Tom's Hardware Italia
Android

Google Pay, arriva il supporto alle carte d’imbarco in Italia

Da oggi sarà possibile salvare le carte d'imbarco relative ai propri viaggi aerei nell'area "pass" di Google Pay.

Da oggi è possibile gestire le proprie carte d’imbarco con Google Pay. Si tratta di una funzionalità presente da tempo in alcune nazioni, ma che non era stata ancora abilitata in Italia. Dunque, attraverso l’applicazione per i pagamenti in mobilità dell’azienda di Mountain View, è finalmente possibile poter immagazzinare i titoli di viaggio delle varie compagnie aeree, esattamente come avviene con il servizio Wallet di Apple su iPhone e iPad.

Il funzionamento messo a punto da Google è estremamente semplice. Abbiamo testato la funzionalità con una carta d’imbarco Ryanair: una volta effettuato il check-in all’interno dell’applicazione della compagnia aerea, la carta d’imbarco visualizzata sullo smartphone presenta la scritta “GPay – save to phone”, come potete osservare nello screen sottostante. Basta cliccare su questa voce, ed ecco avviarsi l’app di Google Pay, che richiede espressamente di salvare il documento di viaggio con l’apposito pulsante (secondo screen).

Infine, la carta d’imbarco verrà salvata nella sezione “pass” di Google Pay, pronta per essere visualizzata sullo schermo del proprio smartphone all’occorrenza. Dunque, non solo tessere fedeltà o carte regalo, ma da oggi anche le carte d’imbarco degli aerei. Una grande comodità, che in qualche modo colma anche in Italia il gap del servizio di Big G rispetto a Wallet di Apple che, da questo punto di vista, è stato sempre un passo avanti a livello globale. Ma non è tutto.

Una volta giunti al gate d’imbarco – con la carta appositamente salvata sul proprio account Google Pay – si hanno a disposizione diversi metodi per poter essere accreditati sull’aereo. Infatti, oltre a mostrare il titolo di viaggio attraverso lo schermo dello smartphone, sarà anche possibile visualizzare il QR Code su uno smartwatch Wear OS (a patto che sia compatibile con Google Pay) oppure inviare automaticamente i dati d’imbarco servendosi del chip NFC. 

La nuova famiglia Samsung Galaxy S10 è disponibile in preordine su Amazon a partire da 779 euro. La trovate a questo link.