Cinema e Serie TV

Justice League – confermate le riprese aggiuntive

Con l’ufficializzazione della Justice League Snyder Cut vi avevamo prontamente riportato le voci secondo le quali Zack Snyder era pronto ad alcune riprese aggiuntive per completare la sua versione del film. Queste voci poi si erano perse nella marea di indiscrezioni sul film comprese formato, durata, e possibile data di uscita nonché sul primo trailer mostrano al DC FanDome qualche settimana fa.

Oggi THR riporta che Warner Bros. e HBO Max avrebbe acconsentito a queste riprese aggiuntive che dureranno circa una settimana e sono previste per ottobre. Interessante, ovviamente, sono anche i nomi degli attori coinvolti fra cui Gal Gadot (Wonder Woman), Ben Affleck (Batman) e Henry Cavill (Superman) oltre a Ray Fisher (Cyborg) che, come ben sappiamo, è coinvolto in una battaglia legale con proprio con Warner Bros. riguardante presunte discriminazioni e vessazioni subite sul set da parte dei produttori Geoff Johns, Jon Berg e dal regista Joss Whedon che, ricordiamo, sostituì proprio Snyder per completare il film nella versione poi uscita al cinema.

Il budget per queste riprese aggiuntive sarebbe di 70 milioni di dollari. Una cifra non indifferente, ma sicuramente gravata dal costo degli attori stessi coinvolti, che insieme al budget precedentemente riportato per completare la post-produzione e gli effetti speciali sul girato, ferebbero levitare il costo complessivo di Justice League Snyder Cut a circa 100 milioni di dollari!

Vi riproponiamo il trailer visto al DC FanDome:

L’uscita di Justice League Snyder Cut è prevista nel 2021 su HBO Max e sarà divisa in 4 parti da 1 ora ciascuna.

Justice League avrebbe idealmente dovuto chiudere la prima fase del DCEU che iniziato già sotto le critiche, a parere di chi scrive immeritate e ingiustificate, a Man of Steel erano deflagrate poi con quel Batman v Superman: Dawn of Justice in cui era evidente come la pressione della corsa per uniformare le pellicole DC a quelle della concorrenza il cui progetto era diametralmente opposto a quello evidentemente concepito dal regista.

Foto generiche

Justice League è stato uno dei cinefumetti, per non dire uno dei film, più controversi degli ultimi 20 anni tant’è  che la sua realizzazione potrebbe essere accostata ad uno dei grandi capolavori del cinema americano ovvero Via col Vento questo perché le due pellicole sono state accomunate da una lavorazione a dir poco travagliata che, fra attori scontenti e riprese aggiuntive costate milioni di dollari, culminò con l’allontanamento di Zack Snyder dalla regia, avvenuto in concomitanza con un gravissimo lutto famigliare, e l’arrivo di Joss Whedon che nel tentativo di bissare il successo di Avengers ultimò una pellicola acerba che riusciva a raggiungere a fatica il suo scopo ovvero chiudere l’era Snyder.

Con il tramonto del DCEU e la nascita dei Worlds of DC però la base di fan di Zack Snyder è rimasta sempre molto vocale facendo registrare nelle sue fila anche gli attori protagonisti del film ma anche insospettabili professionisti del mondo del cinema e dei fumetti che evidentemente avevano percepito la necessità di dare prima di tutto dal punto di vista artistico una possibilità al regista di mostrare il suo lavoro così come originariamente concepito.

Acquista la nuova edizione di Crisi sulle Terre Infinite edita da Panini DC Italia.