Tom's Hardware Italia
Android

Samsung, al via l’era degli smartphone pieghevoli: benvenuto Galaxy Fold!

Accanto alla gamma Galaxy S10, Samsung ha svelato anche lo smartphone pieghevole. Arriverà sul mercato a maggio 2019 a un prezzo di circa 2000 euro.

Il primo smartphone pieghevole è stato finalmente presentato. Galaxy Fold è infatti comparso sul palco dell’evento Unpacked 2019 di Samsung, durante il quale l’azienda sudcoreana ha svelato anche Galaxy S10, S10+ e S10e. Si tratta di una vera e propria evoluzione rispetto al modello che è stato mostrato a dicembre durante la World Developer Conference, a dimostrazione di come si stesse effettivamente lavorando dietro le quinte a questo progetto.

L’aspetto chiave del Galaxy Fold è certamente rappresentato dal display Infinity Flex da 7,3 pollici, realizzato con tecnologia Dynamic AMOLED. Com’è facilmente intuibile, può ripiegarsi su se stesso così da trasformare il dispositivo in uno smartphone che sia facilmente trasportabile. Del resto, la logica di questi dispositivi pieghevoli sarà proprio quella di potersi cucire addosso alle specifiche esigenze degli utenti, in primis per quanto riguarda il form factor.

Il display Infinity Flex ha risoluzione QXGA+ e rapporto di forma in 4,2:3. È la metà più sottile rispetto agli schermi visto fino a oggi in ambito smartphone, grazie all’utilizzo di un materiale di nuova generazione, che gli consente di essere flessibile ma resistente allo stesso tempo. Il meccanismo che consente la flessione è composto da una cerniera con ingranaggi multipli a incastro, nascosta nella scocca e in grado di restituire una sensazione simile a quella di un libro. Samsung ha sottolineato più volte come l’utilizzo del Galaxy Fold risulterà essere naturale fin da subito per l’utente.

Presente anche un secondo display, sulla parte esterna della scocca. In questo caso si tratta di un pannello da 4,6 pollici con risoluzione HD+, caratterizzato tra l’altro da un particolare rapporto di forma in 21:3.  Tecnicamente siamo difronte a un piccolo mostro di potenza: Snapdragon 855 accoppiato a ben 12 Gigabyte di RAM, tre fotocamere posteriore, due interne e una posizionata sulla cover, speaker stereo AKG, supporto Bixby e 2 batterie per alimentare il tutto (attendiamo dettagli sull’amperaggio).

Grande attenzione anche per la parte software. L’interfaccia del Samsung Galaxy Fold è stata infatti sviluppata appositamente assieme a Google, al fine di poter sfruttare a dovere il meccanismo ripiegabile. Il coinvolgimento dell’azienda di Mountain View suggerisce come questa tipologia di dispositivi sia destinata a prendere piede molto presto, motivo per cui Android stesso dovrà adattarsi. C’è il supporto a Samsung DeX.

Com’era prevedibile, Galaxy Fold è stato protagonista sul palco dell’evento per pochissimo tempo. L’arrivo sul mercato è infatti previsto per il 26 aprile 2019 inizialmente negli Stati Uniti, ma arriverà anche in Europa il 3 maggio. Ben quattro le varianti cromatiche, ovvero Cosmos Black, Astro Blue, Martian Green e Space Silver. Per acquistarlo saranno necessari 1.980 dollari, che diventeranno quasi sicuramente 2.000 euro dalle nostre parti.

La battaglia degli smartphone pieghevoli è dunque ufficialmente iniziata. Adesso tocca a Huawei, che risponderà al Galaxy Fold fra qualche giorno, domenica 24 febbraio. Esattamente come per il dispositivo Samsung, saremo presenti in prima persona per raccontarvi tutto in presa diretta.

Il Galaxy S9, nella colorazione Black, è in offerta su Amazon con uno sconto di 250 euro rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.