Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Quantic Dream non svilupperà più unicamente in esclusiva PlayStation

Quantic Dream dice addio all'esclusività Sony: anche grazie all'investimento di NetEase, la compagnia diventa multipiattaforma.

Solo ieri vi riportavamo il fatto che NetEase aveva investito una cifra non definita in Quantic Dream, acquisendo una quota di minoranza. Ora, veniamo a sapere che lo studio francese non svilupperà più in esclusiva PlayStation. A rivelare la cosa sono stati i capi dello studio, David Cage e Guillaume de Fondaumière.

Quest’ultimo ha affermato: “Il nostro obbiettivo è essere presenti su tutte le piattaforme dove c’è un’audience che possa apprezzare la nostra esperienza. Continueremo ovviamente a sviluppare su PlayStation, una piattaforma che conosciamo bene dopo aver lavorato con Sony per 12 anni, ma saremo presenti anche sulle altre piattaforme più importanti.

Detroit: Become Human (2018)

Come forse saprete, lo scorso anno lo studio francese è andato incontro a varie accuse da giornalisti e ex-membri, secondo i quali l’ambiente di lavoro non era salutare. Simon Zhu, di NetEase, ha affermato di essere perfettamente a conoscenza della situazione.

Una compagnia della nostra grandezza non fa investimenti alla leggera; abbiamo ovviamente analizzato tutti gli aspetti di Quantic Dream, in particolare, la cultura interna dello studio. È molto importante per noi, prendiamo sul serio queste tematiche. Abbiamo avuto modo di spendere un po’ di tempo con il team di Quantic Dream, per conoscerli, e non abbiamo visto alcunché che possa legarsi alle accuse pubblicate da alcune testate giornalistiche.

Pare quindi che NetEase sia più che convinta del proprio investimento. Quantic Dream non svilupperà più in esclusiva per PlayStation, dopo molti anni: speriamo che la maggiore liquidità e la possibilità di accedere a un pubblico più ampio si traducano in giochi di qualità superiore.

Se volete giocare all’ultimo titolo di Quantic Dream esclusiva PS4, potete trovare Detroit Become Human qui!