Tom's Hardware Italia
Apple

Apple denuncia Qualcomm, vuole 1 miliardo di dollari

Dopo la FTC, anche Apple si scaglia contro Qualcomm sui costi di licenza dei brevetti essenziali legati alla connettività cellulare. Apple chiede 1 miliardo, Qualcomm non ci sta.

Apple ha denunciato Qualcomm. La casa di Cupertino chiede un risarcimento di 1 miliardo di dollari. L'azione di Apple segue le accuse della Federal Trade Commission verso il colosso dei microchip mobile per pratiche anticompetitive sulla licenza di brevetti essenziali, che Qualcomm avrebbe fatto pagare più di quanto lecito.

iphone modem intel qualcomm

I brevetti essenziali, ossia d'importanza cruciale per l'intera industria, sono detti FRAND (fair, reasonable and non discriminatory) proprio perché devono essere concessi in licenza a prezzi ragionevoli.

Qualcomm, secondo FTC e Apple, avrebbe sfruttato la sua posizione dominante nel settore dei modem mobile per strappare contratti di favore (facendo pagare di più i produttori) o di esclusiva (proprio con Apple), giocandosi la carta del ricatto: o paghi o taglio la fornitura.

Per anni Qualcomm non ha avuto sostanziali concorrenti sui modem cellulari, per cui Apple e altre aziende non hanno avuto scelta che chinare la testa. Secondo la FTC, Apple e Qualcomm sarebbero arrivate a un'intesa esclusiva della durata di cinque anni, grazie alla quale Qualcomm avrebbe offerto sconti sui costi di licenza.

Sconti dell'ammontare di 1 miliardo di dollari, che Qualcomm avrebbe trattenuto "come rappresaglia" perché Apple avrebbe dato una mano alle autorità della Corea del Sud, che indagavano su Qualcomm per gli stessi motivi, e che hanno comminato una multa di 853 milioni di dollari. Nel 2015 il colosso dei chip USA è stato multato per 975 milioni in Cina, sempre in seguito alle medesime accuse.

qualcomm chip fiamme

"Nonostante siano solo una della dozzina le aziende che hanno contribuito agli standard cellulari fondamentali, Qualcomm insiste a richiedere ad Apple almeno cinque volte di più in pagamenti rispetto a tutti gli altri licenziatari di brevetti cellulari combinati con cui abbiamo accordi", ha spiegato Apple.

"Siamo estremamente delusi dal modo in cui Qualcomm sta conducendo la sua attività con noi e, purtroppo, dopo anni di disaccordo su ciò che costituisce una royalty equa e ragionevole, non abbiamo altra scelta che rivolgerci ai tribunali", ha aggiunto l'azienda.

"Per molti anni Qualcomm ha ingiustamente insistito a imporre costi di licenza per tecnologie con cui non ha niente a che fare. Più Apple innova con caratteristiche uniche come TouchID, schermi avanzati e fotocamere, per fare alcuni esempi, più soldi Qualcomm ottiene senza ragione e più costoso diventa per Apple finanziare queste innovazioni".

qualcomm modem

Don Rosenberg, consigliere generale di Qualcomm, ha detto che Apple ha "volutamente illustrato in modo errato" gli accordi tra le due aziende e ha "incoraggiato attivamente attacchi da parte dei regolatori al business di Qualcomm" in tutto il mondo. "Accogliamo con favore l'opportunità di portare queste affermazioni senza merito in tribunale, dove avremo la possibilità di scoprire le tattiche di Apple ed entrare nel merito", ha detto Rosenberg.

Per Qualcomm questi procedimenti potrebbero rappresentare un serio problema dato che la maggior parte degli utili dell'azienda è legata alla licenza dei brevetti. Se le accuse dovessero dimostrarsi vere, l'azienda statunitense potrebbe vivere tempi difficili dal punto di vista finanziario. Intanto Apple, dall'iPhone 7, ha iniziato a fornirsi di modem cellulari da Intel, seppur solo in minima parte.

iPhone 7 128GB iPhone 7 128GB
  

iPhone 7 32 GB iPhone 7 32 GB
  

 iPhone 7 Plus 128 GB iPhone 7 Plus 128 GB