Auto

Volvo Concept Recharge, il SUV elettrico del futuro

Volvo ha svelato un nuovo concept della linea Recharge, mostrando quello che sarà il successore 100% elettrico del SUV XC90, punta di diamante della prossima generazione di auto del marchio svedese.

Ad oggi Volvo ha 2 auto elettriche nel suo catalogo, la XC40 Recharge e la C40 Recharge, entrambe realizzate sulla piattaforma CMA. Il successore dell’XC90 invece sarà realizzato su una nuova piattaforma progettata appositamente per auto solo elettriche, primo passo verso una transizione completamente elettrica che la compagnia punta a completare entro il 2030.

Volvo Concept Recharge

Il successore dell’XC90 avrà anche una nomenclatura tutta nuova, proprio a segnare in modo netto il passaggio di consegne: sarà uno stretto parente del Polestar 3, ma per il momento non è stato svelato il nome ufficiale.

“Sarà il prossimo SUV top di gamma di Volvo, sarà il primo del suo genere e sarà seguito da diversi modelli basati sulla stessa architettura. Renderemo evidente questo cambiamento deviando dalla nostra nomenclatura classica, dando a questa macchina un vero e proprio nome, come a un figlio.” Ha detto Hakan Samuelsson, a capo di Volvo.

Volvo Concept Recharge

Il Concept Recharge mostrato da Volvo serve a darci un’idea di quello che ci aspetta in futuro: la filosofia è chiaramente quella minimalista che abbiamo già avuto modo di vedere su altri veicoli elettrici, con la rimozione di tutti gli elementi di design non necessari al fine di rendere la macchina più semplice possibile, anche visivamente. La piattaforma utilizzata ospiterà le batterie sotto all’abitacolo, e ciò permette di avere una cabina ampia e priva di ostacoli, e lo stesso discorso viene applicato sulle portiere controvento senza montante, che una volta aperte entrambe permettono un facilissimo accesso a tutto l’abitacolo. Purtroppo non sappiamo se questo elemento sarà riportato anche sulla versione finale che andrà in produzione.

Volvo Concept Recharge

Tra le feature di spicco del futuro SUV elettrico di Volvo c’è senza dubbio il sistema LiDar, posizionato sulla parte anteriore del tetto vicino all’attacco del parabrezza: grazie al sistema LiDar la macchina sarà in grado di raccogliere dati in tempo reale, migliorando sia la sicurezza alla guida, e fornendo importanti dati necessari allo sviluppo delle tecnologie di guida autonoma.

Gli interni saranno realizzati con una varietà di materiali naturali e sostenibili, al fine di dare a chi si trova nell’auto la sensazione di trovarsi “in un vero salotto scandinavo”.