Giochi PC

Resident Evil 3 Remake: il Nemesis avrà una IA superiore al Tyrant

Il tre aprile 2020 potremo finalmente mettere le mani su Resident Evil 3, il remake è praticamente pronto secondo quanto è stato rivelato e in questi giorni se ne sta chiacchierando parecchio. Precisamente, abbiamo avuto modo di scoprire che non ci sarà alcuna modalità Mercenari e che non ci saranno finali alternativi. Ovviamente non si parla solo di ciò che non ci sarà, ma anche di ciò che sarà aggiunto.

Per iniziare, sappiamo che il gioco subirà una serie di modifiche rispetto all’originale, con lo scopo di ampliare la trama e lo spazio dedicato ai personaggi secondari. Inoltre, ovviamente, non mancherà il Nemesis: l’iconica creatura è stata rinnovata sia rispetto alla versione originale che rispetto al Tyrant (Mr. X, se preferite) di Resident Evil 2 Remake.

Resident Evil 3 Remake

Come spiegato dal producer di Resident Evil 3 Remake, Peter Fabiano, il Nemesis avrà una IA più avanzata rispetto al Tyrant. Fabiano non ha affermato che il mostro ci inseguirà per tutto il gioco, ma ha comunque detto che è “implacabile”: detto in questo modo, sembrerebbe proprio che questo nuovo/vecchio nemico ci starà alle calcagna per un bel po’.

Resident Evil 3 ha più spazi aperti e una delle cose che rendono il Nemesis così spaventoso è che è implacabile e non puoi mai sapere dove comparirà.” Gli incontri con la creatura non saranno tutti predefiniti come nell’originale e, al pari di Mr. X, potremo trovarcelo di fronte all’improvviso.

Infine, vi ricordiamo che Resident Evil 3 Remake non include unicamente la componente single player, ma anche una modalità online chiamata Resident Evil Resistance: quest’ultima, però, non ha alcun legame narrativo con il terzo capitolo.

Se non vedete l’ora di mettere le mani su Resident Evil 3, potete prenotarlo su Amazon, precisamente a questo indirizzo, per assicurarvi di averlo fin dal D1.