Cinema e Serie TV

The Last of Us – via libera alla serie TV per HBO Max

Nella tarda serata di venerdì è stato confermato che HBO ha dato via libera alla produzione della serie TV per HBO Max ispirata a The Last of Us ovvero uno dei videogiochi di maggior successo degli ultimi anni con due capitoli all’attivo usciti in esclusiva per Playstation 3 e Playstation 4 e sviluppati da Naughty Dog (Uncharted).

L’adattamento televisivo è il primo progetto della neonata casa di produzione Sony Productions. Per HBO i produttori saranno Carolyn Strauss, Evan Wells e Craig Mazin, che sarà anche sceneggiatore della serie oltre ad essere stato il creatore di Chernobyl, drama storico di HBO e Sky Atlantic.

Oltre a Mazin in veste di sceneggiatore ci sarà anche Neil Druckmann, già sceneggiatore e regista creativo dei due videogiochi della serie di The Last Of Us.

Francesca Orsi, vicepresidente esecutivo di HBO Programming ha dichiarato:

Craig e Neil sono visionari di un altro pianeta. Con loro al timone insieme all’incomparabile Carolyn Strauss, questa serie si sintonizzerà sicuramente sia con i fan accaniti dei videogiochi di The Last of Us sia con i nuovi arrivati di questa saga che definisce il genere. Siamo lieti di collaborare con Naughty Dog, Word Games, Sony e PlayStation per adattare questa storia epica e potentemente coinvolgente.

Jeff Frost, presidente di Sony Pictures Television Studios ha concluso dicendo:

Siamo entusiasti di lavorare con HBO e questo fantastico team creativo per dare vita alla serie The Last of Us. La narrazione innovativa e l’ingegnosità di PlayStation sono un naturale complemento dell’attenzione creativa di SPT. La nostra collaborazione è un ottimo esempio della nostra filosofia One Sony al lavoro. Non vediamo l’ora di sviluppare in futuro l’IP di giochi ancora più iconici.

Foto generiche

The Last of Us – la trama

Qualora non conoscente i videogiochi, eccovi la trama di The Last of Us:

Austin, Stati Uniti, 2013. Joel è un padre single che trascorre una vita tranquilla con la figlia, Sarah. Tuttavia, la sera del suo compleanno viene interrotta dallo scoppio di un’epidemia: un fungo parassita chiamato Cordyceps, che è dapprima nato in Sudamerica e poi ha causato gravi problemi all’agricoltura a livello mondiale, e poi in seguito ha raggiunto anche il Messico e il Nord America, ha cominciato a infettare gli esseri umani, rendendoli aggressivi e pericolosi. Joel e Sarah cercano di scappare dalla città assieme al fratello di Joel, Tommy. Tuttavia, la ragazza viene uccisa da un militare che aveva ricevuto l’ordine di abbattere chiunque gli si parasse davanti; la morte di Sarah farà segnare Joel nell’accaduto. Nel 2033, vent’anni dopo, gli Stati Uniti sono diventati uno scenario post apocalittico, dove l’infezione ha ucciso circa il 60% della popolazione mondiale, la civiltà umana è collassata e i sopravvissuti vivono di anarchia e violenza. L’esercito ha tentato di arginare l’epidemia imponendo la legge marziale e istituendo varie zone di quarantena. Queste misure vengono osteggiate da un gruppo dissidente chiamato “le Luci”. Joel ora abita a Boston ed è diventato un uomo freddo, cinico e privo di scrupoli; per procurarsi da vivere fa il contrabbandiere insieme a Tess, sua collega. Dopo un tentativo fallito di recuperare le loro armi da Robert, un contrabbandiere in debito con loro in seguito ad un prestito di armi mai retribuito, i due si imbattono in Marlene, leader delle Luci, alla quale Robert ha venduto le loro armi. In cambio del loro equipaggiamento, la donna li ingaggia per “contrabbandare” fuori da Boston la 14 enne Ellie. Durante il tragitto, Joel scopre che Ellie è infetta, ma che stranamente risulta immune al virus, ragione per cui le Luci pensano di poter ricavare da lei un antidoto all’infezione causata dal fungo e poi in seguito creare un vaccino per salvare l’umanità dalla pandemia.

Acquista The Last of Us 2 per Playstation 4.