Ibride e Elettriche

Anteprima, EV6 il crossover elettrico del futuro di KIA

Abbiamo visto in anteprima la nuova elettrica di casa KIA, la futura EV6 che arriverà sul mercato non prima del prossimo settembre. Anticipata a più riprese dal marchio stesso che ha deciso di esporla anche a MiMo 2021, EV6 (EV six) vanta una forte personalità, proporzioni sportive e un abitacolo ampio ricco di tecnologia.

Come anticipato, il lancio in Italia è previsto per il prossimo settembre e circa un anno dopo arriverà anche la variante più sportiva “GT” da ben 585 cavalli con un prezzo di partenza di 69.500 euro. L’esemplare di pre-serie mostrato in anteprima in una splendida cornice meneghina era la versione base dotata di un singolo motore posteriore e di 229 cavalli di potenza. Lo scatto dichiarato da 0 a 100 km/h è di 7,5 secondi, un tempo più che rispettoso per una vettura da poco meno di 2 tonnellate.

Il listino è di 49.500 euro senza l’utilizzo di alcun incentivo statale, che sono invece integrati nell’offerta che prevede un anticipo di 9.300 euro in aggiunta a 36 rate comode mensili da 299 euro, con un eventuale conguaglio finale. Questa proposta di acquisto prevede inoltre una copertura assicurativa RC Auto di due anni.

Com’è EV6? Costruita sulla medesima piattaforma condivisa E-GMP, la stessa presente in Ioniq5 di Hyundai, la vettura vanta una personalità decisa e unica nel suo genere. A differenza delle auto a cui ormai siamo abituati, gli ingeneri di KIA hanno lavorato duramente per poter ottenere un coefficiente aerodinamico contenuto senza dover necessariamente installare importanti appendici aerodinamiche come spoiler o rastremature. Ad esempio, le sottili luci posteriori integrano un piccolissimo spoiler “a pinna” che permette all’auto di ridurre notevolmente l’attrito e assicura, di conseguenza, un rumore di bordo più contenuto e un’autonomia superiore. L’elemento che cattura sono sicuramente le proporzioni: KIA EV6 ha un passo di circa 2,90 centimetri e uno sbalzo, da entrambi i lati, davvero contenuto. I finestrini piccoli, il cofano corto e inclinato e il lunotto quasi orizzontale posizionano EV6 in un segmento attualmente inesplorato, una via di mezzo tra un SUV e una berlina sportiva.

All’interno, come qualsiasi auto moderna recente, è presente una plancia sottile con due display da 12” posizionati in un unico supporto; mentre quello centrale è dedicato alle informazioni da dare al guidatore, quello sulla plancia funziona come un vero sistema multimediale. Sul tunnel centrale, se così possiamo definirlo, sono posizionati alcuni pulsanti e pomelli. La posizione di guida è decisamente rilassata e i sedili, realizzati in materiale riciclato, sono morbidi e confortevoli. Il pavimento posteriore piatto abbinato ad un’elevata abitabilità di bordo permette agli occupanti posteriori di stare rilassati senza particolari limitazioni. Inoltre, nonostante il tetto ribassato nella zona posteriore, lo spazio a disposizione sul divanetto è comunque adeguato anche per persone di elevata statura (per poter toccare il cielo bisogna essere alti almeno 1.90m). L’unica limitazione, forse di carattere puramente abitudinario, riguarda la seduta posteriore che richiede una posizione “a ginocchia alte” legata alla presenza del pavimento rialzato.

Il bagagliaio di EV6 si configura in due scompartimenti: uno anteriore da 52 litri (o 20 litri nel caso della versione AWD) e uno posteriore da 511 litri. KIA EV6 ha a disposizione un’unica batteria da 77,4 kWh, unica perché non sono previsti ulteriori tagli neanche nelle versioni più prestazionali. L’autonomia stimata nel ciclo WLTP è di 510 Km e con la ricarica ultra veloce sono necessari appena 18 minuti per passare dal 10% al 80%.

Grazie alla tecnologia “vehicle to load”, con EV6 potrete ricaricare un’altra auto a 3,6 kW oppure utilizzare qualsiasi dispositivo, anche una macchina del caffè. Un accordo con Ionity prevede la possibilità di aver una sorta di abbonamento alla ricarica, con una quota mensile di 13 euro e un prezzo per la corrente pari a 0,29 euro/kWh. Con Kia Charge, invece, si ha l’accesso alla gran parte dei punti di ricarica pubblici sia in Europa che in Italia, ad un prezzo di 0,44 euro/kWh.

Con il programma 7+7+7, la garanzia è di 7 anni sulla batteria (con chilometraggio illimitato), sulla manutenzione e sui servizi UVO Connect.