Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Recensione Warhammer: Vermintide 2, puro divertimento

Pagina 1: Recensione Warhammer: Vermintide 2, puro divertimento
Warhammer: Vermintide 2   Vermintide 2 è un action-FPS sviluppato da Fatshark. Disponibile dall'8 marzo su PC, Xbox One e PlayStation 4. Si tratta del seguito di Warhammer: End Times – Vermintide. PRO: Gameplay immediato, ma profondo; Divertimento puro senza complicazioni; Classi diverse e possibilità di personalizzare il proprio personaggio; Bella grafica; Buona intelligenza artificiale. CONTRO: […]

Warhammer: Vermintide 2

 

Vermintide 2 è un action-FPS sviluppato da Fatshark. Disponibile dall'8 marzo su PC, Xbox One e PlayStation 4. Si tratta del seguito di Warhammer: End Times – Vermintide.

Warhammer: Vermintide 2


L'universo di Warhammer, gli appassionati lo sapranno bene, è un mondo violento e oscuro, ma anche perfetto per essere l'ambientazione di fantastici videogiochi. Vermintide 2 ci catapulta in un'atmosfera dark-fantasy infestata dalle forze del caos, dove assieme ad altri 3 amici (o perché no, stranieri), affronteremo orde di avversari in una sequenza di missioni sempre più difficili. Ecco la nostra recensione di Warhammer: Vermintide 2.

Non solo topi di fogna…

vermintide 2

Warhammer: Vermintide 2 è un titolo che ricalca, come già detto, lo stile di Left 4 Dead. Assieme ad alcuni compagni dovremo completare vari obiettivi, diversi a seconda della missione che stiamo svolgendo, mentre affrontiamo interminabili – o quasi – orde di nemici. Il gioco si svolge in prima persona, permettendoci di combattere con armi bianche o a distanza. Attraverso i livelli troveremo anche pozioni di vario tipo che potenzieranno le nostre abilità temporaneamente o che ci cureranno, oltre che le classiche bombe da lanciare nel mezzo dei gruppi più numerosi di nemici.

Vermintide 2 introduce una piccola novità rispetto al predecessore: le forze del male che affronteremo non saranno più composte solo dai maleodoranti e odiosi uomini-ratto noti come Skaven, ma anche dai temibili e iracondi Guerrieri del Caos, nemici che si riveleranno veramente molto pericolosi.

Gli obiettivi durante una missione di Vermintide 2 sono piuttosto vari: si va dal classico "sconfiggi il boss prima che lui sconfigga te", a cose più complicate, come caricare un carrello di barili esplosivi per poi lanciarlo contro una villa facendola esplodere. In generale però ci si ritrova sempre a dover far fuori orde di nemici che sciamano da tutte le parti, fermandosi ad aiutare i propri compagni in difficoltà, perché atterrati in mischia oppure catturati da un nemico con qualche potere particolare. Lo schema delle missioni resta comunque molto lineare, così come lo sono i livelli: nonostante sembrino piuttosto grandi, è molto difficile perdersi, e si riesce quasi sempre ad intuire quale direzione prendere per proseguire.

vermintide 3

Il gameplay risulta piuttosto frenetico e divertente. C'è bisogno di avere un buon tempismo tra difesa e attacco, e ricorrere a repentini cambi d'arma – a distanza o ravvicinata – qualora la situazione lo richieda. I boss sparsi per i livelli sono abbastanza vari, e soprattutto "belli" da vedere: abomini giganteschi che ci vomiteranno (letteralmente) addosso nel tentativo di ucciderci. Chi ha amato il primo capitolo, o adora giochi di questo tipo, non farà sicuramente fatica ad entrare nell'ottica di gioco: semplice ed immediato Vermintide 2 richiede alle difficoltà più elevate un'ottima coordinazione, buoni riflessi e un saggio uso delle abilità dei personaggi.

Un pizzico di RPG non guasta mai!

vermintide 1 Heroes Full

Vermintide 2 ci da a disposizione inizialmente 5 classi diverse, ciascuna di esse potrà accedere a due ulteriori specialità diverse, per un totale di 15 tipologie effettive, ma la personalizzazione non finisce assolutamente qui. Potremo banalmente cambiare l'aspetto del nostro personaggio con alcuni outfit, ma anche le armi e gli accessori che preferiamo. Ad esempio l'elfo arciere chiamata Kerillian che abbiamo utilizzato, può combattere in maniera efficiente con diversi tipi d'arco, usando una spada, una lancia oppure due daghe.

L'unico limite è quello della fantasia del giocatore, e ovviamente quello della fortuna, dato che otterremo l'equipaggiamento tramite delle casse con contenuti casuali (ma quasi sempre corretti per la nostra classe) guadagnate completando una missione.

Il sistema di equipaggiamento, pur essendo meno profondo, ricorda molto da vicino quello di Diablo III: abbiamo una forgia dove possiamo armeggiare con i nostri oggetti, distruggendoli per ottenere risorse, o usando risorse per modificare le proprietà degli oggetti e potenziarli.

large ss 892d6579c228906da58770ce57fc4182a2589563 1920x1080

Oltre ad equpiaggiamenti e armi, il nostro personaggio avrà anche accesso ad un vasto albero di abilità, che si sbloccherà mano a mano che saliremo di livello. Ad ogni "step" potremo scegliere di utilizzare un'abilità diversa (che può essere cambiata a piacere), ad esempio a livello 5 sbloccheremo il primo punto talento, che sempre con Kirillian ci consentirà di scegliere se rigenerare stamina più infretta, aumentare la percentuale di colpi critici o la velocità d'attacco. Inutile dire che una possibilità di personalizzazione così interessante farà la felicità di chi ama distinguersi, scegliendo nel dettaglio il modo di combattere del proprio alter ego digitale.

L'ideale sarebbe vedere il sistema di personalizzazione dell'equipaggiamento crescere ancora di più, assieme magari a quello estetico con successive patch o DLC, ma già così bisogna ammettere che Vermintide 2 lavora molto, molto bene.

Il male non può essere sconfitto, ma bisogna provare.

v

Come già detto, Vermintide 2 ci propone un mondo dark-fantasy dalle tinte oscure e violente. Proprio questo è uno dei veri punti di forza di del titolo, che con la collaborazione delle menti geniali a lavoro presso Games Workshop, concede agli appassionati la possibilità di immergersi nel mondo di Age of Sigmar (nuovo nome di Warhammer Fantasy).

Ci aggireremo tra ambientazioni veramente belle e particolari, con una varietà decisamente maggiore rispetto al primo capitolo della saga. Ad esempio una delle prime missioni sarà ambientata in mezzo ad una campagna dai toni seppia, ed è inutile dire che correre tra le spighe di grando inseguiti da centinaia di topi arrabbiati riesce ad esaltare non poco. In generale la costruzione dell'ambiente di gioco e il level design sono elementi da lodare, regalandoci panorami fantastici in un mondo veramente piacevole da esplorare.

Graficamente parlando Vermintide 2 si presenta in maniera più che discreta, con modelli ben realizzati e ambientazioni visivamente ben curate. Da lodare i giochi di luce e l'utilizzo della fisica particellare, che donano vita al mondo di gioco. Una colonna sonora discreta ci accompagna durante le nostre "scampagnate" tra le orde nemiche, nulla da lasciare a bocca aperta, ma al contempo nulla di cui lamentarsi.