Auto

Arriva il primo veicolo elettrico per le consegne di Amazon

La partnership tra Amazon e Rivian ha dato vita al primo veicolo elettrico che verrà impiegato per le consegne. Nel 2019 Amazon aveva annunciato il suo impegno nel combattere le emissioni di CO2 con The Climate Pledge e, quindi, di raggiungere il traguardo di emissioni zero non oltre il 2024. Per questo motivo, entro il 2022, Amazon ha intenzione di utilizzare 10.000 veicoli elettrici per effettuare le consegne ai suoi clienti e 100.000 veicoli elettrificati entro i prossimi 10 anni. Dunque, il modello di veicolo elettrico appena presentato da Amazon, è il primo di tre che verranno realizzati. Sull’argomento è intervenuto Ross Rachey, Direttore flotta mondiale e prodotti di Amazon, il quale avrebbe dichiarato quanto segue:

“Quando abbiamo deciso di creare il nostro primo veicolo elettrico personalizzato insieme a Rivian, eravamo consapevoli di dover superare di gran lunga qualsiasi altro veicolo per le consegne. Volevamo creare un veicolo che gli autisti avrebbero adorato guidare e che i clienti sarebbero stati felici di vedere in giro per le città o fermi vicino casa quando ricevono una consegna. Abbiamo unito la tecnologia di Rivian con la nostra conoscenza logistica, e questo è il risultato: il futuro delle consegne dell’ultimo miglio” .

In seguito l’amministratore delegato di Rivian, RJ Scaringe, ha aggiunto:

“Il veicolo che abbiamo sviluppato con Amazon non è semplicemente elettrico. Abbiamo dato assoluta proprità alla sicurezza e alla funzionalità per creare un veicolo che sia perfetto per effettuare le consegne. Abbiamo pensato a come gli autisti salgono e scendono dal van, a come si sentono all’interno dello spazio di lavoro e alle operazioni che svolgono quando effettuano le consegne”.

Migliore esperienza di guida, sicurezza e design innovativo: le caratteristiche dei veicoli elettrici di Amazon

I nuovi veicoli elettrici di Amazon, sono caratterizzati dalla presenza di sistemi di sensori di ultima generazione, i quali vanno ad incrementare la sicurezza di chi guida grazie anche ad alcune funzioni sull’assistenza stradale e ad un parabrezza di dimensioni più ampie che permette una maggiore visuale. Inoltre, all’esterno dell’abitacolo è presente un sistema di telecamere che si collega al display digitale presente all’interno dell’auto. Grazie a questo sistema, chi guida ha una visuale dell’ambiente circostante a 360°. L’assistente vocale Alexa fornisce ulteriore supporto per avere informazioni su meteo e traffico. Lo sportello del guidatore è rinforzato ed è garantito uno spazio maggiore all’interno dell’auto in modo da avere più spazio per muoversi. Rachey conclude con le seguenti parole:

“Stiamo lavorando per sviluppare e implementare la tecnologia che supporterà questi veicoli – dall’infrastruttura fisica di ricarica al potenziamento e all’ottimizzazione dei nostri depositi di smistamento. Speriamo che questo veicolo elettrico contribuisca a creare un senso di urgenza nel settore e spinga gli operatori a pensare in grande, adottando tecnologie e soluzioni sostenibili – sia che si tratti di un’impresa attiva nel servizio di consegna, di una società di logistica, di un produttore di gelati o di una quasi chiunque altra azienda si serva di veicoli in circolazione”.