Schede Grafiche

Nvidia, i conti non tornano nel quarto trimestre, ma l’anno è da record

Nvidia ha presentato i risultati del quarto trimestre fiscale 2019 e, come da previsioni dopo il profit warning lanciato nello scorse settimane, il fatturato si è fermato a 2,2 miliardi di dollari, in calo del 24% (706 milioni) sullo stesso periodo dello scorso anno.

L’utile netto ha raggiunto 567 milioni, mentre quello operativo ha toccato 294 milioni, risultati rispettivamente inferiori del 49% e del 73% rispetto al Q4 2018 fiscale. Il margine lordo, inoltre, è sceso di 7,2 punti al 54,7%. Come già ammesso, l’azienda statunitense sta registrando minori vendite nel settore gaming e in quello dei datacenter. Vendite di schede RTX inferiori alle attese, rallentamento dell’economia cinese e alcuni contratti non siglati nel settore dei server hanno portato alla débâcle.

Nvidia, tuttavia, veniva da trimestri di forte crescita, tanto che i risultati per l’intero anno fiscale parlano di un netto balzo in avanti. Il fatturato è salito del 21% a 11,7 miliardi, il margine lordo di 1,3 punti al 61,2%. L’utile operativo ha raggiunto 3,8 miliardi (+19%) mentre quello netto si è assestato a 4,1 miliardi (+36%).

Con le vendite di schede video spinte lo scorso anno non solo dal gaming, ma anche dal mercato delle criptovalute, non sorprende vendere che il business delle GPU (GeForce, Quadro, Tesla, ecc.) abbia subito una battuta d’arresto importante (-20%) rispetto al Q4 2018 fiscale. L’altra macrodivisione dell’azienda, Tegra, ha raggiunto un fatturato di soli 225 milioni, in calo del 50% a causa delle minori vendite di Nintendo Switch.

Se andiamo a spezzettare l’azienda nei mercati di competenza, vediamo che il Gaming è ancora la voce più importante in casa Nvidia, con un fatturato però decisamente in calo (-45%) a 954 milioni contro gli 1,7 miliardi di un anno fa. Il segmento Professional Visualization, quello delle Quadro, è cresciuto del 15% a 293 milioni, mentre l’automotive ha venduto il 23% in più (163 milioni). La minore vendita di chip per Nintendo Switch ha invece portato a un calo del 36% della voce “OEM & IP”.

Risultati finanziari Nvidia Q4 2019 (GAAP)
Q4 2019 Q3 2019 Q4 2018 Trimestre su trimestre Anno su anno
Fatturato 2,2 miliardi 3,18 miliardi 2,91 miliardi -31% -24%
Margine lordo 54,7% 60,4% 61,9% -5.7% -7.2%
Utile operativo 294 milioni 1,05 miliardi 1,07 miliardi -72% -73%
Utile netto 567 milioni 1,23 miliardi 1,11 miliardi -54% -49%
Utile per azione $0,92 $1,97 $1,78 -53% -48%

Balzo in avanti del 12% anche per il segmento datacenter, che ha toccato 679 milioni di dollari, avvicinandosi sensibilmente al risultato del segmento gaming, come mai fatto sinora. Per il primo trimestre 2020 Nvidia si aspetta un fatturato di 2,2 miliardi (con margine d’errore in positivo o negativo del 2%) e un margine lordo tra il 58,3% e il 59,3%.

“Siamo di fronte a una chiusura turbolenta di quello che è stato un grande anno“, ha commentato Jen-Hsun Huang, fondatore e CEO di Nvidia. “La combinazione dell’eccesso d’inventario nel canale successivo alla fine del mercato delle criptovalute e il recente deterioramento delle condizioni del mercato finale hanno portato a un trimestre deludente”.

“Nonostante questo contrattempo, la posizione fondamentale di Nvidia e i mercati che serviamo sono forti. La piattaforma di calcolo accelerato che abbiamo creato è centrale per alcune delle industrie più importanti e in rapida crescita del mondo – dall’intelligenza artificiale ai veicoli autonomi per arrivare alla robotica. Ci aspettiamo senza dubbio un ritorno alla crescita sostenuta”.

Risultati finanziari Nvidia nei mercati in cui opera, Q4 2019 (GAAP)
Q4 2019 Q3 2019 Q4 2018 Trimestre su trimestre Anno su anno
Gaming 954 milioni 1,76 miliardi 1,73 miliardi -46% -45%
Professional Visualization 293 milioni 305 milioni 256 milioni -4% +15%
Datacenter 679 milioni 792 milioni 606 milioni -14% +50%
Automotive 163 milioni 172 milioni 132 milioni -5% +23%
OEM & IP 116 milioni 148 milioni 180 milioni -31% -24%

In un’intervista, Huang ha aggiunto che il rallentamento in ambito gaming si deve ai prezzi delle RTX, e in particolare al fatto che per smaltire l’inventario il taglio dei prezzi stessi è slittato in avanti. Inoltre ha molta fiducia riguardo alle vendite di notebook con le nuove GPU RTX, con il business dei notebook gaming che è cresciuto di oltre il 50% in un anno.

Nel frattempo il titolo al NASDAQ sta andando bene (+5,3%) nelle contrattazioni after hours, grazie a risultati che hanno superato le attese degli analisti, soprattutto per quanto riguarda le stime di fatturato sull’intero anno fiscale 2020.