Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
CPU

Test Ryzen 7 2700, 8 core e 16 thread in soli 65 watt

Pagina 1: Test Ryzen 7 2700, 8 core e 16 thread in soli 65 watt

AMD Ryzen 7 2700

 

AMD Ryzen 7 2700


Ryzen 7 2700 integra gli stessi 8 core di Ryzen 7 2700X, insieme alla tecnologia SMT (Simultaneous Multi-Threading) che permette a ogni core di funzionare di far lavorare due thread nello stesso momento. A cambiare sono le frequenze, inferiori, e di conseguenza anche il prezzo – c'è una differenza di 20 euro circa nel momento in cui scriviamo.

Anche se il 2700 perde il suffisso X, AMD ha mantenuto il moltiplicatore sbloccato per favorire l'overclock, prerogativa di tutte le CPU Ryzen, anche quelle di prima generazione. E proprio tornando con la mente ai Ryzen 1000, il margine di overclock, il dissipatore in bundle e i prezzi più bassi portarono i modelli non X a riscuotere maggiore successo.

Con la seconda generazione AMD ha deciso di cambiare un po' le carte in tavola, dotando tutti i modelli di un dissipatore in bundle, andando così a intaccare l'evidente vantaggio che avevano i modelli non X in passato. Allo stesso tempo vi anticipiamo che sebbene sia possibile arrivare alle prestazioni di Ryzen 7 2700X con il modello 2700, è necessario un dissipatore aftermarket per arrivarci.

Ryzen 7 2700

Con i Ryzen 2000 AMD è passata dal processo produttivo a 14 nanometri ai 12 nanometri, raggiungendo così frequenze più alte ma con gli stessi consumi. AMD ha inoltre ottimizzato l'architettura Zen aggiungendo algoritmi di boost multi-core e abbassando le latenze per quanto riguarda memoria e cache. Tutti insieme questi mutamenti consentono alle nuove CPU di raggiungere prestazioni più alte in ogni carico di lavoro o quasi, e il Ryzen 7 2700 non fa eccezione.

  AMD Ryzen 7 2700X AMD Ryzen 7 1800X AMD Ryzen 7 2700 Ryzen 7 1700 AMD Ryzen 5 1600X AMD Ryzen 5 2600X AMD Ryzen 5 2600 Intel Core i7-8700K Intel Core i5-8600K Intel Core i5-8400
MSRP $329 $349 $299 $299 $219 $229 $199 $359 $257 $182
Core/Thread 8/16 8/16 8/16 8/16 6/12 6/12 6/12 6/12 6/6 6/6
TDP 105W 95W 65W 65W 95W 95W 65W 95W 95W 65W
Freq. base (GHz) 3.7 3.6 3.2 3.0 3.6 3.6 3.4 3.7 3.6 2.8
Freq. Precision Boost (GHz) 4.3 4.1 4.1 3.8 4.0 4.2 3.9 4.7 4.3 4.0
Cache (L3) 16MB 16MB 16MB 16MB 16MB 16MB 16MB 12MB 9MB 9MB
Moltiplicatore sbloccato No
Dissipatore 105W Wraith Prism (LED) 95W Wraith Spire (LED) 95W Wraith Spire 95W Wraith Spire 65W Wraith Stealth Intel

AMD ha fissato un TDP per Ryzen 7 2700 di 65W, molto inferiore ai 105W di Ryzen 7 2700X. Questo parzialmente perché la frequenza base del 2700 è molto più conservativa, solo 3,2 GHz, mentre la frequenza Precisione Boost massima arriva a 4,1 GHz. Di conseguenza verrebbe da pensare che il dissipatore Wraith Spire con LED in bundle sia più che sufficiente per un overclock aggressivo. Non è così, ahinoi. Se volete raggiungere il massimo potenziale di Ryzen, acquistate un dissipatore ad aria aftermarket migliore o rivolgetevi a un sistema di raffreddamento a liquido AIO.

Tutte le CPU Ryzen serie 2000 sono compatibili con le motherboard dotate del nuovo chipset X470 o la vecchia serie 300. Potete persino overcloccare il processore sulle piattaforme a basso costo della serie B. Anche se per il momento non ci sono chipset della serie 400 di fascia bassa, ci aspettiamo che arrivino prossimamente.

Ryzen 7 2700 supporta memoria DDR4-2933, come il 2700X. Allo stesso modo, dovete sapere che raggiungerete quel data rate solo con moduli single-rank installati in un massimo di due slot. Inoltre, è necessaria una motherboard con un PCB con sei layer per operare stabilmente a 2933 MT/s. AMD usa la saldatura all'indio tra il die dei Ryzen e l'heatspreader, migliorando le prestazioni del trasferimento termico rispetto alle CPU di Intel che si affidano invece sulla pasta termica.

Come tutti i modelli della serie 2000, Ryzen 7 2700 è accompagnato da StoreMI Technology, che è una soluzione software che permette di unire hard disk ad alta capacità con SSD, soluzioni 3D XPoint o persino fino a 2 GB di RAM.

Precision Boost 2 e XFR2

I processori Ryzen di precedente generazione includono Precision Boost, che è simile alla tecnologia Turbo Boost di Intel. Offrono anche una funzionalità chiamata eXtended Frequency Range (XFR), che permette di impostare frequenze più alte quando la soluzione di raffreddamento ha margine termico a propria disposizione.

I nuovi algoritmi Precision Boost 2 (PB2) e XFR2 migliorano le prestazioni con i carichi ottimizzati per i thread aumentando la frequenza di un numero qualsiasi di core. AMD non ha condiviso la lista degli specifici livelli multi-core PB2 e XFR2 perché gli algoritmi opportunistici accelerano a differenti frequenze in base a temperature, corrente e carico. Abbiano collezionato le nostre misure su una motherboard con una buona circuiteria di regolazione della tensione e un buon dissipatore, due requisiti per frequenze ottimali.

01

Ryzen 7 2700 arriva a 4,1 GHz, frequenza che abbiamo registrato con un carico single-thread. Per quanto ci siamo sforzati però, la CPU non ha mostrato lo stesso andamento decrescente della frequenza del 2700X aumentando il numero di thread del test. Senza dubbio Ryzen 7 2700 è un passo avanti rispetto al precedente Ryzen 7 1700, ma la sua frequenza scende di più e con maggiore velocità rispetto al 2700X.