Nintendo Switch

The Wonderful 101 Remastered | Recensione: un ritorno attesissimo

The Wonderful 101 Remastered – PC
Genere
Action
Piattaforma
PC - PS4 - Nintendo Switch
Sviluppatore
Platinum Games
Editore
Platinum Games
Data di Uscita
19/05/2020

V’era una volta Wii U, una console tanto potenzialmente dirompente quanto, alla prova dei fatti, purtroppo fallimentare. Un insuccesso, quello della peculiarissima piattaforma da gioco di Nintendo, dovuto soprattutto ad una campagna di comunicazione fallace da parte del celebre publisher, con la società nipponica che si è rivelata incapace di sostenere adeguatamente le caratteristiche della console e di convincere la propria utenza, ancorata nei placidi lidi della rassicurante e polivalente Wii. Quella di Wii U è un’incredibile storia di potenziale dilapidato, con l’idea del doppio schermo che, ad oggi, rimane ancora una delle disruptive innovation mancate più eclatanti dell’intero panorama videoludico. Fortunatamente per noi Nintendo ha saputo poi rialzarsi, imparando dai propri errori e imponendosi con Switch nuovamente come uno dei principali player del settore. La triste vicenda di Wii U ha però, come era purtroppo lecito aspettarsi, avuto i suoi strascichi, con la infelice console che ha trascinato nella sua parabola discendente delle vere e proprie gemme ludiche, precludendone l’utilizzo a tutti coloro che non hanno voluto acquistare la piattaforma Nintendo. Tra le più brillanti di esse possiamo sicuramente trovare The Wonderful 101, action game tanto peculiare quanto dannatamente riuscito della celeberrima Platinum Games.

The Wonderful 101

Fortunatamente per noi, a quasi ben 7 anni dal rilascio ufficiale dell’opera su Wii U, Platinum Games ha lanciato una campagna Kickstarter per la remaster del titolo, riaccendendo gli interessi dei giocatori e, soprattutto, permettendo così ad una grandissima fetta della community videoludica di riscoprire uno dei principali motivi d’essere della sfortunata piattaforma Nintendo. A distanza di qualche mese da tale campagna di crowdfunding The Wonderful 101 Remastered si sta finalmente, non senza qualche problema, preparando a sbarcare su PS4, Nintendo Switch e PC e noi non potevamo certamente esimerci dal mettere le mani sopra la versione lucidata e tirata a puntino per l’occasione del classico di Platinum Games. Prima di partire con la recensione del titolo è però necessario specificare come la versione da noi provata sia quella PC ed è quindi chiaro come le impressioni e i commenti sulla qualità del porting ed altri dettagli tecnici siano da ricondurre principalmente ad essa.

La terra è in pericolo

The Wonderful 101, per i pochi che non fossero dei patiti dei folli titoli di Platinum Games, è il secondo capitolo della cosiddetta trilogia dei supereroi, cominciata con l’indimenticabile Viewtiful Joe e che si concluderà con l’ancora misterioso Project GG, di cui vi avevamo già parlato qualche mese fa ma di cui si sa purtroppo ancora decisamente poco. Questo secondo episodio si basa su un’idea molto semplice: la Terra, costantemente sotto attacco da forze aliene, decide di dotarsi di una propria squadra di difesa formata da un centinaio di supereroi. I valorosi eroi, disseminati tra le varie nazioni del mondo per far fronte a tale minaccia, sono stati dotati di portentose tute in grado di potenziare drasticamente le potenzialità dell’individuo e, soprattutto, di permettere a più supereroi di collaborare insieme. Sebbene non sembri quindi esserci nulla di eclatante o di particolarmente innovativo alla base di The Wonderful 101, il titolo di Platinum Games riesce ad inanellare tutta una serie di eventi in una trama niente male, capace nella sua irresistibile follia di avere anche una sinossi di rilievo. Particolarmente notevole, inoltre, è il design dei vari supereroi, con diversi personaggi che ci hanno strappato più di un sorriso grazie all’aspetto estetico dovuto alla loro provenienza. Un piccolo ma notevole fatto che tradisce la grande passione e l’enorme cura per i dettagli da parte della celebre software house giapponese.

The Wonderful 101 Remastered

Tra un matador, un samurai, una sorta di postino e un centinaio di altri irresistibili personaggi, il nostro compito sarà quindi di scendere sul campo di battaglia, salvare il mondo e rispedire indietro la minaccia aliena. Il tutto in un concentrato incredibile di follia, situazioni a metà tra l’epico e il ridicolo e una pletora di nemici variegati. La trama di The Wonderful 101 Remastered, che è giusto sottolinearlo dispone anche di una longevità assolutamente notevole lambendo senza troppi problemi le venti ore di gioco, è però solamente un succulento contorno a quello che è il piatto forte dell’opera, ossia il gameplay.

The Wonderful 101: un gioiello di gameplay

Innegabile, infatti, come Platinum Games sia riuscita a ricreare in The Wonderful 101 un impianto di gioco sontuoso, di cui, siamo sicuri, avrete sentito più e più volte tessere le lodi in questi anni. Il fulcro di questo atipico ma validissimo action sta nella capacità da parte del giocatore di poter comandare più personaggi contemporaneamente, creando grazie ad essi tutta una serie di versatili strumenti di offesa. Tra pistole, spade, bombe e molti altri ancora il ventaglio di possibilità nelle mani degli utenti è infatti ampio e versatile, oltre che sempre più potente in base alla numerosità del nostro manipolo di supereroi. Per poter esibirci in qualcuna di queste particolari tecniche, The Wonderful 101 ci chiederà però prima di comporre tramite mouse o analogico, in base ovviamente al nostro sistema di controllo, la relativa gesture su schermo. Purtroppo si tratta di un’evidente rimasuglio delle peculiarità della versione Wii U del titolo, che mal si sposa alle caratteristiche delle console odierne e che si traduce in una cattiva e spesso frustrante gestione degli input. Non sarà infatti per nulla inusuale trovarsi a ripetere qualche QTE o schiantati a terra da qualche particolarmente aggressivo nemico in quanto non riusciremo a far comprendere le nostre intenzioni al gioco. Una fastidiosa e ricorrente eventualità, che finisce purtroppo per spezzare talvolta infelicemente il pregevole ritmo di gioco.

Tolto questo spiacevole inconveniente The Wonderful 101 Remastered è però un vero e proprio gioiellino di gameplay, capace di nascondere sotto una veste solo all’apparenza scanzonata un sistema di gioco sublime, versatile, variegato e, soprattutto, dannatamente impegnativo da apprendere. Riuscire a padroneggiare con maestria il sistema di combattimento di The Wonderful 101 è infatti una vera e propria impresa, ma nel caso in cui riusciate nel vostro intento il titolo vi saprà restituire un senso di padronanza e gratificazione assolutamente notevole, oltre che un qualcosa di difficilmente raggiungibile da esperienze analoghe. La curva di apprendimento del titolo è, di conseguenza, discretamente ripida e comprendere a fondo le varie forme dei nostri supereroi non si rivelerà per nulla un compito facile, con il titolo di Platinum Games che si contraddistingue per una difficoltà sopra la media anche a normale. La presenza di un’opzione facile rende però finalmente fruibile anche per i neofiti del genere il titolo, senza dover per forza fargli sudare sette camice a ogni nemico. Non è purtroppo tutto oro quel che luccica e, visto il gran numero di personaggi a schermo, tenere sotto controllo tutto ciò che succede sotto i nostri occhi non sarà per nulla semplice e proprio nella cattiva leggibilità di alcune situazioni di gioco è riscontrabile uno dei principali e storici punti deboli di The Wonderful 101.

The Wonderful 101 Remastered

Ottimo, infine, anche il ventaglio di nemici che ci si parerà contro nel corso dell’avventura, con i giocatori che saranno chiamati ad affrontare un numero considerevole di ostacoli sia per quanto riguarda la loro copiosità che per quanto riguarda proprio la varietà di avversari. Tra carrarmati enormi, insettoni giganti, impressionanti mech e molto altro ancora, infatti, c’è solo l’imbarazzo della scelta e a rendere il tutto più interessante e degno di nota è poi il fatto che ognuno di essi necessiterà di un differente modus operandi per essere affrontato al meglio. Un piccolo ma efficiente escamotage che inonda il titolo di un ulteriore e apprezzatissima vena strategica.

Remastered, ma non troppo

Il paragrafo più importante di questa recensione è, vista la natura dell’operazione, quello relativo alla bontà della conversione fatta da Platinum Games su The Wonderful 101. Purtroppo, e ci dispiace dirlo visto le grandissime qualità ludiche dell’opera, il lavoro fatto dalla celebre software house in tale remastered è ampiamente rivedibile e sarebbe stato decisamente lecito aspettarsi una cura maggiore. Capiamoci, The Wonderful 101 Remastered è un titolo splendido ed è tranquillamente giocabile con tutti i crismi del caso anche su PC, ma dopo una trionfale, per quanto discutibile, campagna Kickstarter e tutte le richieste fatte dai giocatori nel corso degli anni, quanto fatto da Platinum Games risulta poco più del classico e sufficiente compitino. Il framerate su PC, ad esempio, ha un cap ai 60 frame per secondo, e sono addirittura necessari allo stato attuale tool esterni per valicare i 59 e assestarsi ai fatidici 60. Molti menu e asset, soprattutto quelli 2D, sono inoltre a bassa risoluzione e premendo esc, come da consuetudine nei titoli PC per tornare indietro o mettere in pausa, il gioco si riduce in finestra obbligandoci a rimodificare la relativa opzione nel menu.

The Wonderful 101 Remastered

Le peculiarità di Nintendo Wii U, come precedentemente accennato, sono poi state trasposte alla bell’e meglio e anche la gestione del menu una volta pensato per il secondo schermo, per intenderci quello con tutti i vari eroi, si rivelerà spesso e volentieri problematica e anticlimatica. Certo, nulla che alla fine dei conti precluda pesantemente la fruibilità di un titolo invecchiato benissimo per quanto riguarda il gameplay e che ha tutt’oggi ancora molto da dire, ma, e non ci stuferemo di dirlo, The Wonderful 101 Remastered avrebbe meritato una conversione con ben altri standard.

The Wonderful 101 Remastered – PC

The Wonderful 101 Remastered è la riedizione del classico di Platinum Games uscito originariamente su Nintendo Wii U per PC, PlayStation 4 e Nintendo Switch.

7.8
7.8
Verdetto

The Wonderful 101 è un action magistrale, invecchiato benissimo e che porta più che bene sul groppone il peso degli anni. La riproposizione del classico di Platinum Games sulle piattaforme odierne è quindi una grandissima notizia, richiesta a gran voce dalla community videoludica da oramai diversi anni e che consegna ad una grande fetta d’utenza un titolo imperdibile per i fan del genere. Purtroppo la conversione del titolo non riesce a correggere i difetti storici dell’opera, vedi ad esempio delle situazioni spesso troppo confusionarie e difficilmente leggibili, e non presenta neanche un notevole miglioramento per quanto riguarda l’impianto grafico. Sarebbe decisamente stato lecito aspettarsi qualcosa di più, ma solo il fatto di poter giocare nuovamente a The Wonderful 101 è, alla fine dei conti, di per sé un’ottima nuova.

Pro

- Un action sublime
- Finalmente giocabile praticamente ovunque
- Folle e dannatamente divertente

Contro

- A volte fin troppo caotico
- La remastered si porta dietro i difetti storici
- Tecnicamente si poteva fare molto di più