Tom's Hardware Italia
Software

Messaggi di errore più utili con il prossimo aggiornamento di Windows 10

Windows è molto criptico con i messaggi di errore, e spesso mostra codici esadecimali incomprensibili. Con il prossimo major update le cose inizieranno a cambiare.

Quante volte vi è capitato che Windows andasse in crash mostrandovi un errore incomprensibile? Rispondiamo noi, innumerevoli. E quante volte vi siete trovati a ricercare su Google cosa volesse dire l’errore 0xc1900101 o 0x800F0923 (è un mero esempio) per capire cosa fosse andato storto? Altrettante.

Windows finora non è stato così trasparente nei propri messaggi di errore, ma fortunatamente Microsoft sta lavorando per cambiare le cose, rendendo i messaggi meno confusi, almeno in alcuni frangenti. L’azienda si sta concentrando su alcuni degli errori più gravi e comuni, quelli che appaiono durante l’installazione di Windows 10.

Errori che riguardano spesso e volentieri driver o la compatibilità con i software installati, ma che se indicati da un codice esadecimale diventano di difficile comprensione. Durante una webcast con i Windows Insider, i membri del Windows Fundamentals Team hanno affermato che con l’aggiornamento 19H1, che arriverà ad aprile, ci saranno dei passi avanti verso errori più comprensibili. Non solo ci saranno quindi maggiori informazioni, ma lo stesso Windows potrebbe fornire soluzioni rapide per errori semplici.

I nuovi messaggi di errore saranno in grado d’indicare potenziali problemi con le app installate, offrendo opzioni per disinstallarle direttamente dalla finestra di dialogo degli errori. In caso di problemi di sistema durante l’update, gli errori includeranno collegamenti agli articoli knowledge base (KB). I messaggi di errore migliorati faranno parte di tutti gli aggiornamenti futuri. Gli sviluppatori di terze parti saranno inoltre in grado di collegarsi al sistema per fornire informazioni sugli aggiornamenti e gli update relativi ai problemi di compatibilità.

È un primo passo, ma è già qualcosa. Speriamo che una cosa simile possa arrivare in futuro anche per tutti gli altri errori di Windows.