Android

OnePlus e Oppo, più vicine che mai

Il 21 e 22 giugno ci sarà l’Amazon Prime Day, due giorni ricchi di offerte e sconti a tempo limitato! Per non perderne nemmeno una, date uno sguardo alla nostra pagina dedicata

OnePlus ha comunicato che unirà le forze con il brand a cui è stata per molto tempo associata: Oppo. Non è di certo una novità che i due brand fossero molto vicini e collaborassero per lo sviluppo dei prodotti, tuttavia l’integrazione ora sarà ancora più forte e profonda.

OnePlus - Nord CE 5G

Con un post sul forum ufficiale della community di OnePlus, il CEO Pete Lau ha annunciato che la sua azienda sarà da oggi ancora più vicina a Oppo e l’integrazione tra i due brand sarà più profonda. Lau ha iniziato a supervisionare la strategia di prodotto di Oppo nel 2020, oltre ad adempiere ai propri doveri in OnePlus, e anche se questa non è descritta come una fusione, sinceramente sembra molto che lo sia in tutto e per tutto tranne che nel nome dei brand.

Secondo quello che è stato scritto da Lau nel post, sembra che si tratti di un’avvenimento estremamente positivo e che darà la possibilità sia ad Oppo che a OnePlus di impiegare in modo più efficiente le proprie risorse per lo sviluppo di prodotti migliori e fornire aggiornamenti software più velocemente.

Il nome di OnePlus ovviamente rimarrà e non verrà eliminato. L’azienda di Lau ha lottato con le unghie e con i denti per guadagnarsi una reputazione e una grande fetta di mercato negli Stati Uniti, sarebbe davvero sciocco per Oppo che non ha una posizione forte nel Paese perdere tutte le partnership che OnePlus è riuscita ad ottenere negli anni e soprattutto perdere moltissimi utenti fedeli.

Lau afferma che l’azienda continuerà ad operare in modo indipendente, presentando nuovi dispositivi secondo i propri programmi. Forse più intrigante è il fatto che la collaborazione con Oppo potrebbe aiutare OnePlus a lanciare una più ampia scelta di prodotti sul mercato in futuro.

OnePlus 9 Pro e Oppo Find X3 Pro si assomigliano molto, non è la prima volta che succede.

Questa “non-fusione” potrebbe sorprendere alcuni di voi ma sicuramente non sorprenderà i più attenti osservatori dell’industria degli smartphone: OnePlus è stata fondata da Pete Lau e Carl Pei, entrambi ex dipendenti di Oppo. Inoltre, sia OnePlus che Oppo fanno parte assieme a Vivo, IQOO e realme dello stesso enorme impero chiamato BBK Electronics e le similarità nelle tecnologie in uso nei prodotti dei vari marchi è davanti agli occhi di tutti.

Come cambieranno le cose da questo momento in poi? Vista la stretta collaborazione tra le due aziende anche precedentemente a questo annuncio, dubito vedremo dei grandi cambiamenti nel modo di operare di OnePlus nel prossimo futuro. L’azienda ha recentemente stretto una partnership commerciale di diversi anni con Hasselblad per i propri dispositivi che ci aspettiamo di veder arrivare ancora in futuro con il nome del brand stampato sulla scocca.

Era già stato annunciato che i OnePlus 9 e OnePlus 9 Pro venduti in cina sarebbero stati dotati del sistema operativo ColorOS di Oppo invece che della famosa e tanto apprezzata in Europa OxygenOS, l’annuncio dell’ulteriore avvicinamento dei due marchi è solo una conferma di quello che i più appassionati già sapevano da diverso tempo.

I nuovi Galaxy A 2021 sono arrivati! Galaxy A52 dispone di potenza e una fotocamera tutta nuova, includendo una certificazione IP67. Potete acquistarlo qui al miglior prezzo.