Auto

GTO Engineering Squalo: ecco una misteriosa Ferrari V12 da 4,0 litri

La società di ingegneria britannica specializzata nella modifica di vetture ad alte prestazioni, GTO Engineering, ha presentato nelle scorse ore una misteriosa supercar conosciuta con il nome di 250 GTO Squalo. Il nome deriva direttamente dal suo aspetto, piuttosto aggressivo, e dalle prestazioni assolutamente degne di nota e rapportabili appunto a quelle di uno squalo.

Le prime indiscrezioni suggeriscono che la vettura beneficia di un peso di appena 1.000 kg e di un propulsore V12 ereditato direttamente dagli storici modelli degli anni ’60. 250 GTO Squalo adotta un telaio tubolare in acciaio con telai ausiliari in alluminio e un corpo in fibra di carbonio “F1-type-spec”. Le porte e il cofano saranno invece in alluminio, per poter contenere i costi e offrire ugualmente una soluzione non troppo invasiva.

Anche se non specificamente menzionato, è chiaro dai primi render che l’ispirazione stilistica sarà presa dall’iconica Ferrari 250 GTO. Tuttavia, non sembra essere una ricreazione semplice, piuttosto una versione moderna reinventata con qualche sostanziale modifica, incluso un design a doppia culla sul tetto. I dettagli moderni includono uno scarico rinnovato e una nuova firma luminosa, nonché un set di cerchi in lega da 18 pollici su misura.

Squalo, stando a quanto riportato, sarà spinta da un motore V12 da 4 litri ispirato direttamente ai primi modelli degli anni ’60. Allo stato attuale non è chiaro quale sarà la potenza erogata, ma si prevede una sostanziale immissione di cavalli rispetto alla versione utilizzata sulla storica 250 GTO da 300 Cv.

L’amministratore delegato di GTO Engineering Mark Lyon ha dichiarato di aver ricevuto un forte numero di consensi nel corso dei mesi forse proprio a causa delle caratteristiche intrinseche del modello: peso contenuto, elevata potenza e un look ridefinito. Insomma, la ricetta perfetta per un prodotto altamente divertente e coinvolgente.

Si stima che ogni modello impiegherà 18 mesi per essere realizzato a mano dalla base di GTO Engineering nel Berkshire; 300 ore di lavoro saranno necessarie solo per affinare il motore, mentre ogni auto sarà allestita con le richieste specifiche dei singoli clienti (tailor made). Nessun prezzo è stato dettagliato, ma se la 250 SWB Revival dell’azienda è qualcosa su cui basarsi, aspettatevi cifre da sei zeri.