Computer Portatili

LG gram 16 2021 | Recensione

LG gram da 16 pollici è un notebook che colpisce immediatamente per la sua estetica e la qualità costruttiva. È estremamente leggero e sottile, caratteristiche principali della serie gram di LG, ma allo stesso tempo è performante e dotato di un’ottima autonomia.

Abbiamo avuto modo di provarlo per un po’ di giorni, sfruttandolo per lavorare – anche mettendolo un po’ sotto pressione – e per rilassarci a fine giornata, con una serie tv o un film in streaming. Il risultato è che sembra impossibile non innamorarsi di un notebook del genere, nonostante non manchino i difetti.

Design e caratteristiche

LG gram da 16 pollici ha un telaio realizzato interamente in lega di magnesio, che permette di fermare il peso a soli 1190 grammi: una piuma, considerando la diagonale dello schermo. Il peso ridotto permette di portare il notebook in uno zaino quasi senza accorgersi di averlo sulle spalle.

L’utilizzo della lega di magnesio, unito allo spessore ridotto – di soli 16,8 millimetri – porta a una caratteristica a cui forse i più non sono abituati: all’inizio il notebook potrebbe dare una sensazione di fragilità. Infatti facendo pressione sulla tastiera si può notare come essa tenda a flettere, così come la parte superiore del touchpad e la parte del display. In realtà LG gram è davvero robusto, l’assemblaggio non provoca rumori strani alla pressione e questo modello è dotato di certificazione militare MIL-STD-811G. Significa che può resistere a pioggia, umidità, cadute e temperature estreme.

Photo Credits: LG

In generale il notebook è davvero elegante e compatto, incredibilmente minimale, e la colorazione nera del nostro modello in prova aumenta ulteriormente la bellezza di LG gram. L’unico difetto di questa finitura nera opaca, che LG chiama Obsidian Black, è che trattiene molto le ditate sia nella scocca esterna che sulla parte dove si appoggiano i polsi. LG gram da 16” è disponibile anche nelle colorazioni chiare Quartz Silver e Snow White, a seconda della configurazione scelta.

Le cornici, davvero ridotte, ospitano una webcam da 0.9MP con risoluzione massima a 720p: la qualità è buona, anche se avremmo preferito una soluzione più performante visto che il notebook si concentra sulla produttività e quindi, molto probabilmente, anche sulle videochiamate.

Sulla parte inferiore di LG gram possiamo trovare una dotazione di porte davvero completa. Sul lato sinistro abbiamo due porte Thunderbolt 4 che consentono il Power Delivery e l’uscita video tramite Display Port, una porta standard HDMI e il jack audio da 3,5mm. Sul lato destro, invece, troviamo due porte USB-A (USB 3.2 Gen 2), un lettore microSD e lo slot Kensington. Se dovessimo trovare un difetto (anche se è più un “cercare il pelo nell’uovo”), avremmo posto le porte USB-C su due lati differenti, così da poter collegare l’alimentazione da destra o da sinistra, a seconda delle necessità.

Alla base dell’LG gram da 16” troviamo poi una grande griglia che consente di dissipare al meglio il calore prodotto dal notebook, oltre a due feritoie per gli altoparlanti. Sia il suono che l’aria calda escono in modo agevole grazie a cinque piedini, di dimensioni diverse, che rialzano in modo adeguato il dispositivo quando posto su una superficie piana. A proposito di audio, forse questo è il vero e proprio punto debole di LG gram: gli speaker da 2W ciascuno suonano discretamente ma i bassi sono praticamente assenti e il volume complessivo non è così elevato.

Schermo

Prima di darvi il nostro parere sul display, parliamo di qualche specifica tecnica. Lo schermo è un LCD IPS da 16”, con form factor 16:10 per aumentare lo spazio di visualizzazione verticale, una risoluzione di 2560×1600 pixel e una copertura della gamma DCI-P3 del 99%.

Il display, al chiuso, è un piacere per gli occhi. Ha degli ottimi angoli di visuale, dei buoni colori ed è davvero appagante lavorare grazie alla diagonale da 16” pollici e il formato 16:10. Purtroppo, però, abbiamo notato una luminosità inferiore alla media che potrebbe arrecare problemi all’esterno, soprattutto sotto la luce diretta del sole, e avremmo preferito un migliore trattamento antiriflesso. Date le dimensioni e il peso, non è strano pensare che un utente possa lavorare in mobilità, anche all’aperto.

Tastiera e touchpad

Il notebook è pensato principalmente per la produttività e LG è riuscita nell’intento: la tastiera è ben costruita ed è davvero comoda ed ergonomica. La corsa dei tasti è di 1,65mm e questo permette una buona digitazione, veloce e precisa. I tasti sono ben distanziati e delle giuste dimensioni, inoltre è possibile sfruttare la retroilluminazione bianca per poter scrivere anche la sera. Questa è regolabile con il profilo “low”, quindi meno luminosa, o il profilo “high”.

Accanto alla fila dei tasti funzione troviamo il pulsante di accensione e spegnimento, che incorpora un lettore delle impronte digitali rapido e preciso. È presente anche il tastierino numerico, forse un po’ stretto e scomodo rispetto al resto della tastiera, ma in poco tempo ci si abitua. Bisogna abituarsi anche al tasto Invio posto sotto al tasto “ù”: i primi giorni vi capiterà di premere erroneamente la lettera accentata anziché l’Invio, ma poi vi adatterete senza problemi.

Il touchpad da 13,2 x 8,3 centimetri è ampio e preciso, supporta bene le gesture del sistema operativo e siamo riusciti a navigare tra le varie pagine senza alcun problema. Il click è buono, anche se – come anticipato – il telaio tende a flettere quindi potreste preferire il tocco a sfioramento (il classico “tap”). Il nostro lato amante della simmetria ha storto un po’ il naso alla vista del touchpad posto leggermente a sinistra rispetto al centro, ma la scelta è fatta per migliorare l’ergonomia e non posizionarlo troppo vicino alla barra spaziatrice.

Prestazioni e autonomia

Il modello che abbiamo provato è certificato Intel EVO e dotato di un processore Intel Core i7-1167G7, con 4 core e 8 thread, grafica integrata Iris Xe, una frequenza massima di 4,7GHz e un TDP di 28W. È poi equipaggiato con 16GB di memoria RAM LPDDR4X e un SSD NVVMe da 512GB. È presente anche uno slot SSD M.2 libero, mentre la RAM è saldata. È anche disponibile una versione con processore i5 e 8GB o 16GB di RAM. Per quanto riguarda la connettività, invece, LG gram offre Intel Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.1. La batteria infine è da ben 80Wh e si ricarica tramite un alimentatore USB-C.

Le prestazioni del notebook rispecchiano la sua anima: nell’ambito della produttività non ha mai tentennato. Abbiamo avuto modo di utilizzarlo con la suite Office, per le videochiamate con alcune delle piattaforme più utilizzate (Google Meet, Zoom e Microsoft Teams), per la navigazione web anche pesante, quindi con un elevato numero di schede aperte, e con un po’ di editing tramite Photoshop. LG gram mantiene delle buone temperature, senza mai scaldare in maniera eccessiva, ed è parecchio silenzioso: la ventola parte solo nei momenti in cui il carico di lavoro diventa più pesante, ma gira lentamente e consente di mantenere un livello di rumorosità molto basso.

L’autonomia è un altro dei punti forti di questo LG gram da 16 pollici. La batteria da 80Wh e l’efficienza energetica della CPU fanno sì che il notebook raggiunga tranquillamente le 11 ore di produttività, potendolo spingere anche oltre con un utilizzo meno pesante, trovando riscontro nelle 16,5 ore dichiarate da LG.

Conclusioni

Questo LG gram da 16 pollici ci è davvero piaciuto, perché la sua leggerezza va d’accordo con un ottimo hardware e un’eccellente autonomia, che nell’insieme lo rendono un ottimo notebook per lavorare fuori casa, oltre che una perfetta macchina da avere quotidianamente. Ovviamente è tutto puntato sulla produttività, quindi scordatevi il gaming oppure l’editing video troppo impegnativo, compiti che richiedono una potenza hardware decisamente superiore; nel suo campo però, LG gram è davvero sorprendente.

Se cercate quindi un notebook leggero di fascia alta, che vi offra delle buone prestazioni, un ottimo schermo e una tastiera su cui digitare in modo confortevole, questo LG gram fa per voi. Certo, bisogna scendere a qualche compromesso, come la qualità audio sotto le aspettative (nonostante ci sarebbe stato lo spazio per introdurre degli speaker più grandi, che però avrebbero aumentato il peso), oppure una webcam a 720p. Ma sono tutti difetti facilmente trascurabili. Il compromesso più grande potrebbe essere il prezzo, poiché LG gram da 16” parte da un listino di 1499 euro, con la nostra versione che raggiunge i 1799 euro (ma al momento della scrittura di questa recensione si trova su Amazon a 1499 euro). Ci sentiamo però di dire che il costo è in linea con le prestazioni e le caratteristiche generali del prodotto, non risultando esagerato.

LG gram 16 2021


LG gram 2021 da 16 pollici è un ultrabook con certificazione EVO che unisce la leggerezza - solo 1190 grammi - a un ottimo hardware, con Intel Core i7-1167G7 che riesce a supportare tutti i processi quotidiani, anche quelli un po' più pesanti. Le sue prestazioni, insieme a un'eccellente autonomia che copre tranquillamente la giornata, fanno sì che questo notebook sia perfetto per la produttività, soprattutto in mobilità. Se cercate un notebook che vi offra delle buone prestazioni, un ottimo schermo e una tastiera su cui digitare in modo confortevole, questo LG gram fa per voi.

Pro

  • Display
  • Autonomia
  • Prestazioni
  • Estremamente leggero

Contro

  • Webcam a 720p
  • Audio non all'altezza