Xbox Series X

Xbox Series X, nuove specifiche tecniche e funzioni uniche ufficiali

Xbox Series X arriverà a fine anno e, attualmente, c’è ancora molto da scoprire. Per fortuna, Phil Spencer, capo di Xbox, ha deciso di darci qualche nuova informazione, tramite Xbox Wire, su tutte le innovazioni che saranno introdotte sulla nuova macchina da gioco di Microsoft, oltre ad annunciare nuove tecnologie e funzionalità come Variable Rate Shading (VRS), Smart Delivery, Dynamic Latency Input (DLI) e Quick Resume.

Phil Spencer spiega che il processore personalizzato di Xbox Series X (basato sulle architetture Zen 2 e RDNA 2) permetterà di raggiungere otto volte la potenza di una Xbox One, con un totale di 12 TFLOPS di GPU. Si tratta di un grande salto tecnologico ma non è l’unico elemento importante.

Spencer introduce nuovametne il Variable Rate Shading (VRS) il quale “dà la possibilità agli sviluppatori di utilizzare al massimo la potenza di Xbox Series X”. Piuttosto che spendere un ciclo della GPU in modo uniforme su tutti i pixel a schermo, il VRS permette agli sviluppatori di dare priorità su specifici elementi: in questo modo si “rende il frame rate più stabile e la risoluzione più alta senza impattare sulla qualità finale dell’immagine“. Ci sarà poi il DirectX Raytracing con accelerazione hardware, ovvero una grande novità per il mondo console: questo significa che la luce sarà più realistica e i riflessi più accurati, senza dimenticare i benefici all’acustica, anch’essa più naturale.

Phil Spencer ci ricorda anche che la filosofia di Xbox Series X sarà “più tempo di gioco e meno attese“. In che modo sarà raggiunta? Con:

  • SSD: grazie agli SSD tutto sarà migliore, i tempi di caricamento saranno più rapidi, i mondi di gioco più ampi e più dinamici;
  • Quick Resume: questa funzione permette di mantenere in pausa molteplici videogame e tornare in gioco con uno di essi in modo istantaneo senza dover attendere caricamenti;
  • Dynamic Latency Input (DLI): i controlli saranno ancora più precisi e responsivi grazie al DLI, una nuova feature che sincronizza subito gli input con quello che viene visualizzato a schermo;
  • HDMI 2.1: grazie a funzioni come Auto Low Latency Mode (ALLM) e Variable Refresh Rate (VRR) sarà possibile vivere l’esperienza di gioco migliore ad oggi; ALLM permette a Xbox One e Xbox Series X di impostare il display in modo automatico sulla modalità con minore latenza, mentre VRR sincronizza l’aggiornamento dello schermo con il frame rate del gioco, per rendere l’esperienza la più fluida possibile.
  • 120 FPS: Xbox Series X supporterà i 120 FPS permettendo agli sviluppatori di andare oltre i 60 FPS.
Xbox Series X

Spencer afferma inoltre che Xbox vuole creare un unico grande ecosistema grazie a:

  • Compatibilità con quattro generazioni: l’obbiettivo di Xbox Series X è di dare accesso a tutti i giochi Xbox One, quelli già disponibili per retrocompatibilità di Xbox 360 e quelli Xbox. Tutti gireranno al meglio su Xbox Series X. Anche gli accessori Xbox One saranno compatibili con la prossima console.
  • Smart Delivery: questa funzione permette di acquistare una singola volta un gioco e ricevere la giusta versione sulla console scelta, senza dover selezionare quella corretta; la feature sarà disponibile con tutte le esclusive Xbox Game Studios e sarà a disposizione per tutti gli sviluppatori.
  • Xbox Game Pass: l’amato servizio di Microsoft continuerà la propria carriera su Xbox Series X, includendo tutte le esclusive Xbox Game Studios.

In attesa di Xbox Series X, possiamo giocare con Xbox One.