Tom's Hardware Italia
Apple

Apple, da oggi arriva iPadOS: nuova Home, dark mode e supporto mouse

La versione definitiva di iPadOS arriva oggi 24 settembre: ecco tutte le novità e gli iPad che riceveranno l’aggiornamento.

In anticipo rispetto a quanto preannunciato, Apple rilascerà nella giornata di oggi 24 settembre la versione definitiva del nuovo sistema operativo iPadOS per tutti i dispositivi compatibili. L’azienda di Cupertino, per la prima volta, presenta una versione particolare di iOS 13 pensata appositamente per i propri iPad. Grazie a questa “rivoluzione”, sarà possibile sfruttare meglio il fattore di forma tipico dei tablet avendo a disposizione, inoltre, tutta una serie di funzionalità che avvicinano l’esperienza utente a quella dei veri e propri notebook.

Come già detto l’aggiornamento sarà disponibile a partire da oggi (presumibilmente nel tardo pomeriggio) su:

  • iPad Pro 12,9″,
  • iPad Pro 11″
  • iPad Pro 10,5″
  • iPad Pro 9,7″
  • iPad (7ª generazione)
  • iPad (6ª generazione)
  • iPad (5ª generazione)
  • iPad mini (5ª generazione)
  • iPad mini 4
  • iPad Air (3ª generazione)
  • iPad Air 2

Home

La schermata Home è stata ridisegnata per sfruttare al meglio l’ampio display degli iPad. La pagina principale ora mostra più applicazioni. In modalità orizzontale, nella stessa schermata (sulla porzione sinistra dello schermo) sono visibili i widget che permettono di tenere sott’occhio gli elementi che ci interessano. Senza dimenticare, poi, la tanto attesa dark mode che ha fatto il suo debutto già con iOS 13.

Multitasking

iPadOS ha un’anima chiaramente rivolta al multitasking. È stata potenziata fortemente la funzionalità Split-View che ora permette di tenere aperte più finestre della stessa applicazione. Una soluzione ideale – per esempio – se si devono confrontare due documenti della stessa app.

Slide Over, invece, permette di visualizzare su un lato l’applicazione che desideriamo senza la necessità di dover uscire da quella che si sta utilizzando. In questo modo, si ha accesso immediato a ciò che ci interessa senza perdere di vista ciò che stiamo facendo. Scorrendo lungo la parte inferiore dello schermo, ci si sposta tra le app aperte in Slide Over.

L’app Exposé, infine, permette di vedere tutti gli Spazi in cui è stata aperta una determinata applicazione semplicemente toccando l’icona nel Dock.

Sidecar

È una delle novità più importanti. Si tratta della possibilità di collegare l’iPad a un Mac – via cavo o in modalità wireless – per poterlo utilizzare come secondo schermo. Se da un lato, permette di estendere la superficie del display del Mac; dall’altro, è possibile utilizzare l’iPad come secondo schermo o come tavoletta grafica. È una funzione direttamente collegata a macOS Catalina.

Gesture

Apple ha inoltre pensato a tutta una serie di gesture che consentono all’utente di editare più facilmente i testi scritti. Altra funzione che mostra l’attenzione posta dall’azienda di Cupertino nell’aumentare la produttività degli iPad. Ci sono, infatti, tanti nuovi gesti per selezionare, copiare e incollare il testo in maniera veloce. Con un piccolo gesto, è possibile anche rimpicciolire in alcuni casi la grandezza della tastiera e spostarla sul display.

Apple Pencil

La latenza di Apple Pencil diventa di appena 9 millisecondi. L’utente può ora trascinare e rimpicciolire la tavolozza degli strumenti a seconda delle proprie esigenze. Inoltre, è possibile fare uno screenshot posizionando Apple Pencil in uno degli angoli in basso e trascinando verso l’alto.

Gestione dei file

Uno dei limiti maggiori di iPad è sempre stato la gestione dei file. iPadOS interviene anche su quest’aspetto. I file vengono archiviati di default in iCloud Drive, ma ora è possibile scegliere dove conservarli. Arriva, infatti, il supporto a memorie esterne come chiavette USB, schede SD e dischi rigidi esterni.

L’app File ora permette anche la visualizzazione in colonne.  Selezionando un file, inoltre, si vedrà l’anteprima in alta risoluzione. Insomma, l’esperienza si avvicina di molto a quella desktop con la possibilità di copiare, incollare e duplicare i documenti.

Infine, c’è la cartella Download che riunisce tutti i contenuti scaricati da Safari e dalle mail.

Altro

Con l’aggiornamento ad iPadOS, finalmente le pagine web vengono mostrate nella loro versione desktop. Ora è possibile installare font personalizzati da poter utilizzare nelle app preferite. Arriva, inoltre, il supporto ai mouse, altro elemento che porta gli iPad verso una maggiore produttività.

Non mancano, infine, tutte le novità annunciate per iOS 13, come la dark mode, gli strumenti a tutela della privacy e la funzione QuickPath di QuickType che permette di scorrere da una lettera all’altra per comporre le parole senza alzare il dito dal display.

iPadOS sarà disponibile a partire da oggi 24 settembre su tutti gli iPad compatibili. Per procedere all’installazione del nuovo sistema operativo, bisogna essere collegati a una rete Wi-Fi e recarsi nelle Impostazioni, selezionando poi Generali e Aggiornamento Software. A questo punto, sarà sufficiente cliccare su Scarica e Installa. Prima di eseguire l’aggiornamento, è consigliabile effettuare un backup di tutti i dati.

iPad Pro da 11 pollici con 64 GB di memoria interna è disponibile su Amazon tramite questo link.