Cinema e Serie TV

The Witcher: Blood Origin, le novità della serie

Dopo l’annuncio ufficiale di Netflix della serie TV prequel, in sei parti, The Witcher: Blood Origin, arriva anche la dichiarazione dell’ingresso nel cast di Jodie Turner-Smith che vestirà i panni della protagonista dello show, Éile. Turner-Smith è forse meglio conosciuta per i suoi ruoli in Queen & Slim, Jett e Nightflyers. Il suo casting come protagonista segna la prima grande notizia da quando la serie limitata è stata annunciata per la prima volta a metà dello scorso anno.

The witcher lucca attrici

Secondo il comunicato stampa di Netflix, Éile “ha lasciato il suo clan e la posizione di guardiana della regina per seguire il suo cuore di musicista nomade. Una grande guerra nel continente la costringe a tornare alle sue origini guerriere alla ricerca di vendetta e redenzione.” Ancora non sappiamo bene i dettagli della serie TV, ma con ogni probabilità Jodie Turner-Smith sarà un’elfa e avrà un ruolo molto importante da portare a termine.

Ecco la sinossi ufficiale fornita da Netflix per The Witcher: Blood Origin:

“Ambientato in un mondo elfico 1200 anni prima del mondo di The Witcher, Blood Origin racconterà una storia perduta nel tempo: l’origine del primissimo Witcher e gli eventi che hanno portato alla fondamentale ‘congiunzione delle sfere’, quando il mondi di mostri, uomini ed elfi si sono fusi per diventare uno “.

The Witcher Netflix Geralt Henry Cavill

Per The Witcher: Blood Origin, Declan de Barra sarà showrunner e produttore esecutivo, mentre la showrunner di The Witcher Lauren Schmidt Hissrich la vedremo in veste di produttore esecutivo. Il creatore e autore del franchise di The Witcher, Andrzej Sapkowski, sarà anche consulente creativo per la serie. Secondo l’annuncio originale della serie, Jason Brown e Sean Daniel di Hivemind così come Tomek Baginski e Jarek Sawko di Platige Films saranno, anche loro, produttori esecutivi. 

Se volete rivivere le avventure di Geralt, vi cogliamo l’acquisto del videogioco per PS4 a questo link.