Software

Supremo, il desktop remoto ideale per lo smart working

Stiamo vivendo tempi difficili. La pandemia globale di Covid-19 sta influenzando in maniera importante le nostre vite sia in ambito privato che lavorativo. In tutto il mondo si stanno privilegiando le modalità di lavoro da remoto per limitare gli spostamenti delle persone e ridurre i contatti tra individui, minimizzando il più possibile la possibilità di contagio e la diffusione del virus.

Supremo Copertina 2

Quando un’azienda decide di spostare il lavoro online e, quindi, di permettere ai propri lavoratori di svolgere le attività da casa, ci sono delle sfide che deve affrontare per garantire la sicurezza dei dati e la continuità delle attività per tutto il team.

Per fare un esempio, una delle necessità fondamentali è quella di garantire l’accesso a dispositivi e sistemi informativi da remoto senza ricorrere ad interventi infrastrutturali in azienda. Fortunatamente questo è un problema risolvibile scaricando un software che permette di realizzare tutto ciò in pochi click: qui entra in gioco Supremo.

Supremo desktop remoto

Ma facciamo prima un piccolo passo indietro. Che cos’è Supremo?

Sviluppato dall’italianissima Nanosystems, Supremo è un software che permette l’accesso remoto a PC situati in location diverse dalla propria tramite rete internet.

La soluzione è leggera e semplice da avviare e non richiede installazione o difficili configurazioni: basta un semplice doppio click sul file eseguibile e l’inserimento dell’ID e della password della macchina remota da controllare per avviare una connessione. Le credenziali di accesso possono essere salvate in una rubrica illimitata, gratuita e facilmente condivisibile.

Supremo desktop remoto

Supremo è una soluzione apprezzata da professionisti IT, sistemisti e aziende per lo smart working e il desktop remoto multipiattaforma. Il software è infatti disponibile per Windows, macOS, Linux, Android e iOS.

È inoltre possibile installare Supremo come servizio di Windows per abilitare l’accesso non presidiato, facilitando l’accesso ai PC dell’ufficio in qualsiasi momento. La chat ed il file manager, che permette il trasferimento di file con un semplice sistema di drag&drop, sono solo due delle caratteristiche che rendono Supremo un software ideale per il lavoro a distanza.

Il software è disponibile in versione gratuita e consente un periodo di prova di 21 giorni di tutte le funzionalità offerte dalla versione a pagamento. Se volete, quindi, sfruttare al massimo la soluzione di Nanosystems, il consiglio è quello di scegliere uno dei piani a pagamento. La licenza può essere acquistata al prezzo di partenza di soli 5 euro al mese per utente e deve essere impiegata solo nel computer da cui si effettua il controllo.

Altro aspetto di fondamentale importanza è la possibilità di utilizzare la licenza su un numero illimitato di computer con l’unica limitazione del numero di connessioni contemporanee acquistate: mobilità e libertà totali!

Ma non è tutto! Nanosystems propone anche dei piani trimestrali o annuali da modulare in base al numero di sessioni simultanee necessarie. Potete dare un’occhiata a tutte le proposte nella pagina dedicata sul sito dell’azienda.

Oltre agli aggiornamenti gratuiti garantiti per tutti, gli utenti che decideranno di sottoscrivere un piano a pagamento avranno accesso al supporto tecnico messo a disposizione dall’azienda.

Supremo desktop remoto

Con l’acquisto di un piano sarà possibile personalizzare l’interfaccia di Supremo con il logo della propria azienda e si avrà accesso ad un pannello di amministrazione per il monitoraggio delle statistiche dettagliate sulle sessioni, con la possibilità di visualizzare i report comodamente online.

Inoltre, rispetto all’articolo precedente, in cui vi avevamo già illustrato i vantaggi di questo software, l’azienda ha lavorato duramente per migliorare la qualità video, implementando un nuovo codec per la compressione del flusso di immagini. In aggiunta sono stati fatti importanti investimenti in termini infrastrutturali, che ora permettono una migliore fluidità di utilizzo durante il controllo remoto, ed è stata migliorata la sicurezza grazie all’implementazione di un nuovo protocollo di cifratura dei dati.

Per una panoramica completa di tutte le funzioni di Supremo è possibile visitare la pagina dedicata al prodotto sul sito di Nanosystems.