Tom's Hardware Italia
e-Gov

Libra (Facebook) spaventa la Federal Reserve: rischi per il sistema finanziario

Il presidente della Federal Reserve Powell è preoccupato per la criptovaluta Libra di Facebook. Potrebbe essere un pericolo per il sistema finanziario.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ieri ha espresso “molte serie preoccupazioni” su Libra, la futura criptovaluta di Facebook, per gli effetti collaterali generati dall’enorme potenziale base clienti sul sistema finanziario. Da ricordare infatti che Facebook vanta più di 2 miliardi di utenti nel mondo.

Durante un’audizione presso il comitato per i servizi finanziari della Camera, Powell ha spiegato di aver già una squadra al lavoro su Libra. Non solo, proprio la scorsa settimana il Financial Stability Oversight Council, un gruppo che include i principali organi di controllo finanziario del governo, ha convocato una riunione sul tema.

“Mentre i sostenitori del progetto offrono la possibilità di benefici pubblici, incluso un migliore accesso finanziario per i consumatori, Libra solleva molte serie preoccupazioni riguardo alla privacy, al riciclaggio di denaro, alla protezione dei consumatori e alla stabilità finanziaria”, ha dichiarato il funzionario. “Queste sono preoccupazioni che dovrebbero essere affrontate in modo approfondito e pubblico prima di procedere”.

Facebook ovviamente non si è tirata indietro e fra pochi giorni risponderà a ogni domanda nel corso di una serie di udienze con il Banking Committee. Intanto la FED si sta coordinando con governi e banche centrali per affrontare il tema. Powell ha ammesso di aspettarsi dal Consiglio di supervisione della stabilità finanziaria guidato dal Dipartimento del Tesoro una rigorosa supervisione.

“Se ci fossero problemi associati al riciclaggio di denaro sporco, al finanziamento del terrorismo, a tutte le cose su cui siamo tutti concentrati, inclusa l’azienda stessa, si rivelerebbero a livelli di importanza sistemica anche solo a causa della mera dimensione della rete di Facebook”, ha sottolineato il funzionario.

La stessa presidente della Financial Services House Maxine Waters (D-Calif.) ieri ha ribadito che lo sviluppo di Libra dovrebbe essere congelato fino a quando non saranno affrontate le crescenti preoccupazioni sul suo impatto. Facebook ha detto che spetterà agli sviluppatori di terze parti creare servizi di pagamento su Libra per conformarsi ai regolamenti finanziari e determinare quali informazioni raccoglieranno dai consumatori.