Ibride e Elettriche

DSM e Lightyear, insieme per la commercializzazione di tettucci solari

Lightyear e Royal DSM collaboreranno con l’obiettivo di realizzare un’inedita soluzione per i vari veicoli elettrici. La partnership dovrebbe dare il via alla commercializzazione di tettucci con implementazione di pannelli fotovoltaici dedicati alla ricarica delle vetture.

Inevitabilmente, le tecnologie continuano lungo la strada dello sviluppo con diverse soluzioni anche in ambito di mobilità sostenibile. Un accordo quello tra Lightyear e Royal DSM che potrebbe rivoluzionare le attuali tecnologie di ricarica presenti sul mercato. Il tettuccio prodotto dalla stessa Lightyear, sarà fondamentale per lo sviluppo di un grande e fondamentale percorso di standardizzazione e diffusione nel mondo dei veicoli elettrici.

Martijn Lammers, capo della strategia e cofondatore di Lightyear ha dichiarato:

“Vogliamo rivoluzionare il modo in cui le persone viaggiano. Aumentando l’accessibilità della nostra tecnologia solare attraverso la nostra partnership con DSM, possiamo accelerare l’adozione di massa dei veicoli elettrici rendendoli ad energia solare”.

Tecnologia ed Efficienza energetica. Lightyear, come sappiamo, ha già sviluppato una proprio auto solare, Lightyear One, che dovrebbe fare il suo debutto con consegne durante il 2021. La vettura dovrebbe offrire un’ autonomia su standard WLTP di circa 725 km. A contraddistinguere l’auto ci sarà  un tettuccio che avrà cinque metri quadri di celle solari integrate e protette da dei vetri di sicurezza a doppia curvatura. Secondo alcuni dati ufficiali diffusi, l’auto sarà in grado di generare fino a 20.000 km di autonomia all’anno con la sola esposizione al sole. La One dovrebbe pertanto fare da primo esempio concreto di quelli che sono i vantaggi apportati dai tettucci solari.

La nuova collaborazione tra Lightyear e DSM ha, inevitabilmente, come scopo di rendere l’energia solare una realtà per tutti. L’obiettivo è dunque di promuovere abitudini più sostenibili con un’ estensione su larga scala, includendo anche trasporto pubblico e trasporto delle merci.