Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Nvidia presenterà una GeForce GTX con GPU Turing ma senza ray tracing?

In rete si vocifera l'arrivo di una scheda video con GPU Turing priva di supporto al ray tracing, inserita all'interno del brand GeForce GTX 1100.

Secondo indiscrezioni apparse in rete, Nvidia sarebbe pronta a presentare a metà gennaio, in concomitanza con la GeForce RTX 2060, un’altra scheda video, ma della famiglia GeForce GTX. Non si è sicuri sul nome: secondo alcuni la nuova GPU dovrebbe chiamarsi GTX 1160, per altri GTX 1660 Ti.

Quello di cui si è certi è che, se la scheda dovesse esistere realmente, Nvidia andrebbe a suddividere la propria offerta in due tronconi, uno fatto di schede con supporto al ray tracing (RTX) e l’altro in cui questa funzionalità è assente (GTX). La presunta GTX 1160/1660 Ti potrebbe quindi non essere l’unica della famiglia 1100.

Sempre in base a queste voci, la nuova GTX userebbe una GPU Turing, ma in versione differente rispetto alle schede RTX: la RTX 2060 dovrebbe essere equipaggiata con una GPU TU106-200, mentre la GTX 1160 con una GPU chiamata TU116, completa di unità shader identiche alle altre GPU Turing quanto a funzionalità, ma priva di RT core. Secondo Videocardz sembra inoltre che non esisterà nessuna GeForce RTX 2050, in quanto i modelli base e medio di gamma apparterranno alla serie GTX 1100.

Sono indiscrezioni da prendere con le pinze, ma ciò che risulta interessante, GTX 1160 a parte, è l’eventuale intenzione da parte di Nvidia di creare una serie GTX 1100 per la fascia medio-bassa del mercato. Le nuove RTX sono ottime schede, ma abbiamo visto come fatichino molto quando entra il gioco il ray tracing, quindi portare questa funzionalità su schede più economiche e meno potenti non avrebbe significato.

Creare delle schede senza ray tracing e con un prezzo competitivo potrebbe essere un’ottima mossa da parte di Nvidia per proporre soluzioni più competitive delle attuali e a prezzi accessibili anche a chi non può permettersi le soluzioni GeForce RTX, o semplicemente ritiene prematuro acquistarle a causa del limitato supporto da parte degli sviluppatori di giochi fino a questo momento.