Periferiche di Rete

Unire due o più connessioni a Internet | Uania Box

Quando si parla di unire due o più connessioni a Internet, genericamente si fa riferimento all’impostazione di un load balancer. Si tratta di una soluzione che permette a un PC di sfruttare più connessioni, come l’ADSL di casa e la connessione 4G tramite smartphone, contemporaneamente, aumentando quindi la velocità con cui si possono scaricare i dati da internet.

Nonostante questa soluzione permetta realmente di ottenere un incremento della banda disponibile, i benefici si avranno unicamente in quelle operazioni compatibili con il modo in cui funziona un load balancer. Essenzialmente quello che viene fatto dal software, o dall’hardware, è una ridistribuzione delle operazioni che richiedo il dowload di dati su più linee di connessione.

Immaginate di stare usando il PC per scaricare un software da Internet mentre guardate un video da YouTube. Quando lo fate con una singola connessione Internet, il totale della velocità disponibile sarà suddiviso per dedicare a YouTube la larghezza di banda necessaria per caricare il video, mentre la banda restante verrà dedicata al download del software.

Finché la vostra connessione sarà sufficientemente veloce da sostenere le tutte le richieste di download, non avrete problemi, ma se richiederete troppe attività di download o la connessione è lenta, allora potreste avere problemi a riprodurre il video alla risoluzione richiesta, potrebbe bloccarsi, o il download del software impiegherebbe troppo tempo per ultimarsi.

È in queste situazioni che un load balancer tornerebbe utile, poiché potrebbe sfruttare una connessione per scaricare i dati del video che volete vedere, mentre il download del software verrebbe gestito tramite l’altra connessione, senza incappare in blocchi della riproduzione del video e senza ritardare il donwload del software.

L’unione di più connessioni Internet tramite load balancer può essere realizzata tramite software, Windows o applicazioni di terze parti, o tramite dei dispositivi di rete. Esistono infatti router con load balancer integrato a prezzi contenuti.

Una soluzione del genere vi permetterà di scaricare più dati, ma non di incrementare realmente la velocità di download. Con un load balancer collegato a due connessioni di 50 Mbps l’una, quando effettuerete una singola operazione di download, questa non potrà scaricare dati più velocemente di 50 Mbps.

Potrete ad esempio scaricare due software in contemporanea a 50 Mbps ciascuno, ma non potrete unire le due velocità, e quindi non scaricherete mai a 100 Mbps un singolo software.

Questa lunga premessa e spiegazione basilare su come si comporta un load balancer per unire più connessioni è stata doverosa per presentare Uania Box, un dispositivo che si presenta come un load balancer hardware, ma che permette di unire realmente due (o più) connessioni a Internet. Tornando al nostro ultimo esempio, in cui avete due connessioni da 50 Mbps ciascuna, con Uania riuscirete a fonderle in un’unica connessione da 100 Mbps.

Come è fatto?

Uania è un’azienda pugliese, che attualmente offre quattro prodotti (UaniaBox, UaniaBox Lite, UaniaBox Pro e UaniaBox Mobile), che si differenziano per formato e prestazioni. Tutti hanno lo scopo descritto poco fa, cioè di unire più connessioni Internet.

Per la nostra recensione abbiamo ricevuto sia UaniaBox che UaniaBox Lite, che si differenziano unicamente per la velocità massima di aggregazione. La versione Lite è limitata a 80 Mbps, mentre la versione normale permette di aggregare linee fino alla velocità massima di 200 Mbps. La versione Pro, in formato Rack 1U arriva a 1 Gigabit, mentre la versione mobile è un dispositivo differente e dedicato alla connettività tramite rete 4G/5G, in arrivo nel corso del 2021.

Le versioni base e lite si presentano come delle piccole scatolette in metallo, non più grandi di un mini PC moderno. Dietro sono presenti quattro porte Ethernet, di cui tre WAN e una LAN, mentre davanti troviamo tre porte USB. C’è anche un connettore VGA e un’ulteriore porta Ethernet, che servono per manutenzione e permettono di accedere al box in maniera grafica o seriale, rispettivamente.

Considerando questa dotazione, potrete connettere fino a tre connessioni cablate, ad esempio tre ADSL, e fino a tre connessioni tramite USB, cioè dallo smartphone connesso tramite cavo a dei modem 4G/5G.

Il funzionamento è basilare e plug & play: connettete le connessioni alle porte WAN (o USB) e poi un cavo di rete (o uno switch / Access Point) al connettore LAN. Non dovrete fare altro, UaniaBox si occuperà di rilevare le connessioni in entrata e fornire, sulla porta LAN, la piena velocità che è la somma delle connessioni in entrata.

Il pannello di controllo

Nonostante la configurazione sia semplice quanto collegare di cavi, è possibile accedere a un pannello di controllo che vi permette di:

  • Eseguire un backup della configurazione del UaniaBox

UaniaBox - Backup
  • Visualizzare alcune statistiche

UaniaBox - Statistiche
  • Configurare la rete

UaniaBox - Configurazione
  • Monitorare lo stato del UaniaBox e i dispositivi collegati

UaniaBox - Stato
  • Visualizzare alcuni dettagli sulla rete

UaniaBox - Rete
  • Monitorare il traffico e la velocità

UaniaBox - Monitor traffico/velocità

Da quest’ultima schermata è anche possibile visualizzare come UaniaBox aggreghi e sfrutti le varie connessioni. Nel nostro caso, durante uno speedtest la linea FTTC Vodafone raggiunge i 187MB/s, mentre quella 4G Wind circa i 22MB/s in download.

Come funziona Uania?

La vera domanda che dovremmo farci è: come riesce Uania a unire realmente due o più connessioni, offrendo una velocità cumulativa sulla singola connessione? Differentemente da un load balancer classico, quello che fa Uania è interporre un server (proxy o VPN in base al tipo di traffico) tra voi e i siti / servizi che vorrete utilizzare.

I server di Uania ricevono il traffico in entrata che avete richiesto, lo suddividono in pacchetti, e lo inviano alla vostra UaniaBox, che si occupa di aggregare i dati e inviarli al vostro PC, come un singolo flusso. In questo modo è possibile sfruttare tutte le linee dati contemponearamente, aumentando di fatto la velocità, sorpassando le limitazioni di un classico load balancer.

Il test

Abbiamo effettuato un test collegando UaniaBox a due linee Internet, una VDSL di Vodafone dalla velocità massima di circa 200/20 Mbps, e una 4G Wind da 40/20 Mbps. Abbiamo effettuato un test di velocità prima delle singole connessioni, e poi della connessione aggregata tramite UaniaBox. Per effettuare il test, abbiamo selezionato la modalità “Singola”, che si basa su un unico flusso dati. In questo modo possiamo escludere che il dispositivo si comporti come una normale load balancer.

Nei test singoli la VDSL Vodafone ha fatto registrare 182 MB/s in download e 17 MB/s in upload, mentre la rete 4G Wind si è assestata sui 24 MB/s in download e i 15 MB/s in upload. Qui sotto potete vedere il risultato del test ottenuto unendo le due connessioni: UaniaBox aggrega le reti in maniera efficace, sfiorando i 200MB/s in download e superando i 30MB/s in upload.

UaniaBox - Speedtest

A chi serve UaniaBox?

UaniaBox è un dispositivo nato per le aziende che hanno bisogno di una connettività veloce, nonché di un sistema di backup nel caso in cui una connessione smetta di funzionare, e che per loro sfortuna si trovano in una zona non coperta da un’infrastruttura di rete sufficientemente potente. Purtroppo la connettività è ancora un problema per molti.

I test di UaniaBox li abbiamo effettuati in un comune alla porte di Milano da 60mila abitanti, quindi non in un paesino sperduto, dove la connettività FTTC è presente ma ancora acerba: noi abbiamo la fortuna di poter sfruttare una rete che raggiunge i 200MB/s, ma in molti punti del paese la massima velocità di download è ancora bloccata a 35/40 Mbps.

Sempre in questa zona esistono diverse aziende, a cui probabilmente questa velocità non è sufficiente. È in situazioni come queste, se non peggiori, che Uania viene in aiuto, permettendo all’azienda di sottoscrivere più utenze e aggregandone le prestazioni.

In altre situazioni potrebbe tornare utile agganciare anche una connessione 4G/5G come backup. E anche un utente casalingo potrebbe avere questa necessità, soprattutto in questi tempi dove lo smartworking è diventato la regola, anche se per ora Uania è acquistabile unicamente da possessori di partita IVA, mentre è in sviluppo una soluzione per privati. Il costo d’ingresso è di circa 650 euro, ma la soluzione viene studiata ad hoc per le singole aziende.

UaniaBox

UaniaBox permette, in maniera efficiente, di unire le prestazioni di due o più linee internet, portando una connessione ad alte prestazioni anche in situazioni dove la connettività è scarsa. È plug & play, facile da installare e usare.

Pro

  • Facile da usare
  • Unisce effettivamente le prestazioni delle connessioni dati

Contro