Apple

Apple, fatturato da record nell’ultimo trimestre: salgono le vendite iPhone

Apple ha annunciato i risultati finanziari per il primo trimestre fiscale 2020 chiuso il 28 dicembre 2019, un periodo che comprende dunque gli acquisti del Black Friday e delle festività natalizie. I risultati raggiunti dalla società di Cupertino hanno battuto le stime degli analisti. Il colosso californiano ha messo a segno un fatturato pari a 91,8 miliardi di dollari, in aumento del 9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Numeri da record con gli utili netti che si sono assestati sui 22 miliardi di dollari che corrispondono a 4,99 dollari per azione, in crescita del 19%.

Le vendite di iPhone sono ritornate a crescere assieme a una forte domanda di altri dispositivi come gli smartwatch Apple Watch e gli auricolari true wireless AirPods. Dunque, il core business della società resta sempre l’hardware con i servizi che continuano a salire grazie anche all’introduzione dei nuovi Apple Arcade e Apple TV+. Per gli analisti, infatti, i servizi sono molto più redditizi delle vendite dell’hardware il cui ciclo di aggiornamento tende ad allungarsi sempre di più. Tramite i servizi, l’azienda guidata da Tim Cook invece continua ad accrescere la propria base di utenti. Il CEO ha dichiarato a Reuters che il nuovo obiettivo è quello di raggiungere 600 milioni di abbonati entro la fine del 2020.

Come ben sappiamo, Apple non fornisce più dati di vendita unitari per dispositivo ma solo sui vari segmenti. A calare sono state solo le entrate derivanti dalle vendite di Mac e iPad che hanno totalizzato rispettivamente 7,1 miliardi di dollari e 5,9 miliardi di dollari. Ottime le vendite di iPhone (55,9 miliardi) seguite dai servizi (12,7 miliardi) e dalla categoria Indossabili, Home e Accessori (10 miliardi).

Le vendite internazionali hanno rappresentano il 61% del totale. A trainare la crescita c’è stata la grande richiesta di iPhone 11 e iPhone 11 Pro che sarebbe andata anche oltre le previsioni della società. Cook ha fatto sapere, inoltre, che durante il trimestre in questione c’è stata una enorme domanda di AirPods e Apple Watch Serie 3 che non sono riusciti a soddisfare completamente.

Per il prossimo trimestre che si concluderà a marzo, Apple prevede entrate comprese tra 63 e 67 miliardi di dollari. Le performance della casa di Cupertino per i mesi a venire potrebbero essere incerte a causa del Coronavirus, l’epidemia che si sta diffondendo in Cina, dove sono presenti alcuni dei fornitori del colosso californiano. Il virus infatti non solo potrebbe intaccare le vendite nel Paese del Dragone ma potrebbe anche avere effetti sull’approvvigionamento dei componenti e sul processo di produzione dei prodotti. Tuttavia, Apple si sarebbe già preparata per utilizzare canali alternativi.

iPhone 11, il più economico dell’ultima generazione, è acquistabile su Amazon tramite questo link.