Cinema e Serie TV

Febbre da survival game: cosa guardare dopo Squid Game

Da quando è uscito Squid Game su Netflix, non facciamo altro che sentir parlare di questa nuova serie arrivata direttamente dalla Corea del Sud. Il mondo intero sembra essere rimasto affascinato da questo fenomeno televisivo scritto e diretto da Hwang Dong-hyuk.

Nonostante il successo di Squid Game non fosse previsto da nessuno, lo show sembra aver contagiato tutti e 90 i paesi in cui Netflix lo ha reso disponibile. Se però le installazioni dedicate al gioco nella metropolitana di Seoul ed il pop up store in Francia non soddisfano la vostra sete di serie survival game, accorriamo in vostro aiuto consigliandovi alcuni titoli presenti sui cataloghi di Netflix e Amazon Prime Video simili al fenomeno del momento.

Febbre da survival game: cosa guardare dopo Squid Game

Alice in Borderland

Relativamente nuova, questa serie è approdata su Netflix nel dicembre del 2020 ed ha avuto un discreto successo tra il pubblico, facendo un po’ da apripista a Squid Game. Di produzione giapponese, Alice in Borderland è in realtà tratto dall’omonimo manga scritto e disegnato da Haro Aso e potete trovare la nostra recensione a questo link.

La trama di Alice in Borderland segue le vicende di Arisu (l’Alice del titolo della serie) e dei suoi amici che, vengono improvvisamente trasportati in una sorta di realtà parallela mentre stava passeggiando per le strade del famoso quartiere Shibuya di Tokyo. I tre amici si ritrovano quindi in una città uguale a quella che conoscono, dominata dalla desolazione e dal decadimento che sembra regnare sovrano per le strade. Ben presto però, i protagonisti si renderanno conto che per rimanere vivi dovranno partecipare ad alcuni survival game in cui in ballo c’è la loro stessa vita.

Darwin’s Game

Se però oltre alle serie tv asiatiche siete appassionati anche di anime del genere survival game, su Netflix è presente anche Darwin’s Game, un anime del 2018 la cui prima stagione è composta da 12 capitoli. La serie è tratta dall’omonimo manga del 2012 che l’anno scorso è entrato nel suo arco finale.

La trama di Darwin’s Game ha come protagonista Kaname Sudou, un adolescente con una vita normale. Un giorno però, riceve una misteriosa mail da un amico con cui accede ad un gioco: il Darwin’s Game. Non appena comincia la sua prima battaglia, Kaname si rende conto che le sfide a cui deve partecipare non sono banali giochi, ma piuttosto dei survival game in cui in ballo c’è la sua stessa vita.

Gantz – l’inizio

Su Amazon Prime Video invece possiamo trovare il film Gantz – L’inizio ed il suo sequel Gantz Revolution – Conflitto finale. Entrambe le pellicole sono tratte dall’omonimo manga pubblicato in Giappone tra il 2000 ed il 2013. Il protagonista è Kei Kurono, un giovane studente universitario che sta andando ad un colloquio di lavoro, quando all’improvviso, per salvare assieme ad un amico un uomo caduto sui binari del treno, sembrano non avere scampo.

Tuttavia, i due si risvegliano con altre persone in una strana stanza, al cui interno è presente anche un’enorme sfera misteriosa. Questa impartisce ai presenti alcuni ordini ed i protagonisti si trovano così a dover partecipare ad alcune sfide tipo survival game: uccidere quanti più alieni possono per raggiungere i punti necessari ad essere resi di nuovo liberi e ad avere così una seconda possibilità per vivere.

Panic

Sempre su Amazon Prime Video, nel genere survival-game abbiamo anche la serie televisiva Panic, uscita sulla piattaforma a maggio del 2021. La storia è ambientata in una cittadina rurale degli Stati Uniti caratterizzata da una tradizione illegale e pericolosa, a cui prendono parte ogni anno gli studenti all’ultimo anno della scuola superiore.

Quest’anno, 47 giocatori si offrono volontari per conquistare Il montepremi in palio più alto di sempre e che potrebbe permette al vincitore di cambiare totalmente la propria vita. Una guria anonima costringe i partecipanti a superare una serie di survival game in cui dovranno affrontare le proprie paure e le loro convinzioni, per dimostrare quanto effettivamente siano disposti a rischiare per lasciare il paesino.