Auto

Tesla rilascia il software Full Self-Driving Beta 9

Da circa 48 ore è iniziato il rilascio over-the-air dell’ultima versione del software Full Self-Driving 9 di Tesla, dopo che lo stesso Elon Musk ne aveva annunciato il rilascio attraverso Twitter. Si tratta di un aggiornamento a lungo atteso da tutti i proprietari Tesla, viste anche le sostanziali differenze tecniche tra questa versione del software e le precedenti.

In passato il software Full Self-Driving si era affidato a sistemi radar e telecamere che lavoravano in sincronia, ma con la versione 9 di FSD Tesla ha deciso di abbandonare l’utilizzo di radar e affidarsi esclusivamente alle telecamere installate sull’auto: tutto ciò pare che abbia rallentato sensibilmente i lavori nello sviluppo del software, che però sta finalmente arrivando sulle Tesla in giro per il mondo.

In un’era in cui le auto con sistemi di guida autonoma sono tenute sotto stretta osservazione, lo stesso Elon Musk mette le mani avanti sottolineando come il software sia soltanto una versione Beta, e che è giusto essere paranoici e sull’attenti quando si utilizzano questi sistemi.

L’approccio non sorprende, considerati i vari incidenti avvenuti negli ultimi mesi a causa di utilizzi impropri di questi software, e la speranza è che Tesla sia riuscita a raffinare il sistema al fine di impedire episodi come quello avvenuto in Texas, dove una Tesla si è schiantata ad alta velocità senza pilota seduto al posto di guida, ma con Autopilot attivo.

Dopo che i primi clienti Tesla hanno ricevuto l’aggiornamento, Twitter si è riempito di screenshot e opinioni e informazioni sulle note di rilascio. A giudicare da quanto si legge tra i tweet, le novità principali apportate da Full Self-Driving 9 Beta sarebbero tre: l’auto è ora in grado di cambiare corsia anche su strade cittadine, è in grado di aggirare alti veicoli od oggetti, ed è in grado di fare svolte a sinistra e a destra in totale autonomia. Il tutto è presentato con una nuova interfaccia grafica e una visualizzazione sul cruscotto di cosa “vede” l’auto. Altri utenti sostengono che l’auto è diventata molto più fluida e convinta di ciò che deve fare rispetto alle versioni precedenti, e i momenti in cui il software chiede l’intervento del pilota sono molto più rari, grazie alla rinnovata capacità di correggere la traiettoria in tempo reale.

A coronamento del tutto, il rilascio di questa nuova versione del software è avvenuto nel giorno del compleanno di Nikola Tesla.