PlayStation

Cyberpunk 2077: CD Project RED ha pensato alla realtà virtuale, ma la ritiene ancora impraticabile

Cyberpunk 2077 è senza ombra di dubbio uno dei videogiochi più attesi di questo 2020. Anche se il titolo è stato rimandato e la sua uscita è ora attesa per il mese di settembre, una fetta di appassionati ha preso con filosofia la posticipazione, sperando che CD Projekt RED possa prendersi tutto il tempo necessario per rifinire al meglio il proprio titolo.

Nonostante tutto, lo studio polacco si sta facendo sentire in questi ultimi giorni. Attraverso un’intervista rilasciata alla redazione di OnMSFT, John Mamais, capo dello studio di Cracovia, ha parlato della realtà virtuale, e se ha confessa che il team ha preso in considerazione l’idea di proporla in qualche modo in Cyberpunk 2077. “Ci abbiamo provato. Stavamo pensando alla realtà virtuale, ma non stiamo facendo nulla in VR.”

Cyberpunk 2077

Mamais ha poi continuato l’intervista dichiarando che nonostante abbiano pensato a una qualche implementazione della realtà virtuale, al momento per il team sembra del tutto impraticabile. “Alcune cose che abbiamo sviluppato funzionerebbero in VR, ma penso che non sia ancora tutto realmente praticabile. È ancora molto sperimentale e di nicchia, ma sì, mi piacerebbe. Mi piace la realtà virtuale, ma al momento non stiamo ancora facendo nulla in VR.”

Vi ricordiamo che Cyberpunk 2077 uscirà il prossimo 17 settembre per le piattaforme: PlayStation 4, Xbox One, PC (via Steam e GOG) e Google Stadia. Cosa pensate delle recenti parole di Mamais? Avreste visto bene l’implementazione della realtà virtuale in Cyberpunk 2077? Diteci la vostra nella sezione dedicata ai commenti.

Anche senza VR, Cyberpunk 2077 è uno dei titoli più attesi dell’anno. Prenota la tua copia del prossimo gioco di CD Projekt RED su Amazon a questo indirizzo.