Android

Tiramisu dovrà aspettare, Android 12.1 sarà il prossimo

Ne è passato di tempo da quando Google ha rilasciato un aggiornamento minore di Android che non fa parte di una patch di sicurezza.

A seguito del lancio di Android 12, il quale ormai dovrebbe essere dietro l’angolo, potrebbe non esserci subito Android 13 ed il futuro update per il sistema operativo mobile più famoso al mondo potrebbe essere rilasciato in una seconda versione.

Android 12

Android 12 è un aggiornamento davvero importante per Google che sta spingendo molto sulle novità del nuovo design Material You e sulle moltissime ottimizzazioni fatte al codice.

Normalmente in questo periodo dell’anno, quando siamo vicini al rilascio della futura versione di Android, si iniziano a sentire le prime voci di corridoio riguardo l’aggiornamento ancora successivo, nel nostro caso si parla di Android 13. Effettivamente le prime informazioni sono trapelate, come il nome in codice che dovrebbe essere Tiramisu (sì, senza accento sulla “u”).

Sembra però che prima di poter cominciare a lavorare su Android 13, gli ingegneri software di Google abbiano bisogno di fare un’altra piccola tappa intermedia. L’aggiornamento intraciclo è stato scoperto dallo sviluppatore Xda luca20400.

Il developer ha scoperto in una delle modifiche fatte all’AOSP (Android Open Source Program) che di fatto Tiramisu/Android 13 avrà come target il livello API 33, due numeri più grande delle API livello 31 che aspettano gli sviluppatori in Android 12.

Non è tutto, sembrerebbe che il livello 32 delle API avrà nome in codice “sc-v2“. In questo caso “sc” è l’abbreviazione del nome interno di Android 12, “Snow Cone“, mentre “v2” implica che Snow Cone avrà una seconda release.

Android 12.1 (sc-v2)

Come ricordano i colleghi di 9to5Google, in quasi tutti i casi negli ultimi 13 anni di storia di Android un cambiamento a livello di API ha coinciso con un cambiamento del numero di versione di dell’OS. Questa sarebbe inoltre la prima volta dal 2017 che Google ha sentito il bisogno di preparare un secondo aggiornamento di metà ciclo per una particolare versione di Android.

Android Oreo ha all’epoca ottenuto un aggiornamento dalla versione 8.0 alla 8.1 prima della fine dell’anno, con l’aggiornamento che ha debuttato sugli smartphone Pixel e Nexus. Un simile programma di rilascio a metà ciclo “x.1” si è verificato anche dopo Android Nougat e Lollipop. Seguendo questo schema, è abbastanza possibile che questo aggiornamento “sc-v2” possa essere chiamato Android 12.1 quando verrà annunciato.

Non è ancora dato sapere quali siano questi importanti cambiamenti che Google non è riuscita ad aggiungere per tempo ad Android 12, tuttavia in un commento su un altro cambiamento al codice sorgente, vediamo che “sc-v2” introdurrà alcune modifiche alle API WindowManager. Che si tratti della versione di Android che debutterà sul tanto vociferato Pixel Fold?

È comunque presto per iniziare a pensare a cosa accadrà in futuro, concentriamoci sulla prossima versione di Android in arrivo che ha già in serbo per tutti una valanga di novità!

Samsung Galaxy A72 dispone di potenza e una fotocamera tutta nuova, includendo una certificazione IP67. Potete acquistarlo qui al prezzo più basso.