Android

OPPO: il futuro legato alla tecnologia della fotocamera sotto al display è arrivato!

La tecnologia che permette di posizionare una fotocamera frontale sotto al display continua a perfezionarsi e questa volta è OPPO a premere il piede sull’acceleratore. L’azienda illustra il suo upgrade che offre un’esperienza visiva a tutto schermo, ora ancora più immersiva.

Oppo USC prototipo

Il passo avanti è notevole e combina un hardware innovativo con algoritmi realizzati e brevettati da OPPO. Così facendo si poggiano le basi per un ulteriore step evolutivo per quanto concerne qualità del display e qualità delle foto scattate dalla fotocamera al di sotto di esso.

OPPO

OPPO infatti è riuscita ad inserire un modulo fotografico perfettamente funzionante e renderlo ancora più discreto delle attuali soluzioni. I pregi sono molteplici e si percepiscono sia quando si interagisce con il pannello, sia quando questo rimane spento in standby.

Inoltre l’azienda cinese è riuscita ad ottimizzare due delle criticità delle attuali soluzioni. La porzione di display dov’è collocata la fotocamera e, tramite l’aiuto di algoritmi di intelligenza artificiale, lo scatto che riesce a ridurre al minimo la perdita di dettaglio. Soprattutto dopo aver visto le precedenti generazioni che scattavano foto come se fossero ostruite da un “velo”.

Oppo USC prototipo

Ma entriamo nel dettaglio e spieghiamo cosa ha realizzato OPPO nel concreto per raggiungere i risultati che comunica. Ecco alcuni spunti innovativi:

Innovativa geometria dei pixel

Con questa soluzione si riduce la dimensione dei pixel a display ma senza diminuirne il numero. In questo modo si avrà la stessa uniformità, anche nella zona interessata dalla fotocamera anteriore.

OPPO

Cablaggio trasparente e nuovo design

Il cablaggio del display è ridotto del 50% rispetto a quelli tradizionali, in modo tale da far percepire all’occhio una reale differenza rispetto alla vecchia generazione di display con fotocamera sotto al display.

Migliore controllo della precisione dello schermo, del colore e della luminosità

Anche qui OPPO arriva prima di tutti con una particolare soluzione che introduce un circuito guida per un solo pixel, mentre gli altri brand ne utilizzano due. Grazie a questo si avrà una più confortevole consultazione di documenti, anche quelli formati da caratteri più piccoli.

Maggiore affidabilità e durata

L’azienda ha deciso anche di migliorare la compensazione del display dell’aerea della fotocamera, migliorandone al contempo anche la sua resistenza del 50%.

Ecco alcuni esempi di selfie scattati con il nuovo prototipo.

I brevetti applicati sono quelli relativi all’Imaging AI che, passando in rassegna decine di migliaia di immagini, individuano gli effetti collaterali che è possibile correggere in una foto.

OPPO continuerà il suo impegno nella ricerca e nello sviluppo della capacità di elaborazione algoritmica per ottimizzare ulteriormente questa tecnologia. Obiettivo, rendere la soluzione utile e completa per gli utenti di tutto il mondo.

Xiaomi Mi 11 Lite è uno dei migliori medi di gamma al momento disponibili e si può trovare al prezzo più basso di sempre. Potete acquistarlo qui.