Cuffie, auricolari e accessori

Sony WH-XB910N, extra-bassi e riduzione del rumore | Recensione

Sony ha presentato le cuffie circumaurali WH-XB910N, il perfetto connubio per chi vuole una cuffia comoda con cancellazione attiva del rumore, e amante della musica ritmata con bassi profondi. In pratica si tratta di una sorta di WH-1000XM4 nella versione Extra-Bass, più economiche. Ovviamente non sono delle sostitute delle XM4, che sotto il profilo della qualità generale e capacità di cancellazione del rumore rimangono al vertice della categoria, ma se avete un budget più contenuto, questo XB910N potrebbero rappresentare un buon sostituto.

Come sono fatte

Leggere e costruite principalmente in plastica, il feeling non è da prodotto premium, ma nemmeno da prodotto di basso livello. Insomma, un giusto compromesso. I padiglioni sono molto morbidi e confortevoli, ma lo spazio per le orecchi è limitato, quindi se avete orecchie di dimensioni fuori media, potreste non ottenere il massimo comfort d’uso. I padiglioni si ruotano di novanta gradi indietro e di circa una trentina in avanti, nonché sull’asse verticale. Nessun problema per adattarsi a teste di tutte le forme e dimensioni, grazie a questa mobilità e all’estensione dell’archetto.

La maggior parte dei comandi, quindi il tasto di accensione e il tasto per la selezione della modalità ANC / trasparenza sono nella parte inferiore del padiglione sinistro, assieme alla porta USB-C per la ricarica della batteria.

La superficie del padiglione destro è sensibile al tocco e permette di controllare la riproduzione musicale, rispondere a chiamate telefoniche e, con una pressione prolungata, attivare l’assistente vocale. Il padiglione sinistro non è dotato di superficie sensibile al tocco.

La connettività è Bluetooth 5.0, è possibile collegare due dispositivi allo stesso tempo (se compatibili con l’ultima versione Bluetooth), e potrete anche collegarle tramite un cavo jack. Nella confezione è presente una custodia rigida con all’interno, oltre alle cuffie, anche il cavo jack e un corto cavo USB / USB Tipo-C.

Capacità di riduzione rumore ambientale (ANC)

La morbidezza dell’imbottitura dei padiglioni permette di ottenere una buona adesione alla testa e di conseguenza offre un buon isolamento passivo, seppur abbiamo provato di meglio. Qui entra in campo l’ANC, che fa un buon lavoro, ma non è in grado di raggiungere i livelli dei prodotti top di gamma, come le XM4.

Per attivare l’ANC dovrete agire sull’apposito pulsante, quindi nessun comando touch in questo caso a cui ricorrere. E lo stesso vale per la modalità trasparenza, che utilizza dei microfoni per farvi ascoltare facilmente quello che accade attorno a voi, nonché permettervi di sostenere una conversazione senza dover togliere le cuffie. A tal proposito manca del tutto il sensore che individua quando avrete le cuffie indossate o meno, se le toglierete la riproduzione musicale continuerà. Potrete però sfruttare la modalità Quick Attention: coprendo il padiglione destro con la mano si attiverà temporaneamente la modalità trasparenza e si abbasserà il volume della musica.

Grazie all’applicazione Sony Headphones anche queste XB910N sono in grado di ottenere un po’ di automatismi, come la possibilità di rilevare se vi state muovendo o se siete seduti, abilitando di conseguenza la modalità ANC o trasparenza.

Qualità audio

Compatibile con DSEE, la peculiarità di queste cuffie è l’equalizzazione che enfatizza molto i bassi. Non avremo quindi una risposta lineare, come per tutti i prodotti Sony di questa linea, di conseguenza non è particolarmente interessante effettuare una prova di ascolto accurata poiché sappiamo già il modo in cui sono state concepite le XB910N. Bassi profondi e vibranti, a discapito del resto dello spettro audio, che rimane godibile ma sembra sbilanciato.

È possibile agire su un equalizzatore per smorzare leggermente questo comportamento, ma andrebbe contro il principio di esistenza di questa cuffia. Non possiamo quindi considerare questo comportamento un problema, piuttosto è una caratteristica distintiva. Se vi piace ascoltare musica con bassi forti, profondi e vibranti, un bel suono caldo e avvolgente, allora vi piacerà il modo in cui suona questa cuffia. Certo non è adatta per tutti gli stili musicali, quindi scegliete in base ai vostri gusti.

Chiamate telefoniche

Nessun problema se vorrete usare le XB910N anche per le chiamate telefoniche. La modalità trasparenza vi eviterà di gridare mentre parlate con il vostro interlocutore, mentre due microfoni si occuperanno di rilevare accuratamente la vostra voce. Abbiamo fatto diverse chiamate durante la prova e nessuno ci ha mai detto di sentirci male o altri difetti.

Autonomia

La batteria è in grado di offrire un’autonomia di una trentina di ore, un buon risultato. Inoltre con dieci minuti di ricarica otterrete fino a quattro ore di autonomia.

Verdetto

Disponibili in due colori, nere e blu, le XB910N sono vendute a circa 200 euro e saranno disponibili nei prossimi giorni (a partire da ottobre). Non sono confrontabili per qualità generale e capacità di cancellazione del rumore con le attuali top di gamma Sony WH-1000XM4, ma per un costo decisamente inferiore si pongono come una buona scelta per coloro che vogliono una cuffia con cancellazione attiva del rumore da indossare tutto il giorno, e che amano la musica con bassi profondi e molto accentuati.

Sony WH-XB910N

Un paio di cuffie per chi ama i bassi profondi e non vuole rinunciare all’ANC. Il prezzo è contenuto rispetto al modello top di gamma, ma la qualità generale, dai materiali, alla costruzione all’efficacia dell’ANC è inferiore.

Pro

  • Comandi touch precisi
  • Modalità Quick Attention
  • ANC
  • Durata batteria
  • Ricarica rapida
  • Extra Bass

Contro

  • Materiali e costruzione più economica
  • ANC meno efficace rispetto ai modelli di fascia superiore