Ibride e Elettriche

Anteprima, Tesla Model Y: il crossover elettrico compatibile con l’ecobonus

Annunciata ufficialmente il 14 marzo 2019, Model Y rappresenta per vari motivi uno dei mezzi più attesi di questo 2021; non solo per quanto riguarda il settore elettrico, ma anche per l’automotive a 360 gradi. Se con Model 3, Tesla si è avvicinata maggiormente al Vecchio Continente raggiungendo volumi decisamente interessanti e spodestando vetture ben più conosciute (e storiche, come Golf), con Model Y punta ad un pubblico differente come quello amante di SUV e crossover. Presentata ufficialmente in Italia solo una settimana fa è configurabile sul sito ufficiale di Tesla e i primi modelli saranno consegnati a partire da settembre 2021.

Federicovecchio.com

Com’è

Le caratteristiche di Model Y sono note ormai da diverso tempo in quanto condivide buona parte delle specifiche della sorella Model 3; la scheda tecnica si riassume in due motori, sia per Long Range sia per Performance. Mentre Long Range copre lo scatto da 0 a 100 km/h in 5 secondi netti, la variante più pepata necessità solamente di 3,7 secondi. L’autonomia stimata per entrambe le versioni è rispettivamente, nel ciclo WLTP, di 507 e 480 km. La ricarica in AC è fino a 11 kW, mentre il DC raggiunge i 250 kW.

Le dimensioni sono le “classiche” da crossover; Model Y misura 4,75 metri in lunghezza, 2,13 metri in larghezza (con specchietti aperti) e 1,62 metri in altezza. La luce da terra è di poco inferiore ai 17 centimetri, un valore adeguato per il segmento nel quale va ad inserirsi. I SUV più tradizionali, infatti, hanno un’altezza ben superiore anche nell’ordine dei 20 centimetri; anche se la differenza potrebbe sembrarvi contenuta vi assicuriamo che 3 centimetri sul campo potrebbero non essere poi così pochi.

Federicovecchio.com
Federicovecchio.com

Numeri alla mano, non ci si discosta troppo da Model 3 anche se a colpo d’occhio appare più voluminosa. L’abitacolo è ampio e spazioso, e la seduta di guida è decisamente rialzata rispetto a quella di Model 3 che abbiamo provato in più occasioni.

Poche le informazioni riguardanti le batterie e non saremo in grado di conoscere maggiori aspetti finché non avremo la vettura in prova (spoiler: non manca molto!). Alcune voci di corridoio suggeriscono che su Model Y il produttore abbia installato le più recenti celle realizzate da LG Chem, ossia le NCMA al posto delle più comuni NCA. La differenza? Una maggiore resistenza nelle fasi di carica e scarica soprattutto alle alte temperature.

Model Y Performance Model Y Long Range
Dimensioni 4750 x 2129 x 1623 mm 4750 x 2129 x 1623 mm
Batteria Long Range – 75 kWh Long Range – 75 kWh
Ricarica Max AC 11.5 kW 11.5 kW
Ricarica Max DC 250 kW 250 kW
Accelerazione 3,7 s 0-100 km/h 5,1 s 0-100 km/h
Autonomia 480 km (stima WLTP) 505 km (stima WLTP)
Guida Doppio motore a magneti permanenti con trazione integrale Doppio motore a magneti permanenti con trazione integrale
Sedili Fino a 7 adulti Fino a 7 adulti
Cerchi 21 pollici 19 o 20 pollici
Volume max carico 1.9 metri cubi 1.9 metri cubi
Velocità massima 241 km/h 217 km/h
Display Touchscreen centrale da 15 pollici Touchscreen centrale da 15 pollici
Supercharger pay per use pay per use

Dotazione di serie

Su Model Y sono presenti una serie di accessori che difficilmente troverete installati (di base) su altri modelli. All’esterno, ad esempio, troviamo cerchi da 19” abbinati a pneumatici Michelin Pilot Sport EV, numerose videocamere, portellone posteriore elettro attuato, specchietti fotocromatici e richiudibili elettricamente.

All’interno invece sono presenti sedili riscaldabili (tutti), divanetto regolabile su due posizioni, tetto panoramico con protezione UV e infrarossi, prese USB Type-C, clima a zone con filtro HEPA e molto altro. L’immancabile computer di bordo coadiuvato di uno schermo touch da 15” nasconde al suo interno 1 anno di Premium Connectivity, ossia mappe con vista satellitare, Netflix, Twitch, YouTube, Browser Internet e Spotify Premium.

Federicovecchio.com

Prezzi e incentivi

Tesla Model Y Long Range è l’unica attualmente compatibile con il sistema di incentivi previsto per l’Italia (il famoso Ecobonus). Con un prezzo di 60.990 euro, rientra per il rotto della cuffia entro i limiti prestabiliti di 61mila euro. Il prezzo di vendita consente quindi di ricevere uno sconto di 10mila euro al momento dell’acquisto ma ad una condizione: è necessario acquistarla con la colorazione di serie bianca (quella nelle nostre foto), con gli interni scuri in pelle e i cerchi da 19”. La variante Performance, invece, ha un prezzo di listino di 68.990 euro.

Disponibili a parte, attivabili anche in un secondo momento, i servizi dedicati all’Autopilot Avanzato e alla Guida Autonoma ad un prezzo rispettivamente di 3.800 e 7.500 euro. Coloro che amano viaggiare con la roulotte a seguito o hanno necessità di trainare un carrello, potranno acquistare separatamente il gancio traino di classe II, con una capacità di traino di 1.600 kg.

Federicovecchio.com