Auto

Aggiornamento software di Tesla, migliorie ad Autopilot e Spotify

Tesla ha iniziato da poche ore a rilasciare l’ultimo aggiornamento software contenente una nuova feature Autopilot, migliorie alla app di Spotify e altro ancora.

Nonostante tutta la nostra attenzione sia concentrata sul rilascio della Beta del software Full Self-Driving di Tesla, la compagnia non ha smesso di lavorare all’Autopilot già presente sulle auto che circolano sulle nostre strade.

L’aggiornamento 2020.44, in fase di distribuzione Over-the-air, apporta migliore alle app esistenti e aggiunge qualche feature. In merito ad Autopilot, Tesla ha migliorato la modalità in cui si imposta la velocità di crociera una volta attivata la guida autonoma, una funzione molto richiesta dai possessori di Tesla.

Da oggi puoi modificare la velocità di Autopilot grazie alla voce nel menù dedicato Controlli > Autopilot > Imposta velocità, selezionando una delle seguenti opzioni:

Speed Limit imposterà la velocità di crociera sul limite di velocità della strada che si sta percorrendo. E’ possibile impostare un offset di velocità fisso per tutte le strade, o in percentuale in base al limite di velocità presente.

Current Speed invece imposterà la velocità di crociera sulla velocità a cui si sta guidando nel momento dell’impostazione.

Queste nuove funzionalità permetteranno agli utenti Tesla di configurare Autopilot in modo da offrire un’esperienza di guida più fluida e piacevole, senza accelerazioni a sorpresa.

Con l’aggiornamento 2020.44 Tesla ha migliorato anche il comparto media e la app di Spotify, inserendo la possibilità di riprodurre canzoni senza pause tra una e l’altra.

Spotify è stato aggiornato per rendere più facile la riproduzione di musica dalla tua libreria, che da oggi include anche playlist e podcast. Grazie alla riproduzione ‘gapless’, potrai ascoltare la tua musica senza interruzioni tra un brano e l’altro. La nuova tab Spotify Home permette di scoprire nuova musica, personalizzata sui tuoi gusti.

Anche i menù e l’interfaccia media sono stati rivisti, in modo da renderne più facile l’utilizzo mettendo in primo piano le applicazioni più utilizzate. Anche la ricerca vocale è stata migliorata, e ora restituisce più risultati.

Data la presenza di moltissime opzioni multimediali sul sistema, e sapendo bene che gli utenti ne usano solo alcune, Tesla ora permette di nascondere le icone delle fonti che non vengono utilizzate grazie a una nuova impostazione nel menù dedicato.

Infine, l’aggiornamento permette di cambiare la lingua dei comandi vocali rispetto a quella che si utilizza sul touchscreen, una feature anomala ma che sicuramente troverà qualche riscontro positivo.

Il rilascio completo dell’aggiornamento avverrà entro qualche settimana.