura e codifica del video.

Come è fatta

È grande all’incirca come un hard disk da 3.5″, quindi non è tascabile ma facilmente trasportabile. Sul pannello posteriore sono presenti due porte HDMI e due USB-C. Le porte HDMI servono per connettere la Game Capture tra la fonte del segnale (il PC o la Console) e il monitor, mentre una USB-C serve per l’alimentazione e l’altra per la connessione al PC, nel caso non si voglia usare la funzione di registrazione su memory card.

Davanti è presente un connettore jack da 3.5mm, un audio in ingresso nel caso in cui vogliate registrare direttamente anche la vostra voce, il tasto d’accensione e il lettore di memory card SD.

Nella confezione assieme alla Game Capture sono presenti tre cavi (un HDMI e due USB / USB-C) e l’alimentatore.

Come funziona

Il collegamento con il dispositivo da cui si vuole registrare non è differente rispetto ad altre Game Capture, quindi bisogna inserirla tra la fonte del segnale (PC, Console, etc) e il monitor / TV. Si tratta di una connettività “passthrough”, cioè il segnale passa inalterato dalla sorgente alla destinazione.

Una volta connessa e alimentata tutto quello che dovrete fare è inserire una scheda SD e premere il pulsante di registrazione. Il segnale audio e video verrà così registrato direttamente sulla memory card, fino a una risoluzione 4K, 60 FPS e HDR.

La presenza della porta USB-C per il collegamento al PC permette di utilizzare l’hardware dell’Elgato, che si occupa della codifica HEVC del filmato, per sgravare il PC da questo lavoro per poi salvare i file direttamente sul PC stesso.

Apprezzabile questa scelta di Elgato di abilitare entrambe le modalità di funzionamento, anche se crediamo che un utente interessato alla 4K60S+ vorrà utilizzarla principalmente per la capacità di salvataggio diretto sulla memory card. In caso contrario ha più senso scegliere il modello PCI-Express da installare direttamente all’interno del PC.

Ovviamente dovrete scegliere una memory card veloce per registrare alla massima risoluzione di 4K. Se non sapete quale scegliere, è sufficiente effettuare una ricerca tra le memory card certificate per registrazioni 4K, che potete trovare a questo link.

Compatibilità e test

La nuova Elgato 4K60s+ è compatibile con i principali dispositivi usati oggi per videogiocare: potrete usarla per registrare da PC, PS4 e Xbox One. È anche compatibile con Nintendo Switch, ma non essendo quest’ultima in grado di riprodurre giochi in 4K, e se è l’unica vostra necessità, potreste considerare il modello Elgato HD60 S.

L’hardware integrato in questa Game Capture permette di effettuare una codifica in tempo reale nel codec H.264 / HEVC. Quando collegata al PC offre funzioni avanzate tramite il software di registrazione, come la possibilità di registrare continuamente e salvare i gameplay retroattivamente, gestire la libreria delle registrazioni o aggiungere un live commentary su traccia audio separata. Non sono funzioni nuove, ma già presenti su modelli precedenti di Elgato.

Per questo test ci concentreremo unicamente nella registrazione su memory card, che vi ricordiamo deve appartenere come minimo alla classe di velocità UHS 3 / V30).

Passthrough

Elgato pubblicizza un lag inesistente quando si usa la game capture, con circa 250 ms di latenza, di seguito trovate anche il video dimostrativo visibile sul sito ufficiale.

Abbiamo quindi testato un videogioco senza game capture, con game capture collegata senza registrare e con registrazione in corso. In queste condizioni abbiamo riscontrato esattamente le stesse performance dichiarate da Elgato, lag praticamente inesistente e una latenza minima tra immagine e gameplay registrato (di seguito il video dimostrativo).

Impatto prestazioni PC

Per verificare quanto detto da Elgato, e cioè la possibilità di sgravare il PC dalle attività di codifica video in modalità connessa al PC, abbiamo effettuato una prova e confrontato il carico sull’hardware del PC in modalità registrazione su memory card e su PC.

I risultati che vedete qui sopra sono la media riportata dal benchmark integrato in Assassin’s Creed Odyssey durante la registrazione del gioco direttamente su PC, su memoria SD e senza alcuna registrazione attiva.

Quel che si evince da questo test è che, di fatto, un’impatto prestazionale sul nostro PC c’è, seppur minimo. In particolare, registrando il gameplay direttamente su PC, siamo andati incontro ad un decremento prestazionale compreso tra il 5% e il 9% (nel grafico vedete l’esempio peggiore). Al contrario, registrando su scheda SD, le prestazioni rimangono pressoché inalterate (nel grafico vedete addirittura un valore migliore che potremo attribuire ad un errore medio dettato da alcuni picchi positivi del benchmark stesso).

Test qualità

Abbiamo infine valutato la qualità di registrazione, confrontando degli screenshot presi direttamente dal PC in cui stavamo utilizzando il videogioco e le immagini del video registrato.

Cioè notiamo dal confronto qui sopra è una leggera perdita di saturazione nei colori e di dettaglio anche se, la qualità dell’immagine catturata, mantiene comunque un ottimo livello.

Conclusioni

Per riassumere, Elgato 4K60 S+ è attualmente disponibile a 399,90 Euro e attualmente non ha praticamente rivali, considerando le caratteristiche che offre, la possibilità di registrare su memory card e il prezzo a cui è venduta. Si tratta di una soluzione palesemente dedicata ai professionisti che cercano il massimo da questa tipologia di strumenti e che non hanno paura di spendere molto per averli.

Presenta un corpo compatto e facile da portare con se anche al di fuori del proprio setup abituale (se necessario), un’ottima qualità di immagine e, soprattutto tramite la registrazione su SD, un totale sgravo dalle risorse del nostro PC quando si tratta di registrare gameplay per i propri contenuti video. Considerando queste caratteristiche e i risultati positivi dei test che abbiamo effettuato, assegniamo il nostro Award, ritenendo che ad oggi l’Elgato 4K60S+ sia la migliore Game Capture disponibile in grado di effettuare registrazioni al alta risoluzione su memory card, quindi nella maniera più semplice possibile.

Elgato 4K60+

Elgato 4K60S+ è una game capture in grado di catturare video a risoluzione 4K, 60 FPS e HDR, sia su PC sia su memory card.

Verdetto

L’Elgato 4K60S+ è in grado di fare tutto quello che promette, registrando video ad alta qualità e sgravando il PC dal lavoro di codifica video quando viene salvato il video su memory card. Il passthrough assicura un lag azzerato, mentre la compattezza permette di trasportarla con se facilmente e ovunque.

Pro

+ Compattezza
+ Qualità di registrazione
+ Possibilità di salvare su memory card
+ Prezzo

Contro

– Un minimo impatto sulle prestazioni quando si decide di salvare il video sul PC