Ibride e Elettriche

Dagli USA la batteria allo stato solido da 40 Ah

L’azienda americana Factorial Energy ha svelato un rivoluzionario progetto dedicato alla realizzazione di batterie allo stato solido destinate al settore automotive.

Se nei mesi scorsi QuantumScape ha confermato che sono state realizzate le prime celle a più strati con una resa pari o superiore al 90% anche dopo 800 cicli nella produzione pilota, con l’ulteriore obiettivo di mettere a punto nuovi metodi produttivi altamente automatizzati, nelle scorse ore Factorial Energy ha rilasciato alcune dichiarazioni che potrebbero far ben sperare. La startup dichiara di aver realizzato una cella da 40 amperora con elettroliti allo stato solido in grado di ottimizzare la batteria della vettura tra il 20 e il 50%. Nel dettaglio, le batterie si basano su FESTFactorial Electrolye Technology, sviluppato proprio per sostituire gli elettroliti liquidi con elettroliti allo stato solido.

Man mano che le case automobilistiche intensificano i piani per elettrificare le loro flotte, le startup stanno inevitabilmente investendo nello sviluppo di nuove tecnologie. Secondo gli esperti, grazie a Factorial, la nuova batteria potrebbe infatti prendere il posto dell’attuale generazione di celle agli ioni di litio.

Le nostre batterie sono uniche, perché permettono alle Case di arrivare ad autonomie record grazie a livelli superiori di densità energetica e prestazioni. Inoltre, sono sicure.

Non a caso, la società che vede come presidente l’ex CEO di Panasonic Nord America, Joe Taylor, ha fatto sapere di aver già stabilito alcuni incontri con esponenti delle realtà automobilistiche cosi da offrire informazioni dettagliate sulle nuove celle. La startup del Massachusetts ha anche rivelato che attualmente la sua cella arriva a 460 cicli di carica e scarica prima di scendere sotto all’80% della capacità.

Con le auto elettriche che arriveranno presto a superare il 4% delle vendite globali nel mondo, gli automobilisti hanno bisogno di vedere grandi miglioramenti sia a livello di prestazioni sia a livello di prezzo. Con la nostra tecnologia renderemo le auto elettriche più attraenti, ha commentato il CEO di Factorial Energy, Siyu Huang.

Nonostante la società americana sembrerebbe essere la prima azienda ad aver raggiunto una capacità di 40 amperora, non mancano altre società che stanno portando avanti progetti innovativi dediti alla realizzazione di batterie, come quello dell’Istituto di Tecnologia Karlsruhe che punta alla produzione di batterie con celle flessibili.

Il caricabatteria USB a due porte è disponibile su Amazon.