Auto

Lamborghini, la corsa della Huracàn della Polizia di Stato salva una vita

Un’operazione “salvavita” quella effettuata grazie all’impiego di una Lamborghini Huracàn della Polizia di Stato. Nelle scorse ore è stato infatti possibile effettuare il trasporto di un rene di un donatore, fondamentale per poter portare a termine un trapianto nelle esatte tempistiche.

La protagonista del trasporto è stata Huracàn dotata di un motore v10 aspirato da ben 610 Cv abbinato alle quattro ruote motrici, telaio ibrido in alluminio e fibra di carbonio. Una vettura inevitabilmente in grado di garantire alte prestazioni come l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi ed una velocità massima di 325 km/h. La vettura è inoltre dotata di un bagagliaio anteriore che ospita un’inedita attrezzatura frigobox per i trasporti urgenti. La supercar ha dunque fatto una vera e propria corsa contro il tempo necessaria per riuscire a salvare una vita umana.

L’ultima operazione in questione è testimoniata da un breve video diffuso sul canale ufficiale Twitter della Polizia di Stato. Attestazione dunque della consegna del rene effettuata al Policlinico Gemelli di Roma, previa prelevazione presso la città di Padova avvenuta poche ore prima.

Come noto, la Huracàn della Polizia di Stato viene impiegata con l’obiettivo di svolgere attività operative e di trasporti urgenti come nel caso di organi e sangue. Nonostante la maggior parte dei trasporti di organi venga effettuata per via aerea, veicoli come la Huracàn danno la possibilità di poter accedere ad un trasporto diversificato.

Dopo le vetture ad alte prestazioni come la Gallardo del 2009 e la Huracàn del 2015, la casa automobilistica Lamborghini ha fornito una seconda Huràcan destinandola alla Polizia di Stato. Oltre alle caratteristiche sopra citate, il veicolo è equipaggiato da avanzate tecnologie di bordo che consentono di documentare tutte le necessarie attività di controllo su strada.